Cristiano Ronaldo, ci eravamo tanto amati: è finita con Jorge Mendes | I motivi della rottura

Cristiano Ronaldo è un attaccante il cui rapporto con l’agente Jorge Mendes si è interrotto improvvisamente. Da cosa è partito tutto: la novità spiazza tutti. 

Ronaldo ha ormai deciso di lasciare il calcio europeo, almeno per il momento, optando per il trasferimento in Arabia Saudita. L’attaccante è reduce dall’addio polemico con il Manchester United. Epilogo negativo con il Portogallo ai Mondiali di Qatar 2022 e altri problemi nel corso delle settimane precedenti e successive.

Cristiano Ronaldo problemi ex agente Jorge Mendes
Addio fra Cristiano Ronaldo e Jorge Mendes, cosa è accaduto fra i due

CR7 e la separazione con lo storico agente Jorge Mendes non è di certo una novità inaspettata, ciò che sorprende sarebbero invece le motivazioni dietro l’idea di separare le strade fra i due.

Jorge Mendes, divorzio con Cristiano Ronaldo | Cosa sarebbe accaduto

O mi porti al Chelsea o Bayern Monaco altrimenti noi due abbiamo chiuso“, si legge nell’indiscrezione sulla vicenda rilanciata dal quotidiano spagnolo El Mundo. La separazione fra l’agente e il calciatore sarebbe maturata poiché il procuratore non è riuscito a convincere qualche club ad accettare la proposta di ingaggio di Cristiano Ronaldo.

Jorge Mendes Cristiano Ronaldo rottura
La rottura di Jorge Mendes e Cristiano Ronaldo, insieme nei momenti d’oro come quello del 2011

La scelta di lasciare l’Europa per dirigersi altrove, unita all’offerta economica ricevuta dal giocatore lusitano, avrebbe causato non pochi problemi allo stesso CR7. Vani i tentativi di proporre l’assistito a diversi top club, poi la scelta dell’Al-Nassr con una contratto da circa 200 milioni di euro a stagione fino al 30 giugno 2025.

El Mundo parla di richieste di Ronaldo accettate da Mendes che, di conseguenza, si sarebbe messo in contatto con le dirigenze dei Blues e del club bavarese, ricevendo però due rifiuti. I rifiuti di Chelsea e Bayern Monaco sarebbe diventato motivo di astio fra club e giocatore con alle spalle esperienze con Sporting Lisbona, Real Madrid, Juventus e Manchester United.

I motivi

La vicenda cambia sin da quando l’attaccante decide di saltare il recente ritiro dei Red Devils. Tutto si concretizza e la rottura con il procuratore sarebbe così avvenuta a poco dall’inizio dei campionati del mondo in Qatar. Una situazione ingestibile anche con i compagni di Nazionale, contro il Marocco il finale praticamente inevitabile e l’uscita di scena fra le lacrime in mondovisione.

Le richieste di CR7 non avrebbero trovato l’approvazione di grandi club del panorama calcistico europeo, a seguire la decisione di perseguire altre strade, questa volta però senza il sostegno di Mendes. L’obiettivo di Ronaldo era un altro, ma il destino gli ha prospettato un contratto a suon di milioni di euro con il club dell’Al-Nassr.