Rimane incinta “fai da te” | L’incredibile storia di una 24enne che sta sconvolgendo il web

Una storia di maternità del tutto inusuale sta facendo il giro del web e creando anche un dibattito online. Protagonista una donna di 24 anni.

La ragazza non è rimasta incinta non con la classica inseminazione artificiale, ma con un metodo tutto nuovo.

Una donna di 24 anni è rimasta incinta in modo inusuale. La sua storia sta facendo il giro del web

Si chiama Bailey Ennis e ha 24 anni. Il suo primogenito è nato lo scorso 2 luglio e si chiama Lorenzo. La donna lo ha concepito con un metodo del tutto inusuale per chi cerca di rimanere incinta. Ennis è lesbica e non aveva intenzione di rimanere incinta con un rapporto sessuale. Allo stesso modo la classica inseminazione artificiale sarebbe costata migliaia di sterline.

La sua scelta è quindi ricaduta su una procedura fai da te. La donna, che vive a Londra, si è rivolta a internet per trovare la soluzione che avrebbe fatto al caso suo. Prima però ha dovuto trovare, sempre online, la persona disposta ad essere il donatore di sperma.

Donna londinese rimane incinta con un kit per l’inseminazione artificiale fai da te costato 30 euro

La 24enne è rimasta incinta grazie a un kit per l’inseminazione artificiale costato 25 sterline (30 euro) e comprato su internet.

Ennis ha anche trovato un donatore che viveva poco distante da casa sua. La vicenda, che è stata pubblicata dal Daily Mirror, racconta la storia della donna che ha deciso di comprare il kit su internet – contenitori, siringa, test per sapere il momento dell’ovulazione. Una storia iniziata nel settembre 2021. Preso contatto con il donatore è rimasta incinta al primo tentativo, riuscendo a portare a termine la gravidanza senza nessun problema.

Il piccolo Lorenzo, nato poco più di un mese fa, è in perfetta salute “E’ bellissimo essere una mamma e sono felice di averlo fatto da sola – ha dichiarato al quotidiano inglese Ennis -. Volevo essere madre da quando ero adolescente e ho realizzato di essere lesbica. Sapevo che l’avrei fatto con l’inseminazione artificiale. Non volevo una relazione, ma solo un bambino. Lorenzo è incredibile e mi somiglia moltissimo” ha affermato al tabloid.

Usando un sito che registra donatori di seme, la ragazza ha trovato qualcuno “che era in salute ed affidabile e aveva fatto il donatore per due coppie Lgbtq. L’ho contattato su Whatsapp, abbiamo preso un caffè, ed è venuto a casa nel momento in cui ovulavo. Non è stato per niente imbarazzante“.

Ennis sta già pensando a un secondo figlio, sempre con l’inseminazione artificiale “fai da te“. L’idea sarebbe quella di ripetere la stessa procedura utilizzando lo sperma dello stesso donatore. L’uomo, infatti, si sarebbe detto disponibile ad un secondo figlio con la 24enne “Siamo d’accordo – ha concluso la donna – che sarà nuovamente il mio donatore se vorrò avere altri bambini, che così saranno fratelli di Lorenzo“.