Jennifer Lopez, dieta rigida: cibo sostenibile e prodotti bio | Cosa mangia la popstar

Una forma fisica invidiata da ogni donna dai vent’anni in su quella di Jennifer Lopez. Il suo segreto? Una dieta rigida e cibo sostenibile. Il segreto della sua eterna giovinezza è “la regola del piatto verde” ma non solo

È più bella che mai la popstar Jennifer Lopez che dopo un tira e molla durato vent’anni, ora si è unita in matrimonio con l’attore Ben Affleck. Radiosa come sempre ed ora ancora di più, la felicità della star passa però anche dalla tavola.

jennifer lopez
Jennifer Lopez, la dieta rigida della popstar, ecco cosa mangia (Ansa)

Il segreto della sua silhouette smagliante? Una dieta rigida e la scelta di prodotti rigorosamente bio. La cantante, attrice e imprenditrice latino-americana alla soglia dei 53 anni, ha un’unica “regola” a tavola: quella del piatto verde.

Jennifer Lopez, dieta rigida e prodotti bio | L’eterna giovinezza con la regola del piatto verde, cos’è

Tutti si domandano quale sia il segreto della sua eterna giovinezza. Il tempo passa ma lei, Jennifr Lopez, rimane sempre stupenda. Come ci riesce? La sua “formula magica” che poi di magico non ha nulla, è una: sacrificio.

Jennifer Lopez Ben
Jennifer Lopez, il segreto dell’eterna giovinezza nel cibo sostenibile (Ansa)

Tanto allenamento per mantenere tonici i muscoli di gambe, addome e glutei e una dieta onnivora a base di proteine complete ma leggere, come quelle della carne bianca e del pesce, abbinate a tanta verdura e frutta.

JLo però non fa solo questo, il punto cruciale prima di mettersi a tavola è la scelta dei prodotti alimentari, rigorosamente biologici. Questo è quello che fa la differenza. I segreti della dieta di Jennifer Lopez partono proprio da qui: rispetto per il corpo attraverso il cibo sostenibile.

Nessun piatto pronto o cibo da fast food pieni di zuccheri e grassi saturi: la dieta di Jennifer Lopez si basa solo su frutta e verdure biologiche.

Mentre, sul versante delle proteine, la 50enne predilige solo carni bianche provenienti da allevamenti all’aperto, legumi o pesce come branzino e merluzzo. Veto assoluto al salmone, ma solo perché non rientra nei suoi gusti.

Essendo da sempre una fan delle verdure, la popstar ha ideato una sua “regola”, quella del piatto verde. Questo è composto da verdure a foglia verde come la lattuga, gli spinaci, il cavolo e la verza. Ottime perché, oltre a essere ricche di vitamine e minerali come potassio e fosforo, posseggono uno straordinario potere antiossidante prevenendo il decadimento cellulare e rimpolpando la pelle naturalmente.

Ma JLo non mangia solo verdure, abbinate a queste non mancano mai le proteine. Quindi via libera a carne, pesce, legumi, formaggi o uova.

Jennifer Lopez: nella dieta divieto di alcool e caffeina | Ecco cosa beve

Niente spazio a caffeina e alcool nella dieta di Jennifer Lopez. L’unica cosa che beve la star è l’acqua e non un solo bicchiere, bensì sette al giorno.

Solo in questo modo riesce a mantenere costantemente la pelle idratata. Ma non solo, lei stessa ha dichiarato in un’intervista, come riporta anche il corriere della sera: “Mi assicuro di bere sempre molta acqua, anche durante il pasto, mi dà un senso di sazietà”. Inoltre, prima di allenare il suo corpo ai classici esercizi giornalieri, Jennifer beve molto in modo da avere prestazioni fisiche ottimali.

Una corretta idratazione aiuta anche a clamare la fame perché l’acqua riempie lo stomaco aiutando nel contempo ad affrontare l’allenamento con più grinta.

Dalla colazione alla cena: le ricette di JLo per rimanere in forma

Tra le tante ricette usate dalla popstar latino-americana non manca il suo frullato preferito.

  • Frutta.
  • Yogurt greco.
  • Miele.
  • Cannella.
  • Ghiaccio tritato.
  • Limone fresco.

Un mix proteico, depurativo e leggero da bere per colazione, così come fa d’abitudine Jennifer. A pranzo, invece, la scelta ricade per un’insalata. La sua preferita ha come protagonista il cavolo cappuccio tritato insieme con formaggio, semi di zucca, succo di limone fresco, olio extravergine di oliva e scalogno.

La cena, non più tardi delle 18.30 in modo da agevolare la digestione, è a base di carne bianca abbinata a quinoa e verdura. Difficilmente fa strappi alla regola mangiando altro. Mentre, per i fuori pasto solo frutta secca o fresca da consumare a metà mattina e metà pomeriggio.

L’unica cosa a cui fa molto fatica rinunciare è la cioccolata. A volte si concede qualche biscotto a base di gocce di cioccolato o un gelato. Ma d’altronde, anche lei è umana, per fortuna!