Dracula conquista il Guinness dei primati: è successo davvero | Oltre 1.300 vampiri riuniti…

Dracula si conquista il Guinness dei primati. Il maxi raduno dei suoi adepti vampiri ha raggiunto numeri esorbitanti in Inghilterra. Oltre 1.300 insieme per festeggiare 125 anni del re delle tenebre

Si sono conquistati un posto nel Guinness dei primati i 1.369 “vampiri” riuniti a Whitby, in Inghilterra, per festeggiare i 125 anni dall’uscita nelle librerie del romanzo storico di Bram Stoker “Dracula”.

Dracula
Dracula conquista il Guinness dei primati | Oltre 1300 vampiri riuniti per celebrare il re delle tenebre (pixabay)

Un record mondiale per il più grande raduno di “vampiri” mai visto prima. Ancora più numerosi del precedente record che risale al 2011 quando la folla di vampiretti era “solo” 1.039.

Dracula conquista il Guinness dei primati | Oltre 1.300 vampiri radunati per il re delle tenebre

Una folla di gente con canini affilati e lunghi mantelli neri si è riunita nello Yorkshire, Inghilterra per celebrare i 125 anni dall’uscita del libro “Dracula” di Bram Stoker.

dracula
Dracula conquista il record mondiale, primo guinness (pixabay)

1.369 “vampiri” in festa hanno mostrato nei lunghi mantelli che ricordano il re delle tenebre, la gioia di condividere un primato, l’unico nel suo genere. Così Dracula si accaparra il Guinness Wolrd Record 2022.

I requisiti per stabilire il nuovo primato erano diversi. Tutti i vampiri dovevano indossare scarpe nere, pantaloni o vestiti neri, un gilet, una camicia, un mantello nero o un “soprabito con colletto” e, ovviamente mostrare i canini appuntiti. Stabiliti e confermati tutti i requisiti idonei, il giudice premia il maxi raduno di vampiri con la nuova medaglia.

Il romanzo di Bram Stoker ,“Dracula” divenuto un classico della letteratura mondiale, è stato pubblicato per la prima volta nel 1897, sette anni dopo che l’autore aveva visitato la cittadina balneare di Whitby nell’Inghilterra settentrionale. Infatti, proprio da quella pittoresca località, Stoker ha tratto ispirazione dalla sua abbazia gotica dell’XI secolo. Un capolavoro che, almeno una volta nella vita, ognuno dovrebbe leggere.