Dopo Caivano due operazioni interforze a Roma e Napoli: 800 uomini in azione. Si cercano armi e droga

Sono partite alle prime luci dell’alba di oggi le due operazioni interforze nel quartiere Tor Bella Monaca di Roma e nei Quartieri Spagnoli a Napoli. Oltre 800 uomini delle forze dell’ordine impegnati nell’operazione “Alto Impatto”

Due blitz sono in corso da questa mattina, giovedì 7 settembre, da parte degli agenti della Polizia di Stato, Guardia di Finanza e Carabinieri all’interno della vasta operazione interforze con modalità “Alto Impatto”. Presi di mira i quartieri Spagnoli di Napoli e il quartiere romano di Tor Bella Monaca.

blitz interforze
Maxi blitz interforze a Roma e Napoli: 800 uomini impegnati nell’operazione ripristino sicurezza. Perquisizioni a tappeto a Tor Bella Monaca e nei Quartieri Spagnoli (ansa) free.it

Le due operazione a Roma e a Napoli hanno l’obiettivo di ripulire dall’illegalità le zone a maggiore densità criminale e garantire ai cittadini legalità e sicurezza sul territorio. Al momento sono in corso numerose perquisizioni alla ricerca di armi e droga.

Operazioni interforze a Roma e Napoli. Si cercano armi e droga

Dopo il primo blitz interforze avvenuto a Caivano, l’operazione interforze “Alto Impatto” si sposta nella Capitale e a Napoli. A Roma l’attività di ripristino della zona Tor Bella Monaca dalla criminalità è stata pianificata in sede di Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica in Prefettura e coordinata dalla Questura di Roma. Al blitz ha preso parte anche la Polizia Locale di Roma Capitale.

blitz interforze
Maxi blitz interforze a Roma e a Napoli: perquisizioni a tappeto nei quartieri Spagnoli e a Tor Bella Monaca (ansa) free.it

In 80 appartamenti siti via dell’Archeologia, nel quartiere romano interessato, attualmente sono in corso perquisizioni tese alla ricerca di armi e droga. Mentre, a Napoli i controlli a tappeto sono in corso di svolgimento nel quartiere Montecalvario, e in modo particolare nella zona dei Quartieri Spagnoli dove si procede con l’identificazione di persone e veicoli sospetti.

Nel blitz coinvolti anche un elicottero e diversi droni che sorvolano la zona, mentre i cani antidroga stanno setacciando box, cantine e abitazioni. A Tor Bella Monaca sono in campo circa 500 uomini tra carabinieri, polizia e Gdf, coadiuvate anche da vigili del fuoco e vigili urbani. Sul posto presente anche Nicola Franco, presidente del Municipio Roma VI. Per ripristinare il decoro ambientale della zona malfamata anche gli operatori di Acea e Ama.

Le perquisizioni

Durante i due blitz le forze dell’ordine sono impegnate alla ricerca non solo di droga. A Tor Bella Monaca è stato trovato e sequestrato anche del denaro in contante. A riferirlo è il vicario del questore di Roma, Francesco Rattà, che, come riporta il Messaggero, ha dichiarato: “Adesso faremo accertamenti per stabilire la provenienza dei soldi“.

All’interno di alcune palazzine i vigili del fuoco hanno abbattuto diversi muri all’interno dei quali erano nascoste casseforti chiuse a chiave. A Napoli, invece, sono trecento gli uomini a lavoro tra carabinieri, polizia e finanzieri. A collaborare anche i reparti specializzati delle diverse forze di polizia coinvolte nella prima operazione “Alto impatto” eseguita a Caivano, zona degradata di Napoli dove è avvenuto lo stupro delle due cuginette.

Infine, la presenza dello Stato oggi si fa sentire anche nel quartiere napoletano dove abitava il 17enne che qualche giorno fa ha ucciso in un parcheggio il musicista 24enne Giovanbattista Cutolo. Proprio nella stessa zona le forze dell’ordine sono impegnate nell’identificazione di persone e in diversi sequestri.

Impostazioni privacy