Guerra Russia Ucraina, le notizie di lunedì 12 settembre 2022

Diretta guerra Russia Ucraina oggi. Le ultime notizie di lunedì 12 settembre 2022. Gli aggiornamenti in tempo reale sul conflitto.

201esimo giorno di guerra, prosegue la controffensiva ucraina: secondo i dati diffusi dal comandante in capo delle Forze Armate, le truppe di Kiev avrebbero riconquistato oltre 3mila kilometri quadrati di territorio dall’Esercito russo questo mese. E’ la prima volta, dall’inizio del conflitto, che le forze di Mosca sembrano in difficoltà, ma il Presidente statunitense Joe Biden avverte: “Ritirata dei russi? Troppo presto per parlarne”.

DIRETTA guerra Russia Ucraina
DIRETTA guerra Russia Ucraina oggi, ultime notizie di lunedì 12 settembre 2022

L’accusa di Kiev: in seguito all’offensiva ucraina, Mosca ha attaccato infrastrutture civili. E da ieri diverse Regioni sono senza elettricità. Tra le più colpite Kharkiv e Sumy. “I terroristi russi restano terroristi e attaccano infrastrutture cruciali non militari, l’obiettivo è quello di privare le persone di luce e riscaldamento”, ha dichiarato il Presidente Zelensky.

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA PAGINA IN TEMPO REALE

19.45 – Le forze ucraine hanno guadagnato terreno significativo in questi ultimi giorni, specialmente nella regione di Kharkiv. In corso una grande controffensiva che ha completamente rimodellato la guerra. Continuano i passi in avanti con i militari che hanno raggiunto il confine in un’altra località nella regione di Kharkiv: la zona si trova vicino al villaggio di Ternova. A pubblicare il video è Iuliia Mendel, ex portavoce di Zelensky.

19.05 – Una unità del ministro della Difesa in Ucraina ha parlato di soldati russi impegnati nei saccheggi di massa durante la fuga dall’oblast di Kharkiv. I militari avrebbero caricato i mezzi con “generatori, telefoni e computer presi dagli ucraini. Sono stati registrati rari casi di rapine a scuola, persino le sbarre orizzontali e le attrezzature sportive sono state portate fuori dalle palestre”, hanno ribadito diversi funzionari.

18.10 – Le sue due settimane al comando sul campo di battaglia per la Russia sono state le peggiori dall’inizio dell’offensiva. La ritirata scomposta da Kharkiv, l’improvvisa perdita di molti dei centri principali della regione, conquistati al prezzo di lunghi e sanguinosi scontri, gli attacchi interni del falco ceceno Ramzan Kadyrov: nominato comandante del Distretto militare occidentale soltanto il 26 agosto scorso, il tenente generale Roman Berdnikov è il primo alto ufficiale a pagare per la riscossa ucraina. Le pesanti sconfitte gli sono costate un benservito in tempi record da parte del presidente Vladimir Putin, secondo gli 007 di Kiev, che hanno riferito della sua cacciata, mentre Mosca mantiene il consueto silenzio sulle scelte nelle gerarchie militari.

17.50 – In uno dei villaggi liberati dalle forze ucraine sono stati trovati i corpi di quattro civili con segni di tortura. Lo ha reso noto su Telegram l’ufficio della procura generale ucraina. Tre dei corpi erano sepolti nei giardini delle loro abitazioni, un quarto vicino ad una fabbrica di asfalto. Sono stati rinvenuti grazie alle segnalazioni degli abitanti del villaggio di Zaliznychne. I resti saranno sottoposti all’autopsia. Secondo le prime informazioni si tratta di vittime dell’occupazione russa.

17.16 – E’ in arrivo una “sorpresa” per le Forze armate ucraine. Lo ha annunciato il leader della Cecenia, Ramzan Kadyrov, nel suo canale Telegram. “I nostri combattenti hanno preparato un’interessante sorpresa per le bande ucraine e che presto diventerà nota. Nel frattempo, non rivelerò il piano“, ha scritto. “Grazie al coraggio e all’eroismo delle unità di potenza cecene, nonché alla consolidata cooperazione con le Forze alleate, l’operazione militare speciale nella zona di responsabilità delle unità della Repubblica cecena sta procedendo con successo. Sono sicuro che con sforzi congiunti porteremo la questione alla completa sconfitta delle bande nemiche“, ha aggiunto Kadyrov

16.53 – Le forze ucraine hanno bombardato la regione frontaliera russa di Belgorod, provocando almeno un morto e 4 feriti. Lo ha detto il governatore locale, citato
dalla Tass, dopo che nelle scorse ore l’esercito di Kiev aveva rivendicato un’avanzata fino al confine russo.

16.35 – Oltre l’ottanta per cento delle infrastrutture di Izium, la città riconquistata nel fine settimana dall’esercito ucraino, è stata distrutta nel conflitto. Lo denuncia Maksym Strelnikov, membro del consiglio municipale, spiegando che gli abitanti che erano fuggiti ora vogliono tornare. Ma “più dell’80 per cento delle infrastrutture della città è stato distrutto, compresi edifici multipiani e case private, imprese, istituzioni di governo e scolastiche, oltre a impianti” industriali spiega Strelnikov. “Il sistema di riscaldamento centralizzato, utilizzato dalla maggior parte dei residenti in inverno, è danneggiato. Quindi le autorità locali dovrebbero affrontare queste sfide“, ha affermato Strelnikov.

Al momento, sappiamo che almeno mille civili sono morti (a Izium, ndr) a causa delle ostilità. Ma pensiamo che ancora più persone siano state colpite dalla mancanza di cure mediche, poiché gli occupanti russi hanno distrutto tutte le istituzioni sanitarie a marzo. Gli occupanti hanno saccheggiato tutte le farmacie, quindi non c’era accesso ai farmaci. Questo è il problema più urgente per ora, oltre al ricovero in ospedale dei residenti di Izium che necessitano di cure mediche urgenti“, ha aggiunto.

16.05 – Il fabbisogno energetico della regione di Zaporizhzhia è ora garantito dalla Crimea, dopo lo stop alla produzione della centrale nucleare che si trova a Energodar. Lo ha reso noto Yevhen Balitski, capo dell’amministrazione civile-militare dell’oblast di Zaporizhzhia nominato dai russi. “L’intera regione di Zaporizhzhia, liberata dal nazismo, ora riceve energia dalla Crimea, abbiamo elettricità stabile. Non abbiamo interruzioni tranne che per brevi momenti“, ha dichiarato Balitski, secondo l’agenzia Interfax.

Balitski ha aggiunto che gli insediamenti filo-russi nella regione riceveranno un approvvigionamento di energia stabile anche durante i mesi invernali, quando i consumi aumenteranno, e ha accusato le forze armate ucraine di effettuare continui attacchi aerei sulla regione.

15.35 – Le truppe ucraine hanno riconquistato villaggi anche nell’oblast di Luhansk, oltre a quello di Donetsk. Lo ha rivendicato oggi il capo dell’amministrazione militare dell’oblast di Luhansk, Serhii Haidai, spiegando di non poter ancora citare i nomi delle località mentre i soldati stanno terminando le operazioni di ‘ripulitura’. “Dopo la completa liberazione di Lyman (oblast di Donetsk),  è il nostro turno voglio che i residenti sappiano che la liberazione è vicina. Se sentite il rumore dei combattimenti, rimanete nei rifugi. Non possiamo nominare i luoghi, ma i residenti locali capiranno”  ha detto Haidai su Telegram, citato da Ukrinform.

15.05 – Le autorità russe perseguitano gli oppositori alla guerra in Ucraina e stanno adottando ulteriori misure per limitare la loro libertà di riunione e di parola. Lo ha affermato Nada Al-Nashif, Alto Commissario ad interim dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per i diritti umani. “Nella Federazione Russa, la persecuzione, le misure restrittive e la repressione contro le persone che esprimono il loro disaccordo con la guerra in Ucraina minano le libertà fondamentali costituzionalmente garantite, compreso il diritto alla libertà di riunione, associazione ed espressione di opinione” ha dichiarato la Al-Nashif durante la riunione del Consiglio che si è aperta oggi a Ginevra. Ha inoltre osservato che le autorità russe violano il diritto al libero accesso alle informazioni, esercitano pressioni sui giornalisti, introducono la censura e bloccano l’accesso ai siti web.

14.42 – La Russia sta affrontando una “aggressione finanziaria e tecnologica” attraverso le sanzioni occidentali, ma “il blitzkrieg economico” contro di essa “non ha avuto successo“. Lo ha detto il presidente Vladimir Putin partecipando a una riunione del governo sulla situazione economica. Putin, citato dall’agenzia Interfax, ha detto anche che il processo di de-dollarizzazione dell’economia russa è “inevitabile ed è in corso“. Il presidente ha infine descritto come “imprevedibile, impulsivo e non professionale” il comportamento dei Paesi occidentali nei confronti della Russia. Per questo, ha aggiunto, “noi dobbiamo lavorare in base alla nostra logica e mantenere l’iniziativa“.

14.25 – Il segretario del Consiglio di sicurezza della Federazione Russa Nikolai Patrushev ha criticato la Nato, perché, a suo dire, sta fornendo all’Ucraina armi per bombardare il territorio della centrale nucleare di Zaporizhzhia. “Una seria minaccia alla sicurezza nucleare viene dal bombardamento da parte dei nazionalisti ucraini di strutture vitali della centrale nucleare di Zaporizhzhia con armi pesanti fornite dai paesi della Nato“, ha detto in un incontro in Siberia dedicato ai temi di sicurezza.

La designazione dell’obiettivo” di questi bombardamenti “è opera dagli Stati Uniti“, ha aggiunto. “Le conseguenze di queste provocazioni possono essere catastrofiche non solo per la maggior parte della popolazione di Ucraina e Russia, ma anche per l’Europa, e in scala possono superare le tragedie accadute nelle centrali nucleari di Chernobyl e Fukushima“, ha ammonito Patrushev.

14.10 – La Norvegia è “scettica” sulla possibilità di un price cap europeo all’import di gas e sostiene che la misura non risolverebbe i problemi di approvvigionamento dell’Europa. È quanto ha sottolineato il premier norvegese Jonas Gahr Store in una nota diramata dopo un colloquio telefonico con la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen. “Siamo d’accordo sull’avere un dialogo ancora più stretto con l’Ue in futuro sulle diverse proposte che sono sul tavolo. Stiamo affrontando le discussioni con una mentalità aperta, ma siamo scettici riguardo a un prezzo massimo per il gas“, ha spiegato Store.

13.50 – Le azioni di chi, “per usare un eufemismo non è ben predisposto verso la Russia” sono “imprevedibili e impulsive, non professionali“, dobbiamo lavorare “secondo la nostra logica, per realizzare in modo coerente i nostri obiettivi di sviluppo nell’economia, nella sfera sociale, nelle infrastrutture“. Lo ha denunciato il presidente russo Vladimir Putin.

13.40 – Le truppe russe hanno bombardato ancora una volta Kharkiv e colpito il centro della città. Lo ha annunciato il sindaco Ihor Terekhov e il capo dell’amministrazione militare regionale Oleg Synegubov, secondo cui i bombardamenti sono stati massicci e i razzi russi sono caduti nei distretti di Osnovyansk e Kyiv della città, provocando il ferimento di 4 persone.

13.11 – La Russia condurrà l’operazione militare speciale fino al raggiungimento di tutti i suoi obiettivi originali. Lo ha annunciato l’addetto stampa del Presidente della Federazione Russa Dmitry Peskov. Lo riporta la TASS.

Guerra Russia Ucraina, Peskov: “Attualmente nessuna prospettiva per ripresa negoziati”

Guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Peskov: “Attualmente nessuna prospettiva per ripresa negoziati”

13.00“La Russia terrorista ha colpito siti di infrastrutture civili lasciando migliaia di ucraini senza elettricità, acqua e riscaldamento. Putin pianifica più di queste tattiche” ma ora “deve ottenere una risposta dura”. Lo scrive in un tweet il Ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba aggiungendo che la “Russia deve essere riconosciuta come Stato sponsor del terrorismo.

12.51Mosca attualmente non vede alcuna “prospettiva” per una ipotetica ripresa dei negoziati con Kiev. Lo ha sottolineato il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov durante un punto stampa. E’ “l’assenza di qualsiasi prerequisito” a impedire la ripresa delle negoziazioni, ha precisato Peskov, citato dalla TASS.

Guerra Russia Ucraina, Lavrov: “La Nato ha ambizioni globali ma il mondo sarà multipolare”

Guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Lavrov: “La Nato ha ambizioni globali ma il mondo sarà multipolare”

12.33Il mondo sarà multipolare, nonostante il fatto che l’Occidente stia freneticamente cercando di mantenere il suo dominio. Lo ha affermato il Ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov in onda sul canale televisivo Rossiya-1. “Dove sta andando il mondo? Penso, verso un ordine mondiale più giusto. Sarà multipolare. L’Occidente sta freneticamente cercando con le buone o con le cattive di mantenere e rafforzare il proprio dominio. La Nato ha dichiarato ambizioni globali, la regione indo-pacifica è stata ufficialmente dichiarata area di responsabilità dell’Alleanza. Non a tutti questo piace”, ha detto Lavrov, citato dalla TASS.

Guerra Russia Ucraina, Mosca: “A Kharkiv il numero di soldati di Kiev ci era superiore di 8 volte”

Guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Mosca: “A Kharkiv il numero di soldati di Kiev ci era superiore di 8 volte”

12.22 – La controffensiva di Kiev degli ultimi giorni ha avuto successo perché il numero dei soldati ucraini impegnati nell’attacco era “superiore di otto volte” a quello dei militari russi schierati nel settore. Lo ha dichiarato a Rossiya24 il governatore filorusso nell’Oblast di Kharkiv Vitaly Ganchev. Nella Regione “la situazione sta diventando sempre più difficile” per le Forze Armate di Mosca, ha sottolineato Ganchev, e oltre 5mila civili sono stati evacuati in territorio russo.

12.12 “Condanniamo gli attacchi aerei della Russia contro le infrastrutture strategiche dell’Ucraina che hanno lasciato migliaia di civili senza elettricità e acqua pulita”. E’ quanto si legge in una nota ufficiale diffusa dal Dipartimento di Stato americano in cui si ribadisce che gli Stati Uniti “sono al fianco dell’Ucraina contro l’aggressione della Russia”.

Guerra Russia Ucraina, Zelesnky: “In questi 200 giorni di conflitto abbiamo scritto la storia”

Guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Zelesnky: “In questi 200 giorni di conflitto abbiamo scritto la storia”

12.00 – Il Presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha ringraziato i suoi connazionali per aver difeso il Paese in una guerra che dura ormai da oltre 200 giorni. “In questi 200 giorni abbiamo ottenuto molto, ma la cosa più importante e quindi più difficile è ancora davanti a noi”, ha detto Zelensky in un videomessaggio alla Nazione in cui ha ringraziato le forze di terra ucraine, l’aviazione, le forze navali e tutti coloro che hanno scritto “la storia dell’indipendenza, la storia della vittoria, la storia dell’Ucraina”.

11.51 – Il leader ceceno Ramzan Kadyrov ha annunciato il ritorno delle sue unità speciali d’elite sul campo di battaglia ucraino. “Le unità d’elite della Repubblica Cecena della Federazione Russa guidate da Adam Delimkhanov sono tornate nella zona di operazioni militari speciali in Ucraina dopo un periodo di riposo”, ha scritto Kadyrov, citato dalla TASS, sul suo canale Telegram.

Guerra Russia Ucraina, Podolyak: “Attacchi di Mosca a infrastrutture civili sono risposta vigliacca”

blackout Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Podolyak: “Attacchi di Mosca a infrastrutture civili sono risposta vigliacca”

11.37“Gli attacchi russi su infrastrutture civili critiche (in particolare la più grande centrale termoelettrica di Kharkiv) sono una manifestazione del terrorismo della Federazione russa e del desiderio di lasciare in massa i civili senza elettricità e riscaldamento. Una risposta vigliacca del suo stesso Esercito in fuga dal campo di battaglia”. Così in un tweet il consigliere presidenziale ucraino Mykhailo Podolyak, dopo i bombardamenti russi che nella notte hanno colpito diverse infrastrutture ucraine, causando numerosi blackout nelle regioni orientali del Paese.

11.24“La risposta della Russia alla liberazione di città e villaggi da parte dell’Ucraina nell’est è stata lanciare missili per distruggere infrastrutture civili strategiche. Questa la denuncia su Twitter dell’ambasciatrice statunitense a Kiev Bridget Brink, dopo le esplosioni e i blackout in diverse Regioni ucraine, soprattutto parte orientale del Paese.

Guerra Russia Ucraina, Kiev: “Abbattuti 9 missili di Mosca su 12”

Guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Kiev: “Abbattuti 9 missili di Mosca su 12”

11.19L’Esercito russo ha lanciato sull’Ucraina 12 missili, sei missili da crociera Kalibr partiti da navi nell’area del Mar Nero e sei missili da crociera Kh-101 da aerei nell’area del Mar Caspio. E l’aviazione ucraina ha abbattuto 9 missili su 12. Lo riporta il servizio stampa del Comando Est, citato da Unian.

11.07“E’ arrivato il nostro momento. Ci riprendiamo il Paese. Lo ha dichiarato il Sindaco di Kiev Vitali Klitshcko parlando alla Bild. “Quello che viviamo al momento è un grande successo militare, anche con l’aiuto delle armi occidentali, ha aggiunto Klitshcko.

Diretta guerra Russia Ucraina, Medvedev: “Negoziati solo dopo caduta del regime di Kiev”

conflitto Mosca Kiev
Guerra Russia Ucraina, Medvedev: “Negoziati solo dopo caduta del regime di Kiev”

10.55 – L’elettricità è stata ripristinata nell’80% della Regione di Kharkiv, dopo gli attacchi dell’Esercito russo alla locale centrale termoelettrica. Lo riferisce su Telegram il vicecapo dell’ufficio di presidenza ucraino Kyrylo Tymoshenko.

10.48 – Le condizioni poste dalla Russia per i negoziati con l’Ucraina in questo momento sono solo un riscaldamento per le condizioni che verranno poste in futuro. Lo ha dichiarato su Telegram il vicepresidente del consiglio di sicurezza russo Dmitry Medvedev, citato da Interfax. “Un certo Zelensky ha detto che non avrebbe dialogato con coloro che danno ultimatum. Questi ‘ultimatum’ sono solo un piccolo riscaldamento per le condizioni che verranno stabilite in futuro”, ha scritto Medvedev. “Le conosce: la capitolazione totale del regime di Kiev alle condizioni della Russia, ha concluso.

Diretta guerra Russia Ucraina, Kiev: “Riconquistati oltre 20 insediamenti nelle ultime 24 ore”

Guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Kiev: “Riconquistati oltre 20 insediamenti nelle ultime 24 ore”

10.28 – Sono almeno 52.950 i soldati russi uccisi in Ucraina dall’inizio dell’invasione su larga scala dello scorso 24 febbraio. Lo rende noto l’Esercito di Kiev nel consueto aggiornamento sulle perdite subite finora da Mosca. Nell’ultimo report si registrano anche 243 caccia russi, 213 elicotteri e 903 droni abbattuti. Inoltre le Forze Armate di Kiev riferiscono di aver distrutto 2.168 carri armati russi, 1.269 sistemi di artiglieria e 4.640 veicoli blindati per il trasporto delle truppe. Lo riporta il Kyiv Independent.

10.19 – Le forze ucraine hanno riconquistato nelle ultime 24 ore oltre 20 insediamenti che erano stati occupati dai russi. Lo ha reso noto lo Stato Maggiore delle Forze Armate dell’Ucraina in un post su Facebook. “Le forze ucraine continuano a liberare dagli invasori russi gli insediamenti nelle regioni di Kharkiv e Donetsk, prosegue il messaggio sottolineando che “il nemico continua ad attaccare le posizioni ucraine, conducendo ricognizioni aeree e tentando di prendere misure per riguadagnare terreno”. Lo riporta Ukrinform.

Diretta guerra Russia Ucraina, Kiev: “Nella notte forti esplosioni a Zaporizhzhia”

Guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Kiev: “Nella notte forti esplosioni a Zaporizhzhia”

10.03 – Diverse esplosioni sono state udite la scorsa notte a Zaporizhzhia. Lo ha reso noto su Telegram il Segretario del Consiglio comunale della città Anatolii Kurtiev, citato dall’Ukrainska Pravda. “La situazione a Zaporizhzhia era relativamente calma” ma nella notte tra l’11 e il 12 settembre “si sono sentite forti esplosioni in città”, ha scritto Kurtiev.

09.55 – Il Referendum sull’adesione alla Russia della Regione ucraina di Zaporizhzhia si terrà quando la situazione sarà completamente sicura per i suoi residenti. Lo ha dichiarato su Telegram il capo dell’amministrazione militare-civile filorussa Evgenij Balitskij. “Ultimamente mi chiedono sempre più spesso la data del referendum. La mia risposta è: il referendum si terrà non appena saremo completamente pronti dal punto di vista della sicurezza dei residenti della regione di Zaporizhzhia. Siamo completamente fiduciosi che chiunque lo desideri possa partecipare al voto in modo comodo e sicuro”, le parole di Balitskij. Lo riporta la TASS.

Diretta guerra Russia Ucraina, Medvedev: “Tutti gli obiettivi dell’operazione speciale saranno raggiunti”

conflitto Mosca Kiev
Guerra Russia Ucraina, Medvedev: “Tutti gli obiettivi dell’operazione speciale saranno raggiunti”

09.41Armi, armi, armi sono nella nostra agenda dalla primavera. Sono grato ai partner che hanno risposto al nostro appello: i successi sul campo di battaglia dell’Ucraina sono quelli condivisi. Tre punti all’ordine del giorno ora sono pianificazione, pianificazione e pianificazione”. Così su Twitter il Ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba che aggiunge: “I rifornimenti tempestivi avvicinano la vittoria e la pace”.

09.33“Tutti gli obiettivi” dell’operazione militare speciale in Ucraina saranno raggiunti. Lo ha assicurato il vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo Dmitry Medvedev, mentre a Nord-Est la controffensiva ucraina sta registrando importanti successi fin quasi ad arrivare al confine. “E’ in corso un’operazione militare speciale. Tutti gli obiettivi che sono stati fissati dal Presidente del nostro Paese, il comandante in capo supremo, saranno raggiunti nel corso di questa operazione”, ha affermato Medvedev.

Diretta guerra Russia Ucraina, Zelensky: “Non è il momento di negoziare con Mosca”

conflitto Mosca Kiev
Guerra Russia Ucraina, Zelensky: “Non è il momento di negoziare con Mosca”

09.25“Il Presidente russo denuncia ai leader Ue: ‘ci sono rischi allo centrale di Zaporizhzhia, il grano viene portato nel posto sbagliato, non fornire armi all’Ucraina‘. Le soluzioni sono semplici: ritiro delle truppe russe dalla centrale nucleare di Zaporizhzhia; rimozione della flotta dal Mar Nero; accelerare la partenza dei saccheggiatori”. Lo scrive in un tweet il consigliere presidenziale ucraino Mykhailo Podolyak.

09.17 – Il Presidente ucraino Volodymyr Zelensky non è pronto a negoziare con Mosca. “Al momento no, non vedo alcun desiderio da parte loro”, ha risposto a Fareed Zakaria che in un’intervista trasmessa per la CNN gli chiedeva se fosse disposto a riprendere il negoziato. “Non parlo con coloro che emettono ultimatum, è il mio principio”, ha sottolineato Zelensky.

Diretta guerra Russia Ucraina, la cronaca del 201esimo giorno di conflitto

Il conflitto tra Mosca e Kiev giunge al 201esimo giorno, con la controffensiva ucraina che prosegue fin quasi al confine con la Russia: secondo i dati diffusi dal comandante in capo delle Forze Armate, le truppe di Kiev avrebbero riconquistato oltre 3mila kilometri quadrati di territorio dall’Esercito di Mosca questo mese. E’ la prima volta, dall’inizio del conflitto, che le forze russe sembrano in difficoltà, ma il Presidente statunitense Joe Biden avverte: “Ritirata dei russi? Troppo presto per parlarne”.

Diretta guerra Russia Ucraina
Diretta guerra Russia Ucraina, la cronaca del 201esimo giorno di conflitto

L’accusa di Kiev: in seguito all’offensiva ucraina, Mosca ha attaccato infrastrutture civili e  da ieri diverse Regioni sono senza elettricità. Tra le più colpite Kharkiv e Sumy. “I terroristi russi restano terroristi e attaccano infrastrutture cruciali non militari, l’obiettivo è quello di privare le persone di luce e riscaldamento”, ha accusato il Presidente Zelensky.