Alcol adulterato, 53 morti per avvelenamento: bilancio tremendo del liquore killer | Cosa è successo

Quello che sta avvenendo nello Stato del Bihar, in India, è praticamente una strage. Oltre 50 persone sono morte a seguito della consumazione di liquori illegali. Il bilancio è provvisorio. Ecco cosa sta succedendo.

L’India è scossa da un caso di straordinaria drammaticità. 53 persone sono decedute dopo aver bevuto alcolici illegali. L’accaduto nel Bihar. Degli esperti stanno indagando nell’area di Chhapra, è stato fatto sapere dalla polizia locale.

Nel Bihar 53 persone sono decedute dopo aver bevuto alcol adulterato
Nel Bihar 53 persone sono decedute dopo aver bevuto alcol adulterato – Pixabay

Oltre a decine di morti, sono rimaste coinvolti per intossicazione altri individui. Il maxi avvelenamento è avvenuto martedì scorso. Le autorità avevano vietato già nel 2016 la produzione e la vendita di sostanze alcoliche.

53 morti per aver bevuto liquori adulterati

Esattamente 53 morti. Questo è il numero dell’ultimo bilancio delle vittime. Ma molti pensano che sia destinato ad aumentare nelle prossime ore. Negli ospedali sono ancora ricoverate numerose persone in gravi condizioni. I primi decessi sono avvenuti poche ore dopo i fatti e si sono susseguiti nei giorni successivi.

Spesso l’arrivo degli intossicati all’ospedale è stato accompagnato da scene di disperazione anche dei familiari. Non solo dolori ma anche la perdita della vista. Ciò è quanto è stato riferito da un agente della polizia locale. I liquori consumati erano tutti di bassa qualità, adulterati con sostanze chimiche per ingigantirne gli effetti. Si è trattato di una ecatombe.

Nel Bihar 53 persone sono decedute dopo aver bevuto alcol adulterato
Nel Bihar 53 persone sono decedute dopo aver bevuto alcol adulterato – Facebook

Il bilancio tremendo in un Paese che vieta l’alcol

Sembra sia stato quasi uno scherzo del destino. La morte di 53 persone per consumo di alcol ha avuto luogo nel Bihar, uno Stato dell’India dove la produzione di alcol è vietata. Così come pure la vendita e il consumo. Tuttavia il fenomeno dell’adulterazione dell’alcol è piuttosto diffuso. Le conseguenze sono spesso gravi a causa della produzione eseguita senza aderire alla regolamentazione del settore, né ad una metodologia corretta.

Le sostanze alcoliche di scarsa qualità sono quelle perlopiù acquistate dai ceti più popolari, con il risultato che ogni anno si registrano tantissime vittime. I liquori tossici più economici contengono metanolo e altre sostanze velenose. Analogamente a quanto è successo nel Bihar, anche nello Stato del Gujarat il liquore killer ha mietuto dall’inizio dell’anno 28 vittime e 60 intossicati. Per gli stessi motivi nel Punjab morirono 120 persone. Era il 2020.

Impostazioni privacy