Guerra Russia Ucraina, le notizie di venerdì 22 luglio 2022

Diretta guerra Russia Ucraina oggi. Le ultime notizie di venerdì 22 luglio 2022. Gli aggiornamenti in tempo reale sul conflitto.

149esimo giorno di guerra, oggi pomeriggio sarà firmata a Istanbul l’intesa che sblocca l’esportazione di cereali dai porti ucraini nel Mar Nero, si tratta del primo vero accordo tra Mosca e Kiev dall’inizio del conflitto.

DIRETTA guerra Russia Ucraina oggi, ultime notizie di venerdì 22 luglio 2022

Intanto Kiev denuncia che i russi “vogliono nascondere il loro intero arsenale militare nella centrale atomica di Zaporizhzhia. Mosca replica: “Gli attacchi ucraini sulla centrale puntano all’incidente nucleare. Rischia mezza Europa”. E della possibilità che il conflitto si allarghi ha parlato anche il Presidente bielorusso Alexander Lukashenko: “Fermiamoci e poi scoprire come continuare a vivere. Non c’è bisogno di andare oltre. Più lontano c’è l’abisso della guerra nucleare.

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA PAGINA IN TEMPO REALE

23.30 – I soccorritori hanno recuperato tre corpi da una scuola colpita da uno sciopero russo nell’Ucraina orientale. La Russia afferma che le sue forze hanno distrutto quattro missili HIMAR. Le vittime nella città di Kramatorsk sono seguite a uno sbarramento giovedì in un’area densamente popolata come Kharkiv che ha ucciso almeno tre persone e ne ha ferite 23. “Gli scioperi russi alle scuole e agli ospedali sono molto dolorosi e riflettono il suo vero obiettivo di ridurre in rovina le città pacifiche“, ha affermato il governatore di Donetsk Pavlo Kyrylenko in un commento tv.

23.05 – Justin Trudeau ha dichiarato di avere poca fiducia nel fatto che la Russia realizzi la sua parte di un patto raggiunto con l’Ucraina, la Turchia e le Nazioni Unite sulla ripresa delle spedizioni di grano. A riferirla è l’agenzia France-Presse. “La fiducia del Canada nell’affidabilità della Russia è praticamente nulla“, ha affermato il premier Trudeau.

22.45 – Volodymyr Zelensky ha rilanciato la propria idea durante un videomessaggio serale. “L’Onu deve prendersi la responsabilità e far rispettare l’accordo sull’esportazione del grano. Tutti capiscono che la Russia potrebbe fare delle provocazioni, cercando di screditare gli sforzi dell’Ucraina. Ma noi ci affidiamo all’Onu. Ora è loro responsabilità quella di garantire il rispetto dell’accordo“, ha dichiarato Zelensky.

21.20 – Robert Mardini, direttore generale del Comitato internazionale della Croce Rossa, ha accolto con favore l’accordo sull’esportazione di grano che Russia e Ucraina hanno concordato in Turchia. “Un accordo che consente al grano di lasciare i porti del Mar Nero è a dir poco salvavita per le persone in tutto il mondo. Stanno lottando per sfamare le loro famiglie. In nessun luogo le conseguenze sono sentite più duramente che nelle comunità già colpite da conflitti armati e shock climatici“, ha ribadito Mardini su Twitter.

21.00 – Dmytro Kuleba ha avuto un colloquio con Antony Blinken, attuale segretario di Stato americano. L’esponente politico ha parlato di altri aiuti militari per l’Ucraina in arrivo dagli Stati Uniti. “Abbiamo parlato di misure pratiche per rafforzare l’Ucraina mentre resistiamo all’aggressione e al terrore russi. Buone notizie. Altri aiuti militari stanno arrivando dall’Ucraina dagli Stati Uniti e dai partner. Ci siamo anche concentrati sull’assistenza di bilancio essenziale per sostenere l’economia ucraina“, ha scritto su Twitter il ministro ucraino.

20.30 – Le forze armate ucraine hanno abbattuto un drone russo. Ad annunciarlo è il consiglio comunale nella regione di Odessa mediante un annuncio riportato da Ukrainska Pravda. I russi proseguono il processo di ricognizione delle aeree cittadine, lanciando proprio dal mare dei velivoli senza la presenza di pilota a bordo.

19.40 – Il vicepresidente del Consiglio di sicurezza della Federazione Russa Dmitry Medvedev ha espresso ammirazione per il coraggio dell’esercito russo, osservando che i soldati stanno svolgendo adeguatamente il loro dovere durante l’operazione speciale in Ucraina.Ammiro il coraggio dei nostri militari. Stanno adempiendo degnamente al loro dovere: proteggere il mondo, proteggere la vita delle persone, proteggere la nostra Patria“, ha scritto Medvedev sul suo canale Telegram, pubblicando una foto che lo ritrae dentro l’ospedale militare di Rostov sul Don mentre visita i soldati feriti. Lo riporta l’agenzia russa Ria Novosti.

19.33 – La Casa Bianca si avvia ad annunciare ulteriori 270 milioni di dollari di aiuti all’Ucraina in assistenza militare. Lo riporta l’agenzia Bloomberg citando alcune fonti, secondo le quali il pacchetto include droni Phoenix Ghost e quattro sistemi missilistici ad alta mobilità Himars.

19.07 – Gli inquirenti russi hanno aperto un’indagine sulla 33enne Helga Pirogova, che rischia tre anni di carcere per “false informazioni”. La donna, infatti, consigliera indipendente a Novosibirsk – città della Siberia – e alleata del leader dell’opposizione Alexei Navalny, a metà luglio ha scritto su Twitter che avrebbe voluto “riportare in vita” i soldati russi uccisi in Ucraina con l’obiettivo di punirli per il ruolo nell’offensiva di Mosca per poi “farli tornare nelle loro tombe“. Secondo i suoi sostenitori, la donna è incinta di 4 mesi. Pirogova è stata anche messa brevemente in carcere nella giornata di ieri, anche se ha cancellato il tweet subito dopo averlo scritto, definendolo “troppo emotivo”. La donna ha affermato anche di aver voluto attirare l’attenzione sul fatto che gli abitanti della provincia russa sono così poveri da ammirare più i fasti dei funerali che piangere i loro morti.

19.05 – Gli Stati Uniti e gli alleati Nato stanno considerando la possibilità di fornire all’Ucraina nuovi jet e addestrare i loro militari a operarli. Lo riporta il Washington Post citando il generale Charles Q. Brown Jr, il capo della US Air Force, secondo il quale fra le opzioni possibili ci sono i jet Gripen prodotti in Svezia, i Rafale prodotti in Francia e gli Eurofighter Typhoon. Si tratterebbe quindi di jet prodotti dai paesi Nato.

19.00 – Il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba ha affermato che Kiev si fida delle Nazioni Unite e non della Russia per rispettare l’accordo raggiunto a Istanbul per sbloccare le esportazioni di grano. “L’Ucraina non si fida della Russia. Penso che nessuno abbia ragioni per fidarsi della Russia. Investiamo la nostra fiducia nelle Nazioni Unite come forza trainante di questo accordo“, ha detto Kuleba.

18.55 – Mosca non approfitterà dello sminamento dei porti ucraini sul Mar Nero. Lo ha assicurato il ministro della Difesa russo, Sergei Shoigu, dopo la firma dell’accordo con Ucraina, Turchia e Onu sullo sblocco dell’export del grano attraverso i porti del Mar Nero. “La Russia ha assunto gli obblighi che sono chiaramente enunciati in questo documento. Non approfitteremo, in questo caso, dello sminamento e dell’apertura dei porti“, ha sottolineato.

18.20 –Gli Stati Uniti riterranno la Russia responsabile dell’attuazione dell’accordo” patrocinato dalle Nazioni Unite e concordato oggi al fine di riprendere le esportazioni di grano ucraino nel Mar Nero. A dichiararlo è stata l’ambasciatrice statunitense alle Nazioni Unite, Linda Thomas-Greenfield. Gli Stati Uniti vogliono anche che la Cina smetta di accumulare grano e offra di più per soddisfare le esigenze globali in termini di aiuti umanitari.

18.00 – L’accordo sull’esportazione di grano ucraino firmato in Turchia da Mosca e Kiev “salverà persone nel mondo aiutando chi lotta per dare da mangiare alle proprie famiglie”: così il direttore generale del Comitato Internazionale della Croce Rossa, Robert Mardini.

17.45 – Le Nazioni Unite prevedono che 5 milioni di tonnellate di grano al mese possano essere esportate dai porti ucraini. “Puntiamo a esportazioni mensili di circa 5 milioni di tonnellate“, ha affermato un alto funzionario delle Nazioni Unite ai giornalisti presenti a Istanbul, come riportano le agenzie russe, osservando che questo era il livello prima dell’inizio dell’operazione speciale russa.

17.30 –Dalle 16 di oggi alle 6 del mattino di lunedì prossimo, gli occupanti russi blinderanno la città all’ingresso e all’uscita“. Lo ha annunciato il consigliere del sindaco di Mariupol Petro Andryushchenko. Lo riporta l’Ukrainska Pravda. “Non mettetevi in pericolo. Non uscite di casa se non è necessario. Evitate i blocchi stradali e aiutatevi a vicenda“, ha aggiunto, rivolgendosi alla popolazione.

17.20 –La sicurezza alimentare globale è una priorità per l’Ue. Accolgo con favore l’accordo per sbloccare il Mar Nero per le esportazioni ucraine di grano. Questo accordo può portare benefici a milioni di persone in tutto il mondo. La rigorosa attuazione dell’accordo è ora di estrema importanza per far sì che funzioni“. Lo scrive in un tweet il presidente del Consiglio Ue, Charles Michel.

17.10 –Ho già detto che questa guerra non avrà né vincitori né vinti, l’unico sconfitto sarà il mondo, l’effetto della guerra si ripercuote su tutto il pianeta, speriamo che si riapra uno spiraglio per la pace con questo accordo“. Così il presidente turco Erdogan alla firma dell’accordo sul grano.

16.40 – Anche l’oligarca Roman Abramovich ha assistito alla cerimonia di firma dell’accordo sul grano, avvenuto oggi pomeriggio nel Palazzo Dolmabahce a Istanbul alla presenza del segretario generale Onu Guterres, del presidente turco Erdogan. Abramovich, come si vede nelle foto della cerimonia pubblicate dal Guardian, è seduto nelle prime file di sedie nella sala allestita per la cerimonia dove separatamente la Russia e l’Ucraina hanno firmato l’accordo.

16.28 – La Russia ha firmato l’accordo per lo sblocco delle esportazioni di grano ucraino dai porti del Mar Nero. L’intesa è stata siglata dal Ministro della Difesa di Mosca Sergej Shoigu.

16.22“Oggi è una giornata storica, siamo fieri del ruolo svolto in questa iniziativa che ha risolto la crisi alimentare mondiale. L’accordo di oggi riguarda tutte le nazioni del mondo, dall’Africa all’Asia, e stiamo evitando insieme l’incubo della fame. Così il Presidente turco Recep Erdogan nel corso della cerimonia per la firma dell’accordo a Istanbul sullo sblocco delle esportazioni di grano ucraino.

Guerra Russia Ucraina, Guterres: “Accordo sul grano è un faro nel Mar Nero”

export cereali mosca kiev ankara onu
Guerra Russia Ucraina, Guterres: “Accordo sul grano è un faro nel Mar Nero”

16.11“L’accordo di oggi sul grano è un faro nel Mar Nero”. Lo ha dichiarato il Segretario generale dell’Onu Antonio Guterres commentando l’intesa siglata oggi a Istanbul tra Russia, Ucraina e Onu con la mediazione della Turchia per lo sblocco del grano dai porti ucraini. “Contiamo sul Governo turco per mantenere questo ruolo di mediatore in futuro”, ha ribadito Guterres durante la cerimonia di firma dell’accordo.

15.55 – Il Ministro degli Esteri della Transnistria, Regione separatista moldava confinante con l’Ucraina, ha annunciato la volontà di rendersi indipendente ed unirsi alla Russia, indicando nella concessione alla Moldavia dello status di Paese candidato all’ingresso nell’Ue la fine di ogni possibilità di cooperazione.

Guerra Russia Ucraina, ok formale del Consiglio Ue a nuova tranche di aiuti militari a Kiev

Guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, ok formale del Consiglio Ue a nuova tranche di aiuti militari a Kiev

15.46 – Via libera formale del Consiglio europeo alla nuova tranche di aiuti a Kiev nell’ambito dell’European Peace Facility. Con questa ulteriore quinta tranche di 500 milioni di euro, il contributo dell’Ue per l’Ucraina arriva a 2,5 miliardi di euro. “In linea con le attuali priorità espresse dal Governo ucraino e con il sostegno fornito finora, le misure di assistenza consistono in 490 milioni di euro per equipaggiamenti militari destinati a fornire forze letali a scopo difensivo e in 10 milioni di euro destinati a coprire la fornitura di attrezzature e rifornimenti, come dispositivi di protezione individuale, kit di pronto soccorso e carburante”, comunica il Consiglio Ue.

15.30 – L’Esercito di Kiev riferisce di aver distrutto una divisione di artiglieria russa. Un video rilasciato dalle Forze Armate ucraine, condiviso dal Kyiv Independent, mostra l’attacco aereo che ha distrutto otto obici russi Msta-B, veicoli, munizioni e fortificazioni in una località non specificata dell’Ucraina.

Guerra Russia Ucraina, Kiev firma accordo su grano con Turchia e Onu

Guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Kiev firma accordo su grano con Turchia e Onu

15.15L’artiglieria occidentale a lungo raggio e l’MLRS causano gravi danni ai magazzini militari e ai centri logistici russi. Pertanto, l’obiettivo chiave dell’informazione russa oggi è interrompere la fornitura di armi screditando le nostre forze armate come partner inaffidabili. Il Cremlino utilizza la paura delle società occidentali diffondendo la vecchia notizia del mercato nero. La realtà è totalmente diversa: i nostri soldati sono motivati e imparano rapidamente, ogni arma vale oro ed è assicurato pieno controllo e informazione in tutte le fasi. Così in un tweet il Consigliere presidenziale ucraino Mykhailo Podolyak.

15.04 – L’Ucraina ha firmato la sua parte dell’accordo sul grano con la Turchia e l’Onu. Lo riporta il quotidiano online ucraino strana.ua. “Ucraina, Turchia e Onu hanno firmato l’accordo sull’export di grano. Il documento è stato firmato dal Ministro delle Infrastrutture ucraino Oleksandr Kubrakov, dal Ministro della Difesa turco Hulusi Akar e dal Segretario generale dell’Onu Antonio Guterres, si legge sul sito del quotidiano. Lo stesso documento dovrebbe essere firmato anche dalla Russia.

Guerra Russia Ucraina, Erdogan ottimista su accordo grano: “Daremo buone notizie al mondo”

Guerra Russia Ucraina export cereali
Guerra Russia Ucraina, Erdogan ottimista su accordo grano: “Daremo buone notizie al mondo”

14.55“A breve”, con la cerimonia di firma dell’intesa a Istanbul, saranno “superati i problemi sulla questione del grano” e “daremo buone notizie al mondo”. Lo ha detto il Presidente turco Recep Tayyip Erdogan, citato da Anadolu.

13.18 – Dall’inizio del conflitto sono stati deportati in Russia 5.100 bambini ucraini. Lo rende noto il consigliere del Presidente per i diritti e la riabilitazione dei bambini Daria Gerasimchuk. “Questi sono i dati del National Information Bureau che opera in Ucraina – spiega Gerasimchuk – ed è a questo organismo che le persone si rivolgono quando riferiscono deportazioni di bambini. Abbiamo ricevuto segnalazioni circa l’espulsione e il trasferimento di 5.100 bambini”, conclude.

Guerra Russia Ucraina, Kiev: “Firmeremo accordo su grano con Turchia e Onu, non con Mosca”

Guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Kiev: “Firmeremo accordo su grano con Turchia e Onu, non con Mosca”

13.00Riguardo l’accordo di Istanbul sull’esportazione di grano ucraino. In precedenza l’Ucraina non aveva firmato alcun documento con la Russia. Firmeremo un accordo con la Turchia e l’Onu e ci assumeremo obblighi nei loro confronti. La Russia firmerà un accordo speculare con la Turchia e l’Onu. Nessuna scorta sul trasporto da parte di navi russe e nessuna presenza di rappresentanti russi nei nostri porti. In caso di provocazioni sarà immediata la risposta militare. Tutte le ispezioni delle navi da trasporto saranno effettuate da gruppi misti nelle acque turche, in caso di necessità”. Lo scrive su Twitter il consigliere presidenziale ucraino Mykhailo Podolyak.

Guerra Russia Ucraina, Cremlino su accordo export grano: “Fondamentale contro crisi alimentare”

Guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Cremlino su accordo export grano: “Fondamentale contro crisi alimentare”

12.41Google sarà bandito nella Regione occupata di Donetsk per presunta promozione di “terrorismo e violenza contro tutti i russi”. Lo ha annunciato sul suo canale Telegram il leader della DPR Denis Pushilin. “Abbiamo deciso di bloccare Google sul territorio del DPR – spiega Pushilin – è così che vengono trattati i criminali in ogni società: sono isolati dalle altre persone. Google promuove apertamente il terrorismo e la violenza contro tutti i russi e in particolare la popolazione del Donbass su ordine dei loro curatori del governo degli Stati Uniti, conclude.

12.33 – La Russia ritiene che l’accordo sul grano con l’Ucraina sia “importante perché i canali di approvvigionamento del mercato globale dovrebbero essere sbloccati a causa dell’incombente crisi alimentare. Lo afferma il Cremlino, citato dalla TASS.

Guerra Russia Ucraina, prezzo frumento torna a livelli precedenti invasione

Guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, prezzo frumento torna a livelli precedenti invasione

12.22 – Nel giorno dell’accordo tra Mosca e Kiev che sblocca le esportazioni attraverso i porti sul Mar Nero il prezzo del frumento torna ai livelli precedenti l’attacco russo in Ucraina. Oggi il grano tenero viene scambiato a 784,5 dollari per singola unità contrattuale da 5mila staia (-2,64%), come lo scorso 16 febbraio. Stesso discorso per il grano duro (-2,32% a 841,25 dollari per 5mila staia), poco sotto la chiusura dello scorso 18 febbraio.

12.03 – La Ong Human Right Wacth ha denunciato sparizioni forzate, detenzioni illegali torture delle truppe russe a danno dei civili nelle zone occupate delle Regioni di Kherson e Zaporizhia. “Le Forze Armate russe hanno trasformato le aree occupate dell’Ucraina meridionale in un abisso di paura e di selvaggia anarchia – ha spiegato Yulia Gorbunova di Hrw Ucraina – la tortura, il trattamento disumano, così come la detenzione arbitraria e la reclusione illegale di civili, sono tra gli possibili crimini di guerra che abbiamo documentato”, ha aggiunto.

Guerra Russia Ucraina, colloquio Putin-Lukashenko: “Focus su agenda bilaterale e questioni internazionali”

Russia Bielorussia
Guerra Russia Ucraina, colloquio Putin-Lukashenko: “Focus su agenda bilaterale e questioni internazionali”

 

11.55Tre corpi sono stati trovati sotto le macerie dopo l’attacco missilistico russo a Kramatorsk. Lo rende noto il Servizio statale di emergenza dell’Oblast di Donetsk precisando che i cadaveri sono stati estratti dalle macerie di una scuola bombardata dalle truppe di Mosca nella giornata di ieri. Lo riporta il Kyiv Independent.

11.47 – Il Presidente russo Vladimir Putin ha avuto un colloquio telefonico con l’omologo bielorusso Alexander Lukashenko. Un confronto incentrato sull’agenda bilaterale e su questioni internazionali emerse nel corso del vertice in Iran al quale ha partecipato Putin. Lo rende noto il Cremlino.

Guerra Russia Ucraina, Intelligence Gb: “Esercito di Mosca ha carenza critica di missili da attacco al suolo”

Guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Intelligence Gb: “Esercito di Mosca ha carenza critica di missili da attacco al suolo”

11.33 – La Russia stia vivendo una “carenza critica” di missili da attacco al suolo, anche mentre avanza su Kramatorsk e Siversk. E’ quanto si legge nell’ultimo rapporto di Intelligence diffuso dal Ministero della Difesa britannico. “Nel Donbass, le Forze Armate ucraine – prosegue il report – continuano a respingere i tentativi russi di assaltare la centrale elettrica di Vuhlehirsk. L’artiglieria russa rimane concentrata sulle aree intorno alle città di Kramatorsk e Siversk. La Russia ha aumentato l’uso di missili di difesa aerea in modalità secondaria di attacco al suolo a causa della carenza critica di missili dedicati all’attacco al suolo”.

11.25 – Il Ministro della Difesa russo Sergej Shoigu è arrivato a Istanbul per firmare l’accordo sui corridoi sicuri per le esportazioni di grano raggiunto tra Russia, Ucraina e Onu con la mediazione della Turchia. Lo riferisce Haberturk tv.

Diretta guerra Russia Ucraina, Lavrov: “Non responsabili della crisi alimentare, rispetteremo accordi internazionali”

crisi grano gas Mosca
Guerra Russia Ucraina, Lavrov: “Non responsabili della crisi alimentare, rispetteremo accordi internazionali”

11.11 – La Russia non è responsabile della crisi alimentare e continuerà a fornire cibo ed energia, rispettando gli accordi internazionali. Lo ha dichiarato il Ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov in un editoriale pubblicato da diversi giornali alla vigilia della sua missione in Africa. “La Russia continuerà ad adempiere coscienziosamente ai propri obblighi ai sensi dei trattati internazionali in merito all’esportazione di cibo, fertilizzanti, fonti energetiche e altri beni vitali per l’Africa”, ha spiegato Lavrov.

11.05 – L’accordo sui corridoi del grano, che sarà firmato a Istanbul, consentirà di immettere almeno 25 milioni di tonnellate di cereali sui mercati mondiali. Lo riferisce la TASS, citando fonti informate a Istanbul. “In una prima fase si ipotizza che, grazie all’accordo da firmare oggi a Istanbul, verranno sbloccate le navi con cibo che sono state bloccate nei porti ucraini. Sono circa 80. Secondo le nostre stime, ciò consentirà consegnando ai mercati mondiali nelle prossime settimane dopo il lancio di questo meccanismo, vengono commercializzati circa 25 milioni di tonnellate di grano”, ha spiegato la fonte.

Diretta guerra Russia Ucraina, Zakharova: “Sanzioni devastanti per economia e sicurezza globale”

Guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Zakharova: “Sanzioni devastanti per economia e sicurezza globale”

10.48 – L’introduzione del nuovo pacchetto di sanzioni Ue contro la Russia “comporta conseguenze devastanti per l’economia e la sicurezza globale. Lo sostiene la portavoce del Ministero degli Esteri russo Maria Zakharova. “Il Consiglio dell’Ue ha annunciato – spiega Zakharova in un commento pubblicato sul sito web del Ministero degli Esteri – l’estensione delle misure restrittive unilaterali contro la Russia. Con immancabile perseveranza l’Ue continua a portarsi in una situazione di stallo. Sullo sfondo della chiara mancanza di speranza e dell’inutilità della politica di pressione sulla Russia che dura da anni, le conseguenze devastanti delle sanzioni dell’Ue per vari segmenti dell’economia e della sicurezza globale, compresi gli Stati membri dell’Ue, stanno diventando sempre più evidenti”, conclude.

10.20 – Sono almeno 39mila i soldati russi uccisi in Ucraina dal giorno dell’invasione di Mosca, lo scorso 24 febbraio. Lo rende noto lo Stato Maggiore delle Forze Armate ucraine nel consueto bollettino sulle perdite subite dalle truppe russe. Secondo il resoconto odierno sarebbero stati distrutti 1.704 carri armati, 3.920 mezzi corazzati, 863 sistemi d’artiglieria russi. L’Esercito di Kiev avrebbe distrutto anche 221 aerei, 188 elicotteri e 713 droni russi. Lo riporta il Kyiv Independent.

Diretta guerra Russia Ucraina, Borrell: “54 individui e 10 entità nel nuovo pacchetto di sanzioni Ue contro Mosca”

Guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Borrell: “54 individui e 10 entità nel nuovo pacchetto di sanzioni Ue contro Mosca”

10.10 – Restrizioni per altri 54 individui e 10 entità nel nuovo pacchetto di sanzioni adottato ieri dal Consiglio europeo in risposta all’invasione militare russa dell’Ucraina. “Inseriamo nella lista un’altra grande banca russa, Sberbank, e impediamo di condurre transazioni al di fuori della Russia. Stiamo anche aggiungendo altri individui coinvolti nell’aggressione non provocata della Russia contro l’Ucraina, come funzionari militari, il club motociclistico Nightwolves e attori della disinformazione”, dichiara l’Alto rappresentante per la Politica Estera Ue Josep Borrell. Ora l’elenco dei sanzionati comprende 1.212 individui e 108 entità.

10.00Mosca ha inserito nella lista degli Stati ostili Grecia, Danimarca, Slovacchia, Slovenia e Croazia. Lo rende noto l’ufficio stampa del Governo russo precisando che la lista è stata aggiornata con un decreto firmato dal Primo Ministro Mikhail Mishustin. “Il Governo ha aggiornato l’elenco degli Stati stranieri che commettono atti ostili nei confronti delle missioni diplomatiche e consolari russe all’estero. L’elenco comprende ora anche Grecia, Danimarca, Slovacchia, Slovenia e Croazia”, si legge in una nota ufficiale.

Diretta guerra Russia Ucraina, Zelensky: “Abbiamo il potenziale per infliggere pesanti perdite al nemico”

esercito kiev
Guerra Russia Ucraina, Zelensky: “Abbiamo il potenziale per infliggere pesanti perdite al nemico”

09.47 – L’Occidente e l’Ucraina, accusando la Russia di “esportare fame”, stanno cercando di spostare la responsabilità “da una testa malata a una sana”. Lo afferma un articolo del ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov per i media africani. “Vorrei sottolineare che le speculazioni della propaganda occidentale e ucraina secondo cui la Russia ‘esporta la fame’ sono assolutamente infondate. In realtà, rappresentano un altro tentativo di spostare la responsabilità da una testa malata a una sana, ha affermato il Ministro degli Esteri russo.

09.33 – Le Forze Armate ucraine hanno il potenziale per avanzare sul campo e infliggere pesanti perdite ai russi. Lo ha dichiarato il Presidente Zelensky dopo aver incontrato i vertici militari. Nel consueto videomessaggio serale al popolo ucraino Zelensky ha affermato che gli attacchi contro le truppe di Mosca dovranno essere intensificati. Per questo Kiev fa affidamento sulle armi inviate dai Paesi occidentali.

Diretta guerra Russia Ucraina, oggi a Istanbul la ratifica dell’accordo sulle esportazioni di grano

export cereali kiev
Guerra Russia Ucraina, oggi a Istanbul la ratifica dell’accordo sulle esportazioni di grano

09.19 – Cinque civili sono rimasti uccisi e 10 sono stati feriti a seguito dei bombardamenti russi di ieri sulla Regione del Donetsk. Lo riferiscono le Autorità locali, citate da Ukrinform. “Il 21 luglio, i russi hanno ucciso cinque civili nella Regione di Donetsk, tre a  Siversk, uno a Pavlivka, e uno a Marinka. Altre dieci persone sono state ferite”, ha scritto su Telegram il capo dell’amministrazione militare regionale Pavlo Kyrylenko.

09.09 – Rappresentanti di Ucraina e Russia ratificheranno oggi a Istanbul alle 16.30 (le 15.30 italiane) l’intesa che sbloccherà le esportazioni del grano ucraino attraverso i porti del Mar Nero. Lo ha annunciato la Presidenza turca sul precisando che alla cerimonia parteciperanno il Presidente turco Recep Tayyip Erdogan e il Segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres.

Diretta guerra Russia Ucraina, la cronaca del 149esimo giorno di conflitto

Il conflitto tra Mosca e Kiev giunge al 149esimo giorno, oggi pomeriggio verrà ratificata a Istanbul l’intesa che sblocca l’esportazione di grano dai porti ucraini nel Mar Nero, si tratta del primo vero accordo tra Mosca e Kiev dall’inizio del conflitto.

Diretta guerra Russia Ucraina
Diretta guerra Russia Ucraina, la cronaca del 149esimo giorno di conflitto

Kiev denuncia che i russi “vogliono nascondere il loro intero arsenale militare nella centrale atomica di Zaporizhzhia. Mosca replica: “Gli attacchi ucraini sulla centrale puntano all’incidente nucleare. Rischia mezza Europa”. Della possibilità che il conflitto si allarghi ha parlato il presidente bielorusso Alexander Lukashenko: “Fermiamoci e poi scoprire come continuare a vivere. Non c’è bisogno di andare oltre. Più lontano c’è l’abisso della guerra nucleare.