Pakistano accusato di atti osceni | La vittima una ragazzina

Incredibile il caso di un pakistano che si sarebbe lasciato andare ad atti di autoerotismo davanti una minore. Le richieste di aiuto e il tempestivo intervento dei militari dell’Arma.

Un operaio pakistano avrebbe scelto con cura la sua vittima e, una volta salito sul treno, si sarebbe masturbato davanti a una ragazzina incredula e spaventata. L’assurda vicenda si è consumata domenica sera sulla tratta che collega Milano alla Brianza. Durante il deprecabile episodio l’uomo, di 27 anni, avrebbe puntato il telefono in faccia alla 17enne per riprenderla.

Atti osceni su un treno
Atti osceni in treno: intervengono i carabinieri – Web source

A quel punto, tra le stazioni di Cusano Milanino e Lentate-Camnago, la ragazzina avrebbe urlato contro il molestatore di smetterla e sarebbe corsa subito via in cerca di aiuto. Incontrato qualche vagone più avanti il capotreno, a lui si sarebbe rivolta raccontando tutto l’accaduto. Immediato l’intervento del pubblico ufficiale che avrebbe intercettato il pakistano in prossimità delle porte di uscita e avvisato i carabinieri.

Pakistano pronto a darsela a gambe: l’intervento dei militari

Non ha fatto in tempo a dileguarsi il 27enne denunciato per atti osceni ai danni di una minorenne. I carabinieri della compagnia di Soregno erano alla stazione di Lentate pronti a prenderlo in consegna. Il giovane identificato è un operaio di origine pakistana domiciliato a Limbiate. Un controllo del cellulare non ha però portato in evidenza tracce di filmati girati a bordo del treno.

Pakistano atti osceni
Atti osceni in treno: intervengono i carabinieri – Archivio Carabinieri

Forse potrebbero essere stati cancellati prima dell’incontro con le forze dell’ordine. Stando a quanto si apprende la tratta in cui si sarebbero svolti i fatti non è nuova a situazioni di questo genere. Qualche tempo fa protagonista sulla stessa linea è stata una pericolosa baby-gang colpevole di numerosi furti ai danni dei viaggiatori. Ad aprile sono stati tutti tratti in arresto a Bovisio Masciago.