Alec Baldwin, si complica la sua posizione dopo l’omicidio sul set Rush | L’Fbi incastra il divo di Hollywood

Dopo la morte della direttrice della fotografia Halyna Hutchins sul set del film Rust, continuano le indagini da parte degli investigatori per stabilire di chi siano le colpe sull’uccisione della donna. Dopo l’ultimo report dell’Fbi si complica notevolmente la posizione dell’attore e produttore del film Alec Baldwin.

L’ultima relazione sui fatti accaduti in New Mexico incastrerebbe il divo di Hollywood.

Alec Baldwin ha sempre negato responsabilità sulla morte di Halyna Hutchins avvenuta sul set di “Rust”

La vicenda della morte di Halyna Hutchins aveva sconvolto tutta Hollywood e non solo. L’uccisione della direttrice della fotografia mentre si stava girando il film “Rust” aveva lasciato tutto il mondo del cinema internazionale senza parole. Sul set, con una pustola in mano che avrebbe dovuto sparare a salve, c’era Alec Baldwin. L’arma di scena peró, nel corso di una prova di scena, aveva colpito a morte la donna.

Baldwin si era sempre discolpato affermando di non aver puntato la pistola contro la donna e di non sapere che l’arma fosse caricata con proiettili veri invece che a salve.

Alec Baldwin, l’Fbi smentisce la sua versione sull’incidente sul set di Rust

Una versione ribadita dallo stesso attore nel corso di una intervista al network Abc, nel corso della quale Aveva sostenuto che non punterebbe mai un’arma contro qualcuno premendo il grilletto. Una dichiarazione che nelle scorse ore è stata smentita dall’Fbi

Il rapporto dell’Fbi sull’incidente sul set di “Rust” contraddicela versione di Alec Baldwin

Non ho premuto il grilletto. No, no, no, no, no. Non punterei mai una pistola contro qualcuno premendo il grilletto. Mai. Mi hanno insegnato così“. le parole di Baldwin nel corso dell’intervista alla tv americana. “Ho armato la pistola – aveva aggiunto Baldwin – e ho detto, “Si vede? Si vede?”. E poi ho lasciato andare il percussore e la pistola ha sparato. Parole che però sono opposte a quanto emerso dalla relazione dell’Fbi. Un report che dice l’opposto.

La pistola usata da Alec Baldwin nella sparatoria fatale sul set di “Rust” non avrebbe potuto sparare “senza premere il grilletto“. Questa è la conclusione a cui è giunto il rapporto balistico dei federali e che smentisce clamorosamente la versione del regista-attore.

Nell’incidente, che risale all’ottobre 2021, e’ morta la direttrice della fotografia Halyna Hutchins, mentre il regista Joel Souza e’ rimasto ferito.

In diverse occasioni Baldwin ha negato la sua colpevolezza, sia davanti le telecamere che nel corso degli interrogatori con gli investigatori. La relazione dell’Fbi complica la posizione del divo di Hollywood, smentendo di fatto la sua versione su ciò che è accaduto il 21 ottobre del 2021.

Dopo l’incidente è stato effettuato anche un rapporto dell’Ufficio per la sicurezza sul lavoro del New Mexico che ha multato per 136 mila euro la casa di produzione che avrebbe violato intenzionalmente le regole di sicurezza, provocando una tragedia che si sarebbe potuta evitare.