Fabregas al Como, presentazione show | L’ex Barcellona fa sognare i tifosi

Como mania e grandissimo entusiasmo per l’arrivo di Cesc Fabregas. Il giocatore ex Arsenal infiamma la piazza e lancia un messaggio che fa già sognare. 

Fabregas riparte dall’Italia e precisamente da Como per una carriera piena di soddisfazioni personali e anche di gruppo. Il giocatore ha scelto di ripartire dalla Serie B dopo un periodo alquanto complicato. Adesso è bene però non pensare al passato e concentrarsi sul presente, così come possibilmente su quello che sarà.

Fabregas Como
Fabregas al Como, presentazione show | L’ex Barcellona fa sognare i tifosi (Immagine Rete)

Il giocatore ha ancora voglia di costruire un progetto ambizioso e di grande impatto. La voglia di non deludere i tifosi va di pari passo con le idee che ha in mente con il nuovo progetto in Cadetteria. Il calciatore ha sposato in pieno il progetto ed esaltato tutti. Una grande carriera e l’idea di non volersi accontentare. 

Fabregas carica il Como, le parole infiammano

Cesc Fabregas è stato presentato durante una conferenza stampa in grande stile avvenuta a Como. Il calciatore ha parlato di cosa si aspetta dal club e dal futuro in riva al lago lombardo. “La mia famiglia mi ha seguito in tutto e per tutto. Sono venuto qui per vincere, sono molto motivato e ambizioso. Vorrei portare la società in Serie A. Spero che da oggi possa costruirsi un futuro radioso e insieme“, ha commentato. 

Cesc Fabregas Como
Fabregas carica il Como, le parole infiammano (Immagine Rete)

I fratelli indonesiani Roberto e Michael Hartono hanno in mente grandi cose per la società comasca. Fabregas non ci ha pensato due volte dopo la chiamata ambiziosa del Como. “Ho scelto di venire qui per tanti motivi. Da due mesi erano in scadenza di contratto, ho ricevuto tantissime chiamate per gente che cercava anche di guadagnare pur di avermi. Cercavo un tipo di avventura, non volevo qualcosa di 1-2 anni, ma un’idea di calcio che potesse proseguire anche nel futuro“, ha commentato il centrocampista con grandi esperienze nel campionato di Premier League. 

Società soddisfatta, il commento del CEO Wise | Il calciatore esalta l’Italia 

Grande soddisfazione anche per l’amministratore delegato Dennis Wise che ha parlato di idee ben precise per il futuro. “Siamo molto seri come società, questa trattativa lo dimostra chiaramente. Mi ha molto colpito la sua umiltà, voleva capire il progetto e non parlare invece di soldi. Il suo arrivo sia molto importante, porterà tantissimo dentro e fuori dal campo”, ha ribadito il CEO Wise. 

Fabregas guarda già oltre e assicura massimo impegno e dedizione. “Chiedete a mia moglie, a volte prendo le cose troppo sul serio. Questa è l’ennesima possibilità avuta in carriera. Parlo non solo del calcio giocato, sarò qui per i prossimi due anni e poi spero di proseguire con altro“. Il giocatore con un grande passato con le maglie di Arsenal, Barcellona, Chelsea e Monaco. L’annata promette in grande con formazioni di alto calibro che punta anche al salto di categoria. “Voglio far sognare i tifosi e fargli vedere dal vivo cosa potrei fare, ovviamente insieme ai miei compagni. Non è mai stato nei miei piani giocare in MLS. Non ho mai avuto questa ambizione. È arrivata qualche proposta fuori dall’Europa, sinceramente non ci stavo pensando“, ha ribadito Fabregas che dovrebbe far parte del progetto anche dopo la carriera da calciatore.

La confessione del giocatore esalta

Fabregas esalta sicuramente la piazza che ha già avuto modo di giocare tempo fa in Serie A. “Mia figlia si chiama Capri, mio figlio Leonardo. Veniamo con mia moglie in vacanza e amiamo sempre questo posto. Ho sempre ammirato il calcio italiano, ho avuto la fortuna di avere allenatori italiani dai quali ho imparato veramente tanto. Tutto questo mi ha spinto a sposare questo progetto“.

Non ci sarà soltanto Premier League e Liga spagnola, ma anche il calcio italiano da protagonista assoluto. “Ho avuto anche la fortuna di giocare in Spagna e Inghilterra. Ho degli ottimi ricordi. Spero fra qualche anno di tornare a vivere a Londra con la mia famiglia, adesso però penso al progetto Como”, ha concluso il giocatore catalano che indosserà la maglia numero 4.