Udinese-Salernitana, pessime notizie per i campani: cosa ha deciso il Giudice Sportivo

Il Giudice Sportivo ha deciso che la partita non disputata fra Udinese e Salernitana è una sconfitta a tavolino per la squadra campagna. Inferto inoltre un punto di penalizzazione per la neopromossa in Serie A. Piove sul bagnato in casa della formazione del nuovo presidente Danilo Iervolino. 

Udinese-Salernitana sconfitta tavolino
Udinese-Salernitana, pessime notizie per i campani: cosa ha deciso il Giudice sportivo

Il match non disputato fra Udinese e Salernitana, a causa delle positività da Covid che avrebbero fermato in Campania il club, presenta delle novità incredibili. A causa della gara non disputata, i campani hanno ricevuto una sconfitta per 3-0 a tavolino, ma la beffa non finisce qui. Il Giudice Sportivo avrebbe inoltre deciso di assegnare un punto di penalizzazione, così come previsto dall’articolo 53, proprio alla società del presidente Iervolino.

LEGGI ANCHE >> Tuchel-Lukaku ancora scintille, l’allenatore del Chelsea avverte l’attaccante

Stando a quanto deciso dal Giudice, la Salernitana non avrebbe messo in atto tutte le cautele per raggiungere e disputare senza alcun problema il match in terra friulana. La partita si sarebbe dovuta giocare alla Dacia Arena il 21 dicembre 2021, ma l’Asp avrebbe rilevato un numero consistente di positivi, tale da disporre l’immediato obbligo di quarantena.

Udinese-Salernitana, la decisione del Giudice Sportivo da infuriare la formazione granata

Udinese-Salernitana
Udinese-Salernitana, la decisione del Giudice Sportivo da infuriare la formazione granata

Secondo quanto deciso dal Giudice Sportivo, l’intervento dell’Asl locale per bloccare la trasferta sarebbe stato sollecitato a più riprese dalla Salernitana, così come sarebbe evidenziato dallo scambio di alcune email.

LEGGI ANCHE >> Djokovic, Tennis Australia si espone: la nota degli addetti ai lavori

Il club campano, in sostanza, non avrebbe fatto il possibile per presentarsi in campo. Intanto la società di Iervolino potrebbe a breve presentare ricorso alla Corte d’Appello della Figc, a seguire sarebbe comunque possibile presentare ricorso al Collegio di Garanzia dello Sport.