Green Pass e sicurezza, messaggio di Salvini al Governo. Su Lamorgese: “O fa il ministro oppure…”

La proposta su come gestire il Green Pass e tutelare il posto di lavoro di migliaia di italiani e il tema sicurezza. Matteo Salvini leader della Lega parla da Cassano d’Adda nel milanese, è categorico sul ministro Lamorgese: “O comincia a fare il ministro oppure…”

Matteo Salvini
Matteo Salvini su Green Pass, sicurezza e l’affondo su Lamorgese

Sono gli ultimi giorni di campagna elettorale prima dei ballottaggi nelle tre più grandi città italiane. Un ruolo chiave per il futuro dei sindaci che verranno di Roma, Torino e Trieste ma anche per misurare i rapporti di forza in chiave nazionale tra la Lega, il Pd e il governo. Matteo Slavini in tour per i ballottaggi 2021, si decide tutto alle urne tra il 17 e 18 ottobre, snocciola chiaro i temi caldi delle ultime ore e indica con fermezza quelle che sono le proposte politiche del Carroccio.

Sui Green Pass tema principale di queste ore: da domani se vuoi andare a lavoro devi avere la certificazione verde, come deciso dal Governo, Matteo Salvini dice esplicitamente. “Mentre qualcuno si occupa di fascismo che non torna la Lega si occupa di aiutare i lavoratori e le lavoratrici. Abbiamo chiesto ieri al presidente Draghi, oggi ho visto che lo chiedono anche i sindacati, facciamolo. Tamponi rapidi e gratuiti per i milioni di lavoratori italiani che ancora non hanno il Green Pass. Non è possibile lasciare a casa migliaia di poliziotti, insegnati, medici, infermieri. Tutelare la salute si, gli italiani sono tra i più vaccinati al mondo, ma rispettare anche il diritto al lavoro. Non ci deve essere neanche un italiano che da domani rimane a casa senza stipendio e senza poter portare il pane a casa per i propri figli. E’ questo che chiediamo, che tutti possano lavorare” spiega il segretario leghista.

Salvini affondo su Lamorgese: “O inizia a fare il ministro oppure…”

Lamorgese ministro degli Interni Governo Draghi
Matteo Salvini affondo su Lamorgese: “O inizia a fare il ministro oppure…”

L’ex ministro dell’Interno Matteo Salvini ha poi spostato il suo intervento sulla questione sicurezza. Tema che conosce bene, sono note le sue battaglie sul fronte immigrazione ma da sabato scorso, dopo quanto accaduto a Roma con l’assalto di Forza Nuova e gli scontri durante la manifestazione dei No Green Pass.

Il leader leghista torna a chiedere le dimissioni dell’attuale titolare del Viminale, il ministro Lamorgese: “La gestione dell’ordine pubblico, al di là degli sbarchi che continuano ad arrivare in Calabria e Sicilia è fallimentare. Non si può permettere di assediare città come Roma, Milano. Rave party, bay gang, assalti a pronto soccorso e sindacati. C’è un ministro che o comincia a fare il ministro oppure si deve dimettere. Perchè garantire la sicurezza degli italiani è fondamentale, soprattutto in giorni delicati come questi” conclude il segretario del Carroccio Salvini a margine della campagna elettorale in sostegno di Fabio Colombo per il comune di Cassano d’Adda.