Bambino annegato, fermata la madre. Si indaga per omicidio

Bimbo di 2 anni muore annegato a Torre del Greco. Il dramma nella tarda serata di domenica. In corso le indagini dei Carabinieri.

bimbo annegato
Muore bimbo di 2 anni annegato in mare: ipotesi tentato suicidio della madre – Immagine Twitter

Un bimbo di due anni è morto annegato in mare a Torre del Greco, in provincia di Napoli. E’ successo intorno alle 22.30 di domenica nella zona della Scala, poco distante dall’area portuale della città campana. Sul posto i Carabinieri, coordinati dal Magistrato della Procura della Repubblica, indagano per ricostruire l’esatta dinamica di quanto accaduto. Stando a quanto emerso dalle prime testimonianze, la mamma, residente a Torre del Greco, avrebbe tentato di suicidarsi con il piccolo.

La donna avrebbe gettato in acqua il bimbo per poi lanciarsi a sua volta ma sarebbe stata bloccata in tempo. Nulla da fare invece per il figlio, ogni tentativo di soccorso e rianimazione è risultato vano.

LEGGI ANCHE >> DIRETTA Covid, le notizie in tempo reale 3 gennaio 2022

Bimbo di 2 anni annegato a Torre del Greco, in corso le indagini

bimbo annegato
Bimbo di 2 anni annegato a Torre del Greco, in corso le indagini – Immagine Twitter

Il bambino di due anni annegato in mare ieri sera a Torre del Greco era in compagnia della madre. Sono state ascoltate diverse persone presenti al momento della tragedia, la donna in queste ore si trova in caserma, interrogata dal Pm della Procura di Torre Annunziata, competente sul territorio.

LEGGI ANCHE >> Fake news su vaccini, Twitter blocca una deputata americana

Secondo le prime testimonianze raccolte la madre del piccolo avrebbe manifestato intenti suicidi. Al momento non si esclude nessuna pista, ma con il passare delle ore prende corpo l’ipotesi che la donna abbia tentato il suicidio subito dopo aver ucciso il figlio.

Bambino di 2 anni annegato, fermata la madre

La mamma del piccolo annegato in mare a Torre del Greco, in provincia di Napoli, è stata raggiunta da un decreto di fermo e trasferita nel penitenziario femminile di Pozzuoli. E’ accusata di omicidio volontario, secondo gli inquirenti a suo carico vi sono “gravi indizi di colpevolezza”. L’accusa arriva a seguito delle indagini lampo, non ancora concluse, condotte dai Carabinieri della compagnia di Torre del Greco.