Fedez, sbarca in politica: Le reazioni di Sgarbi e Salvini

Iniziano ad accumularsi le reazioni alla possibile discesa in campo del rapper Fedez alle prossime elezioni politiche. Sono intervenuti due possibili avversari dell’artista milanese, Vittorio Sgarbi e Matteo Salvini.

Fedez
Fedez, sbarco in politica Le reazioni di Sgarbi e Salvini

In politica sentivamo la mancanza di uno come Fedez, dopo le stronz…e di Grillo e dei suoi mancava un titolare di stronz…e. Così potrà fondare il Psi, Partito Stronz…e Italiane“. E’ il commento, decisamente poco pacato e poco fiducioso nella futura carriera politica dell’artista milanese, affidato da Vittorio Sgarbi all’agenzia Adnkronos.

Il problema è quanti degli ex grillini lo voteranno perché il suo mercato è quello lì. Gli italiani hanno già fatto il vaccino con Grillo, saranno molto prudenti a votare uno sparacaz…e del genere. A me quella di Fedez più che una trovata pubblicitaria sembra una minaccia“, ha aggiunto inoltre il critico d’arte.

LEGGI ANCHE >> Fedez cambia vita: la scelta del cantautore spiazza i fan, cos’è successo

Fedez in politica? Il commento di Matteo Salvini

Fedez
Fedez in politica Il commento di Matteo Salvini

In mattinata il Corriere della Sera aveva diffuso l’indiscrezione, poi confermata, della registrazione da parte di Fedez (nome d’arte di Federico Lucia) dell’indirizzo ip fedezelezioni2023.it. La registrazione è stata fatta dalla sua società Zdf. Nessuna conferma ufficiale su un futuro sbarco in politica è stata fatta da parte dell’entourage del marito di Chiara Ferragni, ma le reazioni – vista la fanbase e le potenzialità social di Fedez e della compagna  -sono inevitabilmente destinate a crescere.

E’ infatti arrivato anche il commento di Matteo Salvini. “Fedez in politica? È il bello della Democrazia, presenti le sue idee e poi decideranno i cittadini”, ha detto in un tweet l’ex ministro dell’Interno. “Mi piacerebbe un confronto con lui sull’Italia che verrà, gliel’ho già proposto in passato senza avere risposta, io sono sempre disponibile“, ha proseguito il leader della Lega.

LEGGI ANCHE >> Renzi, “Io alla Nato? In un quarto d’ora faccio scoppiare una guerra”

Se entra in politica auguri, è un bene che ci siano nuovi ingressi, ma mi sembra più interessato a lanciare il nuovo disco piuttosto che fare la campagna elettorale 2023” ha aggiunto invece l’esponente di Italia Viva e vicepresidente della Camera, Ettore Rosato.