Alec Baldwin, un giudice lo inchioda per la tragedia sul set Rust | La sentenza è durissima

Nuovi problemi per l’attore e produttore del film Rust: cosa rischia Alec Baldwin dopo una tragedia avvenuta sul set. Tutte le novità. 

La pellicola cinematografica Rust è ancora al centro di una vicenda molto particolare. La morte durante le riprese della direttrice alla fotografia Halyna Hutchins, nonché il ferimento del regista Joel Souza, avrebbero causato un surplus di scambio di accuse. A tal proposito emergono nuovi dettagli su quanto accaduto.

Alec Baldwin
Alec Baldwin, un giudice lo inchioda per la tragedia sul set Rust | La sentenza è durissima

Una tragedia che ha inevitabilmente scosso il cast e tutta la produzione, nonché tutti quelli che stavano partecipando alle riprese del film. Intanto una sentenza del giudice causa la riapertura di una ferita che non si è per nulla rimarginata, specialmente con la morte della direttrice Hutchins.

Rust e Alec Baldwin, cosa è accaduto e quali sono le novità

Nel frattempo il giudice della Corte Superiore di Los Angeles avrebbe parlato di Alec Baldwin come di possibile e unico responsabile della sparatoria avvenuta con la pistola carica durante le riprese del film. La sentenza sarebbe stata emessa dopo le accuse della supervisore alla sceneggiatura Mamie Mitchell, ma ciò non sarebbero non confermerebbe comunque la testi di addossare la responsabilità a Baldwin.

Alec Baldwin
Rust e Alec Baldwin, cosa è accaduto e quali sono le novità

Sebbene Mitchell affermi che i produttori hanno assistito Baldwin consegnando l’arma carica, le sue accuse non riescono a stabilire che sapessero che Baldwin avrebbe mirato e sparato con l’arma carica (…) in modo tale da essere corresponsabile della sua condotta intenzionale“, ha ribadito il giudice Micheal E. Whitaker.

Altre questioni ancora da risolvere

Di fatto l’incidente non ha fatto altro che creare clamore a livello internazionale, nonché discussioni sulla sicurezza delle armi da fuoco durante i set cinematografici. “Le accuse di Mitchell dimostrerebbero che è vero il contrario: l’unica persona che sapeva che Baldwin avrebbe sparato con l’arma era Baldwin” sostiene il giudice. Non sarebbe stato previsto, almeno secondo alcune fonti statunitensi, alcuno sparo durante quella scena.

La causa di Mitchell è stata incentrata sul fatto che Baldwin avrebbero sparato durante le prove “anche se la scena imminente da girare non richiedeva l’armamento e lo sparo di un’arma da fuoco“. Intanto gli avvocati dell’attore hanno chiesto di rigettare le accuse durante una udienza programmata per il prossimo 1 novembre. Lo stesso Baldwin avrebbe dichiarato all’ABC di non aver premuto il grilletto. Avrebbe soltanto a suo dire “tirato indietro il martello della pistola e po rilasciarlo prima che l’arma fosse scaricata“.