Pasqua, tiramisù e torte: tre ricette facili per tutti | Vegani, vegetariani e super golosi…

Tre ricette semplicissime, da preparare in poco tempo, per una Pasqua diversa e per soddisfare tutti i gusti. Tre ricette dolci e golose per vegetariani, vegani e per chi ama coccolarsi con un po’ di dolcezza. 

Pasqua sinonimo di primavera, riunioni familiari o con gli amici, ma anche di cucina. Che siano grandi tavolate o semplicemente un pranzo in due, è bello preparare qualcosa fatto con le proprie mani. Quello che vi proponiamo sono tre ricette semplici e super golose. Tre dolci per soddisfare i palati anche di chi ha scelto di essere vegano o vegetariano.

Pasqua dolcissima, tre ricette facili per tutti (foto rete)

Tiramisù servito nell’uovo di Pasqua

Una ricetta semplice, veloce e facile da preparare che farà un grande effetto sulla tavola di Pasqua. Perfetta anche per recuperare i gusci delle uova al cioccolato.

Ingredienti: 750 gr. di mascarpone, 5 uova medie fresche, 250 gr. savoiardi, 120 gr. di zucchero. Caffé (2 moka da 6 persone circa) già zuccherato e tiepido.

Procedimento

Preparare il caffè con la moka, versatelo in una ciotola e zuccheratelo a piacere, lasciandolo poi raffreddare. In altre due ciotole, separate gli albumi dai rossi delle uova, e con una frusta elettrica cominciate a montarle versandoci dentro metà dello zucchero. Quando il composto sarà diventato spumoso, aggiungete poco alla volta il mascarpone, continuando a montare con le fruste elettriche. Una volta che è diventato una crema, lasciatelo da parte. Montate gli albumi pulendo benissimo le fruste, fino a che non diventano spumosi. Versate quindi il restante zucchero un po’ alla volta, e finite di montarli a neve ferma.

Aggiungete un po’ alla volta gli albumi montati alla crema mescolando dall’alto in basso. A questo punto la crema sarà pronta e si può cominciare ad assemblare il dolce. Bloccate sul piatto da portata il mezzo guscio dell’uovo che conterrà il tiramisù, sciogliendo un pezzetto di cioccolata dell’altra metà del guscio. Mettetela sul piatto e “saldateci sopra” il guscio. Prendete poi i savoiardi, bagnateli nel caffè, e cominciate a posizionarli all’interno dell’uovo creando il primo strato.

Ricopritelo poi con la crema e andate avanti con un altro strato di savoiardi sempre inzuppati nel caffè. Quando sarete arrivati quasi all’orlo dell’uovo, mettete la restante crema in una sac a poche (ne vendono anche di usa e getta) e coprite tutta la superficie con ciuffetti di crema. In un colino mettete poi della polvere di cacao con cui ricoprirete tutta la superficie. Potete poi decorare con ovetti colorati o come più vi piace. Tenere in frigo fino al momento di servire.

Torta pasquale alle mandorle (vegana)

Una torta vegana che piacerà a tutti. Pochi gli ingredienti da mescolare tutti insieme. Velocissima e molto gustosa. Ottima come dolce a fine pasto, ma anche per un tè o un caffè con le amiche.

Ingredienti: 250 gr. di farina tipo 2, 140 gr. di burro di soia, 140 gr. di latte di soia, 120 gr. di zucchero di canna integrale, 50 gr. di amido di mais, 40 gr. di mandorle sgusciate, 30 gr. di scorzette d’arancio candite, 4 gr. di vaniglia in polvere, 8 gr. di lievito (cremortartaro), zucchero in granelli (se piace), scorza di mezza arancia grattugiata, un pizzico di sale.

Pasqua dolcissima, tre ricette facili per tutti (foto rete)

Procedimento

Partite dagli ingredienti secchi. che vanno messi tutti in una ciotola capiente. Quindi la farina, l’amido di mais e il lievito. Aggiungete un pizzico di sale, la vaniglia, la scorza d’arancia grattugiata e mescolate il tutto. In un’altra ciotola mescolate, anche con una frusta elettrica, il burro di soia con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso. Unite poi il burro alle farine e continuando a mescolare, anche il latte vegetale, fino a che il composto non avrà la consistenza di una crema morbida. In caso aggiungete un altro po’ di lette se dovesse risultare troppo duro. Mettete poi le scorzette d’arancia candite e amalgamate. Versate il composto in una teglia precedentemente oliata e infarinata. Aggiungete in superficie le mandorle a scaglie e se volete lo zucchero in granella. Cuocete in forno statico a 175 °C per 40/45 minuti facendo poi la prova dello stecchino. Lasciate raffreddare bene prima di togliere dalla teglia.

Torta alla ricotta morbidissima (vegetariana)

Un sapore unico e una morbidezza che si scioglie in bocca, per questa torta alla ricotta dal profumo inconfondibile. Alla ricetta si possono aggiungere a piacere pezzetti di cioccolato, o frutta candita.

Ingredienti. Per la pasta frolla: 1 uovo, 350 gr. di farina 00, 200 gr. di burro, 130 gr. di zucchero, scorza di un limone. Per il ripieno: 500 gr. di ricotta, 150 gr. di zucchero, 2 uova, aroma all’arancia se piace.

Pasqua dolcissima, tre ricette facili per tutti (Foto rete)

Procedimento

Per prima cosa mettete a scolare la ricotta in uno scolapasta in modo che perda il suo siero e diventi asciutta. Passate poi a preparare la pasta frolla. Tagliate a pezzetti il burro in una ciotola, aggiungete lo zucchero e lavorate il tutto con un cucchiaio fino a farlo diventare una crema. Aggiungete l’uovo, e continuate a mescolare, poi la farina e la scorza di limone grattugiata. Impastate velocemente fino a che la pasta non abbia assorbito tutti gli ingredienti e diventi un panetto morbido. Copritelo con la carta trasparente e mettetelo in forno a riposare per almeno 30 minuti.

Per il ripieno: in una ciotola mettete la ricotta che avete fatto asciugare, aggiungete lo zucchero e cominciate a mescolare bene. Aggiungete quindi le uova e l’aroma di arancia, e mescolate fino a che il composto non diventi una crema. Imburrate e infarinate uno stampo. Riprendete la pasta frolla dal frigo e su un piano da lavoro leggermente infarinato stendete un cerchio dello spessore di mezzo cm, e del diametro più grande della tortiera perché la crostata di ricotta dovrà avere dei bordi alti. Mettete la frolla nello stampo, alzate bene i bordi e bucherellate la base con i rebbi di una forchetta. Versate la crema di ricotta e ricoprite con le classiche strisce la crema.

LEGGETE ANCHE >> Guerra Ucraina, Mariupol sotto assedio: battaglia nell’acciaieria Azovstal | Giallo sulla resa dei soldati di Kiev

Infornate in forno statico a 180° per circa 35 minuti. Regolatevi sempre per la cottura con il vostro forno. Ricordate che la crostata non deve diventare troppo scura, ma deve mantenere un colore tra il bianco e dorato. Quando la crostata sarà pronta, toglietela dal forno e lasciatela raffreddare nello stampo di cottura per almeno 2/3 ore a temperatura ambiente.