Guerra Ucraina, Elon Musk propone un piano di pace | Perché Zelensky è stizzito

La proposta di pace di Elon Musk per la pace in Ucraina fa infuriare Zelensky, botta e risposta su Twitter: esplode la polemica in rete.

Il personaggio è sicuramente uno di quelli che divide. Elon Musk non si smentisce e propone un ‘piano’ per la pace tra Russia e Ucraina. Il modo è inusuale: il numero uno di Tesla ha ‘offerto’ ai suoi 107 milioni di follower due sondaggi su Twitter per valutare quattro punti alla base di un eventuale accordo che possa favorire il tanto agognato cessate il fuoco.

Ucraina Musk
Guerra Ucraina, Elon Musk propone un piano di pace | Perché Zelensky è stizzito

In un sondaggio Musk domanda ai suoi seguaci se sia giusto chiedere ai cittadini delle Regioni occupate dell’Ucraina orientale recentemente annesse da Mosca (più la Crimea, conquistata nel 2014) di decidere se vogliono vivere in Russia o in Ucraina.

Nel secondo tweet il miliardario propone la sua personale ricetta in quattro punti per mettere fine alle ostilità tra Mosca e Kiev.

  1. Rifare le elezioni delle Regioni annesse sotto la supervisione delle Nazioni Unite. La Russia se ne va se questa è la volontà del popolo.
  2. – La Crimea fa formalmente parte della Russia, come lo è stata dal 1783 (fino all’errore di Krusciov).
  3. – Assicurazione dell’approvvigionamento idrico in Crimea.
  4. L’Ucraina rimane neutrale

Guerra Ucraina, Musk e la ricetta per il cessate il fuoco: la replica di Kiev

Kiev su tutte le furie. Immediata la risposta ucraina alla la proposta di Musk per una pace basata su nuovi referendum sotto la supervisione delle Nazioni Unite, la resa della Crimea alla Russia e lo status neutrale per l’Ucraina.

Ucraina Musk
Guerra Ucraina, Musk e la ricetta per il cessate il fuoco: la replica di Kiev

Il Presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha risposto stizzito al patron di Tesla con un altro sondaggio: “Quale Elon Musk preferisci, quello che sostiene l’Ucraina o quello che sostiene la Russia?”.

Al Presidente Zelensky ha fatto eco il consigliere Mykhailo Podoliak che ha proposto “un piano di pace migliore” con la liberazione dei territori da parte dell’Ucraina, inclusa la Crimea annessa”, una “smilitarizzazione e denuclearizzazione” della Russia e la certezza che i “criminali di guerra” vengano giudicati davanti a tribunali internazionali.

“Siamo pro Ucraina”: Starlink e il sostegno a Kiev

Va detto che Musk dall’inizio delle ostilità in Ucraina ha sempre sostenuto il Governo di Kiev fornendo la strumentazione necessaria per ricevere internet da Starlink, già pochi giorni dopo l’invasione russa. “Il costo di SpaceX per abilitare e supportare Starlink in Ucraina è di circa 80 milioni di dollari finora. Il nostro supporto per la Russia è di 0 dollari. Ovviamente siamo pro Ucraina, ha ribadito su Twitter il miliardario sudafricano.