Code tamponi come al Black Friday, Figliuolo: “Serve pazienza”. Bufera sui social

Fanno discutere alcune parole che il Commissario all’Emergenza Covid-19, il generale Francesco Paolo Figliuolo, ha scandito oggi in Piemonte a proposito delle difficoltà di effettuare tamponi e delle lunghe code nelle farmacie.

Figliuolo
Code tamponi come al Black Friday, Figliuolo: “Serve pazienza”. Bufera sui social

Bisogna avere tanta pazienza. Spesso i cittadini fanno file e file ai Black Friday per acquistare il capo griffato…Giusta la critica, giusto lamentarsi, perché vorremmo vivere in un Paese perfetto, però c’è gente che da due anni tira tutti i giorni, se si è preso un po’ di pausa anche il commissario se ne fa una ragione“. Così oggi pomeriggio si è espresso il Generale Francesco Paolo Figliuolo, Commissario straordinarii all’emergenza Covid-19.

Ci stiamo organizzando mettendo in campo anche risorse della Difesa e abbiamo undici laboratori in otto regioni“, ha aggiunto Figliuolo. “Stiamo facendo anche ulteriori pensate, ma dobbiamo confrontarci col mondo scientifico. Abbiamo i tamponi Pcr e gli antigenici di ultima generazione. Si guarda anche ai salivari veloci, però c’è la paura dei falsi positivi. Con i mezzi oggi a disposizione faremo il massimo e metteremo in campo tutte le risorse della Difesa per dare un ulteriore supporto al sistema, che sta lavorando“.

LEGGI ANCHE >> DIRETTA Covid oggi, ultime notizie. Bollettino Italia 30.810 contagi, 142 morti. Positività 9%

Tamponi, le parole di Figliuolo fanno discutere

 

Figliuolo era oggi in Piemonte, per una serie di eventi legati alla campagna vaccinale. Le sue parole hanno però scatenato forti polemiche in rete. Il generale è stato accusato da diversi utenti Twitter di impreparazione, di mancata comprensione della gravità della situazione e di paragoni non calzanti, come quello tra le file per acquistare beni materiali e le file per sottoporsi al tampone.

LEGGI ANCHE >> Scuola e bambini, Sileri assicura lezioni in presenza: ma sui contagi…

Sotto osservazione anche le parole di Figliuolo con cui il generale chiede di avere pazienza, in un momento in cui ci sono milioni di italiani in quarantena con il dubbio di essere positivi. Alcuni chiedono le dimissioni di Figliuolo, altri ritengono che abbia commesso una notevole gaffe. Altri ancora tirano in ballo il Ministro della Salute Roberto Speranza. Ciò che sembra sicuro è che nelle prossime ore queste dichiarazioni saranno molto discusse.