Biliardino, la nuova frontiera del malaffare | Il gioco d’azzardo arriva in spiaggia: multe salatissime

Si spostano gli equilibri e le mire in altri settori come il gioco d’azzardo: cosa c’entra il biliardino, meglio conosciuto come calciobalilla. Qual è la novità annunciata dall’Agenzie delle Accise, Dogane e Monopoli che aumenta le polemiche 

Equiparare il calciobalilla a giochi che possano sfociare nell’azzardo è l’emblema di una determina di maggio 2021 che prevede la certificazione per altri giochi come carambola, flipper, biliardo, videopokerslot-machine. La vicenda emerge da una determina dell’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli.

Biliardino gioco d'azzardo
Biliardino, la nuova frontiera del malaffare | Il gioco d’azzardo arriva in spiaggia: multe salatissime

Il bilardino entra a sorpresa in un distinguo non così immediato fra giochi dove si prevedono vincite in denaro e altri che invece non hanno questa opzione. Di fatto, invece, la determina avrebbe creato più di qualche confusione nella differenza fra le due tipologie di giochi. Nel caso specifico, infatti, senza certificazione è prevista una multa per i gestori, proprio come avviene per i videopoker.

Biliardino e i rischi del gioco d’azzardo, multe in arrivo e polemiche | Cosa sta accadendo

Conti alla mano, infatti, ciò vuol dire per i gestori spendere nuove cifre per ottenere regolare nulla osta, certificato e pagamento dell’imposta sugli intrattenimenti. Con questa scelta si dichiara che il calciobalilla, così come tutti i giochi con gettone, debba necessariamente avere un certificato, soprattutto visto che queste apparecchiatura non erogano vincite in denaro. Il provvedimento è entrato in vigore da giugno 2022.

Biliardino gioco d'azzardo provvedimento
Biliardino e i rischi del gioco d’azzardo, multe in arrivo e polemiche | Cosa sta accadendo

Tra gli apparecchi nel mirino ricadono anche flipper e persino il tavolo da ping pong. Chi non rispetta tale regolamento rischia multe molto salate, così come accaduto ad uno stabilimento balneare di Margherita di Savoia. La struttura avrebbe ricevuto una sanzione da 4mila euro. Nel caso specifico, di conseguenza, l’attività avrebbe scelto di eliminare questo tipo di gioco.

Interrogazione parlamentare per sciogliere i dubbi

Per fare un po’ di chiarezza è prevista una interrogazione parlamentare, con tanto di richiesta all’Agenzia delle Entrate, per comprendere qualcosa in più sul calciobalilla ad utilizzo gratuito, specialmente quello che si trova sulle spiagge italiane. La stessa cosa vale per quei giochi messi a disposizione nei circoli privati e anche nelle aree non accessibili al pubblico.

Dal primo giugno 2022 tutti gli apparecchi che non erogano delle vincite in denaro o di altra natura (vedi anche il corrispondente in tagliandi ndr) possono essere installati soltanto con nulla osta e pagamento delle imposte previste. Occhio al rispetto delle regole pena una multa più che salata.