Caso Maddie McCann, svolta sulla scomparsa | Dopo 15 anni c’è una certezza

Un nuovo spiraglio di luce si accende sulla triste vicenda di Maddie McCann la bambina scomparsa, e mai più ritrovata, 15 anni fa in Portogallo durante una vacanza con i genitori. Ora le autorità portoghesi hanno un sospettato ufficiale. 

I genitori ancora “sperano” che la figlia sia viva. Nonostante i falsi allarmi, gli avvistamenti risultati nulli, la speranza di riabbracciare Maddie McCann dopo 15 anni non si è ancora spenta. 

Caso Maddie McCann, svolta sulla sua scomparsa

Ad accendere un piccolo spiraglio è stata la Procura portoghese che ha formalmente identificato un cittadino tedesco come sospetto per la scomparsa della bambina britannica. Questo si troverebbe attualmente in carcere in Germania, come  riferisce il The Guardian, e starebbe scontando una pena per stupro. L’uomo sarebbe Christian Brueckner, conoscenza già nota alla polizia per altri casi simili. che era stato arrestato, ma non per la scomparsa di Maddie.

L’uomo attualmente sta scontando una pena a sette anni, inflittagli nel 2019, per lo stupro nel 2005 di una turista americana 72enne. Questo episodio era avvenuto nella stessa aerea della regione portoghese dell’Algarve dove scomparve la piccola Maddie. Brueckner, che all’epoca viveva in un camper di furti in alberghi e resort, ha abitato nella zona fra il 1995 e il 2007, anno in cui scomparve la piccola. E molte sono state le tracce che in questi anni hanno riportato alla sua figura. 

Caso Maddie McCann, svolta sulla sua scomparsa. Cosa succede ora

Nel giugno del 2020, la polizia tedesca ha detto di ritenere che la piccola sia morta e Brueckner ne sia responsabile. Al contrario la polizia britannica continua a trattare la vicenda come un caso di scomparsa. Ora però arriva da parte della Procura Portoghese la formale identificazione.

Caso Maddie McCann, svolta sulla sua scomparsa c’è un sospettato ufficiale

Questo è un punto molto importante, in questo particolare e tragico caso, perché l’identificazione come “arguido, ovvero formalmente sospettato, eviterà che il caso vada in prescrizione il 3 maggio. È importante sottolineare che Brueckner non è indagato, ma il Portogallo in questo modo potrà ora chiedere la sua estradizione per interrogarlo sull’intera vicenda.

Maddie scomparse  dall’appartamento del resort di Praia del Luz quando aveva appena tre anni, mentre trascorreva le vacanze in Portogallo con i genitori e i fratellini. Qualcuno si sarebbe intrufolato nella stanza dove dormiva, mentre i genitori erano a cena fuori, e al loro ritorno non avevano più trovato la bimba. Il caso scosse l’opinione pubblica, e in 15 anni di tanto sono arrivate segnalazioni poi finite in un nulla di fatto. Si spera questa volta di venire a capo di una verità che si aspetta ormai da molti anni.