Omicidio Giulia Tramontano, sfogo della sorella Chiara: quel dettaglio nella foto passato inosservato

Nelle ultime immagini di Giulia Tramontano prima del femminicidio un dettaglio non è passato inosservato alla sorella Chiara che sui social affida il suo sfogo. Il lungo post: “Non c’è solidarietà”

Sono le ultime immagini di Giulia Tramontano che quello stesso giorno verrà uccisa con 37 coltellate dal fidanzato Alessandro Impagnatiello. Le telecamere di videosorveglianza adiacenti l’Armani Bamboo bar segna le 16.57 quando Giulia decide di incontrarsi con l’altra donna, l’amante 23enne del suo compagno.

giulia tramontano
Giulia Tramontano, le ultime immagini con l’amante del fidanzato prima di morire (ansa) free.it

Giulia era stata contattata proprio da lei per un confronto verità sulla vicenda. Il 30enne aveva giurato più volte all’amante italoinglese che la storia con Giulia era terminata, ma non era la verità. A quell’incontro tra le due doveva partecipare anche il barman che però non si presenta.

Le due donne allora si parlano e scoprono tutto: tradimenti e raggiri. Si rendono conto che entrambe sono cadute vittime di un narcisista patologico e, consce di questo, si abbracciano in un moto di conforto reciproco. Ma la sorella di Giulia, Chiara, nota qualcosa di diverso proprio in quella scena.

Il post di Chiara Tramontano, la sorella di Giulia: “Non c’è solidarietà”

Chiara Tramontano, sorella di Giulia, oggi si sfoga sui social parlando di quell’immagine tra le due ragazze scoprendo, secondo lei, qualcosa che è passata inosservata. Per Chiara nella scena non ci sarebbe alcuna solidarietà. Affida così a Facebook i suoi pensieri scrivendo, come riporta anche il Messaggero: “Ho sempre rifiutato di rilasciare interviste o messaggi di ricordo di mia sorella. Il dolore è un’esperienza così intima che è difficile condividerla con sé stessi, figuriamoci con gli altri. Però c’è una cosa che non tollero: sentirvi dire che l’ultimo abbraccio di Giulia con l’amante del suo compagno sia un lume di solidarietà in questa storia buia”.

giulia tramontano
Giulia Tramontano, il post social della sorella Chiara. Nessuno si è reso conto che in quell’immagine non c’è solidarietà (@facebook) free.it

Nel lungo post Chiara spiega anche i motivi legati alla sua presa di posizione: “Lascio qui la mia opinione perché ho bisogno di gridarla affinché quel frame catturato dalle telecamere possa essere osservato con gli occhi della verità. Mia sorella si è avvicinata al suo interlocutore con le braccia cadenti lungo il corpo. Viene avvolta da un abbraccio che NON ricambia. Giulia NON abbraccia la donna che si è intrufolata in casa sua ricoprendo il ruolo dell’amante. E ciascuno di noi avrebbe fatto la stessa cosa”.

Poi continua la sorella di Giulia, dichiarando: “La verità è che si sta cercando una morale inesistente nella tragedia che ha sconvolto le nostre vite. La solidarietà è altro, ha diverse tempistiche ed é mossa dal bene. Cara Giulia, mi manchi tutti i giorni. Mi manchi come la pace che non ho più. Come la rabbia che mi annega. Come le ingiustizie che mi inghiottiscono. E forse mi avresti detto, se fossi stata in vita, di lasciare stare, ma non avrebbe funzionato. Non ti ha salvato l’amore e la solidarietà ma le mie unghie difenderanno il tuo ricordo per sempre“.

Impostazioni privacy