Re Carlo III e il regalo inaspettato | Una donna giunge in soccorso al sovrano [VIDEO]

Re Carlo III e la firma, re Carlo III e i vizi, i capricci, re Carlo III e gli scatti di disapprovazione. I siparietti del neo sovrano hanno quasi sotterrato la morte della nobile madre. Un’usanza tipicamente inglese, quella di evidenziare ogni gaffes, non importa se si parli del re, anzi: meglio ancora.

Di Carlo re si parla da molto prima che lo diventasse. La regina era ancora viva e vegeta e da anni ci si domandava cosa sarebbe stato. Alcuni dicevano che avrebbe abdicato in favore del figlio William, e invece si è seduto, ha litigato con il calamaio, con la scrivania, con i troppi oggetti che la abitavano e poi ha posto la sua firma.

Re Carlo e la penna regalo
Re Carlo III foto ANSA

Un inizio di regno che è tutto un programma, ma se si vuole guardare al tipico ‘British humour’, tutto sommato potrebbe essere in tema. “Odio questa penna. Non posso sopportare questa dannata cosa. Ogni volta che puzza”, la dichiarazione che secondo il Daily Mail si sarebbe lasciato sfuggire re Carlo al castello di Hillsborough. È la seconda volta che litiga in pochi giorni, prima con il calamaio ingombrante, poi con la penna che perde inchiostro. Questa volta l’alterco è avvenuto mentre firmava il libro dei visitatori al castello di Hillsborough, residenza dei reali nell’Irlanda del Nord.

Re Carlo III e la penna in regalo: “Just in case”

Re Carlo e l'incidente con la penna
Re Carlo e l’incidente con l’inchiostro – fonte rete

Una suddita deve aver dunque pensato che fosse il caso di dare una mano al neo sovrano, un incoraggiamento condito dal tipico fare inglese, semplice, immediato e carico di ironia. Nel video si vede infatti una donna, in mezzo alla folla, che allunga una penna a Carlo che si trova in visita a Cardiff, nel Galles. Il re la prende, per qualche istante rimane un po’ smarrito, la donna poi spiega: “Just in case” Carlo allora capisce e scoppia a ridere: una reazione degna di un re che questa volta non si è fatto cogliere impreparato e ha saputo gestire con classe il simpatico siparietto.