Whatsapp e non solo: attenzione agli SMS | Come vi svuotano il conto corrente

Ancora una truffa tramite Whatsapp ma non solo. L’ultimo raggiro avviene tramite un finto SMS. Così gli hacker svuotano il conto corrente. La storia di un’impiegata che si è vista mancare ben 11mila euro in un solo giorno è l’esempio lampante

Un finto sms inviato da un hacker tramite Whatsapp è stato poi seguito da una serie di prelievi, ben 49 in una sola giornata e sul conto corrente di un’impiegata 41enne il saldo segnava un ammanco di 11mila euro. Così gli hacker raggirano le persone svuotando i conti.

whatsapp
Whatsapp e non solo: attenzione agli SMS, così gli hacker svuotano i conti corrente (Pixabay)

La nuova truffa viaggia attraverso SMS e in merito alla spiacevole storia dell’impiegata veneziana truffata, l’associazione dei consumatori di Mestre (Adico) ha dichiarato, come riporta Il Gazzettino: “Stiamo parlando ovviamente della truffa del finto sms che stiamo seguendo ormai da oltre due anni durante i quali sono state aperte più di 300 pratiche. Truffe che hanno perlopiù colpito correntisti di Banca Intesa, anche se in questo caso, si tratta di una cliente delle Poste”.

Il raggiro avviene tramite la ricezione sul proprio telefono cellulare di un finto SMS ma molto simile a quelli inviati da Poste Italiane o dalle Banche. Così la vittima di 41 anni è caduta nel tranello degli hacker ma non è stata la sola a cascarci. Sono diverse centinaia le persone che denunciano tali truffe e si sono viste svuotare conti correnti nel giro di 24 ore. La truffa del finto sms, commenta Carlo Garolfini, presidente dell’Adico ne è la conferma:
“La vicenda accaduta alla donna è in linea di massima simile alle altre già affrontate in questi anni e relative alle truffe con finto messaggio Whatsapp“.

Whatsapp: attenzione alla truffa del finto SMS | Così gli hacker svuotano i conti correnti

Una truffa ben congegnata che fa leva sulla convinzione della vittima di trovarsi proprio di fronte a un messaggio reale inviato dal proprio istituto di credito. Per non cadere nel tranello degli hacker dovrebbero essere gli stessi istituti, Poste e Banche, a trovare un modo per mettere in sicurezza un sistema, a quanto pare, facilmente aggirabile.

whatsapp conti correnti sms
Whatsapp, attenzione agli SMS, così gli hacker truffano i conti correnti (Pixabay)

Come avviene la truffa via SMS? Gli hacker agiscono in modo subdolo. Sullo smartphone del mal capitato arriva un messaggio Whatsapp dal presunto istituto di credito che segnala la sospensione del conto per una mancata procedura di sicurezza. Così nell’SMS viene fornito un link per procedere con la riattivazione. Una volta che la vittima entra nel sito la procedura è quella di inserire il numero di carta e poi i codici di conferma ricevuti dai finti operatori di Banche o Poste.

Infine, il messaggio rassicurante che dice: “L’operazione è andata a buon fine”. E la truffa è servita. Da quel momento gli hacker iniziano i loro prelievi. Questo avviene sino a quando il correntista non si rende conto delle mancanze di denaro sul proprio conto o se l’Istituto contatta il proprio cliente per denunciarne le anomalie.