Alberto Angela lascia la Rai? L’ultimatum del conduttore

Alberto Angela potrebbe lasciare Viale Mazzini: il conduttore lancia l’ultimatum alla Rai. Le condizioni del divulgatore scientifico.

Grandi manovre alla Rai. In Viale Mazzini si stanno vagliando i palinsesti, ma dopo le nuove nomine dirigenziali c’è stato un fuggi fuggi generale. Cambio di rotta, secondo diversi interpreti, dovuto a una nuova Rai eccessivamente politicizzata. In principio era Fazio, poi è seguita l’Annunziata e Gramellini.

Alberto Angela
Alberto Angela potrebbe lasciare la Rai (ANSA)

Oltre a ulteriori addii illustri, come quello di Stefano Coletta. Ancora presente nella tv pubblica, ma retrocesso e indispensabile non più alla direzione intrattenimento ma nelle retrovie. Un passo indietro che stava per fare anche Tiberio Timperi, dopo la lite con Gianni Ippoliti, salvo poi andare a “I Fatti Vostri” dal prossimo anno.

Alberto Angela fuori dalla Rai: l’ipotesi spiazza i telespettatori

I possibili ribaltoni non sono finiti perchè a mostrare insofferenza è uno dei volti più noti: Alberto Angela. Il divulgatore scientifico è una vera e propria icona del Servizio Pubblico, proprio come lo era il padre Piero. L’uomo ha espresso, oltre la volontà di continuare con le sue “Meraviglie” e “Passaggio a Nord Ovest”, il desiderio di proporre un altro contenitore simile a SuperQuark.

Ultimatum del divulgatore (ANSA)

Senza scimmiottarlo perchè quel programma è stato ritirato, ma con l’intento di rappresentare un’occasione di riscatto per molti: “Sono tanti coloro che si sono appassionati alla scienza grazie a mio padre – racconta Alberto – e vorrei che il sogno continuasse per molti”.

Queste le parole del divulgatore che, tuttavia, sta incontrando qualche reticenza aziendale. La Rai lo tiene in stand-by, credendo di avere tempo. All’uomo questo atteggiamento non piace e lo fa notare: “Vorrei costruire qualcosa di buono qui – spiega al Messaggero – se la Rai vuole ci sono e ci sarò”.

L’ultimatum del divulgatore

“Se, però, non mi mette in condizione di lavorare – o meglio: ha dei dubbi – io vado altrove. Preferirei comunque che la divulgazione scientifica restasse pubblica, dato che deve essere fruibile a tutti”. Insomma Angela lancia l’ultimatum a Viale Mazzini. Il suo non è proprio un nome qualsiasi: volto Rai da sempre, come suo padre, ma corteggiato ovunque. Ha ispirato gli abbonati per decenni.

Rappresenta una sicurezza che gli estimatori non vogliono perdere. Il clima si fa rovente: dovesse andare via anche lui, a ridosso della presentazione dei palinsesti, sarebbe un problema non indifferente per la Rai. Trovare un sostituto di Angela è difficile, se non quasi impossibile.

Impostazioni privacy