Calci e pugni alla madre, il figlio 45enne la uccide durante una lite: movente drammatico

Nerina Fontana è la donna 72enne uccisa dal figlio dopo un violento litigio: quali sono i motivi e cosa ha dichiarato l’uomo di 45 anni. La dinamica del delitto di Sirmione. 

La donna di 72 anni è morta durante le prime ore di sabato 16 settembre 2023. Nulla da fare per Nerina Fontana, colpita con calci e pugni dal figlio Ruben Andreoli.

Nerina Fontana
Nerina Fontana è la donna di 72 anni uccisa dal figlio nel suo appartamento a Sirmione: cosa emerge dalle indagini (ANSA)

Il figlio avrebbe ucciso la madre dopo un litigio scatenato nella casa di Sirmione, in provincia di Brescia. Insieme alla madre e all’uomo, infatti, in casa era presente la compagna del 45enne: si tratta di una cittadina ucraina che ha assistito all’aggressione mortale. Un delitto in ambito familiare su cui gli investigatori stanno facendo le opportune indagini.

La dinamica

La vittima è deceduta in ospedale poco dopo la mezzanotte: al suo arrivo in ospedale le condizioni erano già gravissime. Nel frattempo, invece, il figlio 45enne è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di omicidio.

Nerina Fontana e il figlio avrebbero litigato, ma ancora non ci sarebbe una spiegazione ufficiale fornita dagli investigatori. Dalle prime informazioni raccolte, però, sarebbe confermata la presenza della vittima, del figlio e della sua compagna all’interno dell’appartamento.

Figlio uccide madre
Ruben Andreoli è il figlio di Nerina Fontana, l’uomo ha ucciso la madre in casa: donna morta in ospedale, 45enne in caserma e poi in carcere (ANSA)

La discussione sarebbe partita per via della decisione dell’uomo di recarsi in Ucraina, Paese d’origine della compagna, poi la brutale violenza al culmine di una lite. A lanciare l’allarme sono stati i vicini di casa che si sarebbero preoccupati per le urla provenienti dall’abitazione della donna.

L’uomo non ha provato a fuggire e ha atteso le forze dell’ordine e il personale sanitario che si è preso cura della donna già in gravissime condizioni. Da un lato sua madre trasferita d’urgenza in ospedale (poi deceduta), dall’altro Andreoli condotto in caserma e in seguito arrestato.

Chi è l’uomo arrestato

Ruben Andreoli è conosciuto nel mondo dei motori per la grande passione per i rally. Si tratta di un pilota che ha corso fino al 2022 con Alain Tabarin (Rally delle due Valli e Rally della Valpolicella) in qualità di navigatore: è stato pilota con il New Rally Team di Verona. In precedenza ha avuto come comparso di corse Luca Bonometti.

Nerina Fontana
I carabinieri sul luogo della tragedia a Sirmione, morta a 72 anni Nerina Fontana (ANSA)

Nell’appartamento di località Lugana, infatti, oltre alla donna e il figlio viveva la compagna dell’uomo. Previsto a breve un incontro fra forze dell’ordine e la donna, così da ricostruire la dinamica della tragedia accaduta in provincia di Brescia.

Ascoltato dagli inquirenti, Andreoli non avrebbero risposto ad alcuna domanda: intanto a suo carico pende l’accusa di omicidio colposo. Resta ancora da accertare in via ufficiale il movente del delitto, ma la lite iniziata con gli insulti e le urla è degenerata. Nel giro di pochi attimi, infatti, l’aggressione sarebbe diventata fisica e avrebbe causato la morte di Nerina Fontana.

Impostazioni privacy