Vuole a tutti i costi il Reddito di cittadinanza, senza averne diritto | Calci e pugni contro i carabinieri

Voleva a tutti i costi percepire il reddito di cittadinanza pur non avendone i requisiti: l’uomo va in escandescenza. Cosa ha fatto davanti ai carabinieri. La ricostruzione dell’episodio.

Un uomo di 35 anni ha cercato in tutti i modi di pretendere il sussidio del reddito di cittadinanza, non avendone però alcun diritto, ma dopo aver ricevuto risposta negativa si sarebbe scagliato contro alcuni impiegati comunali. Inevitabile la chiamata delle forze dell’ordine, poi l’arresto per l’aggressione ai carabinieri.

Reddito di cittadinanza riciehista
Vuole a tutti i costi il Reddito di cittadinanza, senza averne diritto | Calci e pugni contro i carabinieri (Immagine Rete)

L’accusa nei suoi confronti è quella di lesioni personali. Di fatto l’uomo avrebbe scelto di giungere in comune, creando non pochi problemi e momenti di tensione. Si sarebbe letteralmente infuriato nella sede comunale per non aver ricevuto l’accredito dei soldi, così come si attendeva, ma in realtà questo sussidio non gli spetterebbe per tutta una serie di motivi.

Pretende reddito di cittadinanza, non ne ha il diritto | Dipendenti aggrediti

Non contento delle motivazioni, inoltre, non avrebbe perso tempo per aggredire alcuni dipendenti comunali. Le forze dell’ordine giunte sul posto hanno arrestato un uomo di 35 anni originario della Nigeria. Nei suoi confronti pendono le accuse di resistenza e lesioni personali. La vicenda è accaduta a Borgo San Lorenzo, paese della provincia di Firenze.

Reddito di cittadinanza sussidio aggressione
Pretende reddito di cittadinanza, non ne ha il diritto | Dipendenti aggrediti (Immagine Rete)

L’uomo avrebbe chiesto agli impiegati del sussidio alzando la voce, così come ricostruito dagli inquirenti che hanno parlato con i dipendenti comunali. Non avrebbe però accettato di non poterne beneficiare, da qui l’impossibilità di ricevere i soldi, dando di conseguenza in escandescenza. Da una normale discussione si sarebbe passati in poco tempo alle minacce. A seguire, invece, sarebbero seguiti attimi di tensione, poi l’inevitabile chiamata alle forze dell’ordine. La notizia è stata diffusa da FirenzeToday.

Carabinieri in Comune, momenti di tensione

I carabinieri sono stati allertati da un impiegato che avrebbe assistito alla scena. L’uomo 35enne non avrebbe però voluto sentire alcuna ragione, chiedendo ad alta veloce di voler ricevere il reddito di cittadinanza. Una situazione certamente inaspettata che avrebbe causato ben altro subito dopo.

Alterato si sarebbe addirittura scagliato contro i carabinieri, con tanto di calci e pugni contro le forze dell’ordine. Inevitabile in questi casi l’arresto e il trasferimento presso la stazione locale per tutti gli accertamenti del caso. L’uomo di 35 anni dovrà quindi rispondere delle accuse di lesioni e resistenza personali.