Morte Regina Elisabetta, Chiara Bruschi a Free.it | “Londra sconvolta. Nelle prossime ore…”

Londra sta affrontate in queste ore la morte della regina Elisabetta II. Nel pomeriggio il nuovo re Carlo III con la regina consorte Camilla sono arrivati a Buckingham Palace. E ad attenderli hanno trovato un folla immensa e migliaia e migliaia di fiori. Intanto nella piazza davanti ai cancelli del palazzo reale si affolla sempre più gente. Free.it ha raggiunto Chiara Bruschi, giornalista italiana che vive e lavora a Londra.

Alle 19 ora italiana è previsto il primo discorso alla nazione di Carlo III. Il nuovo re è tornata a Buckingham Palace e ha salutato le migliaia di persone che sono già da ieri davanti ai cancelli della residenza reale. Londra si prepara a vivere i dieci giorni di lutto, ma qual è il clima che si respira in città in queste ore? Free.it ha raggiunto Chiara Bruschi, giornalista italiana che vive e lavora a Londra.

Morte Regina Elisabetta
Morte Regina Elisabetta, Chiara Bruschi a Free.it | “Londra sconvolta. Nelle prossime ore…”

Come stanno vivendo i londinesi questi momenti?

Ho parlato con molte persone in queste ore e tutti mi dicono di provare una fortissima tristezza. Nonostante la regina Elisabetta aveva un’età per cui non è che è una notizia che lascia stupiti. Però si essendo stata una presenza costante nella vita delle persone che vivono in questo Paese e in questa città, ha creato una sorta di senso di stupore inaspettato. Londra sembra sconvolta.

C’è tanta voglia di stringersi attorno alla famiglia reale, come fosse una persona di famiglia che è morta per cui è giusto stare insieme. E infatti già ieri la piazza davanti a Buckingham Palace si è riempita. Ma oggi di più. E’ venerdì e alla chiusura degli uffici tutti stanno andando al palazzo, per provare ad avvicinarsi ai cancelli. Magari per provare lasciare un fiore”. 

Cosa sta succedendo ora nelle strade di Londra?

“In questo momento c’è davvero tanta tanta gente per le strade di Londra, c’è un fiume di gente che si dirige verso il palazzo reale. E nelle prossime ore ce ne sarà ancora di più. Io sto andando verso la metropolitana e anche qui c’è molta folla. Andiamo tutti nella stessa direzione.

Morte Regina Elisabetta, Chiara Bruschi a Free.it | “Fiumi di gente verso Buckingham Palace”

C’è molta confusione ovviamente, ma il mood di fondo è mesto. Tutti parlano di lei, qualcuno piange. Ci sono persone che indossano la maglia the Quinn, che hanno le bandiere inglesi, le sue foto in mano, palloncini e tanti fiori ovviamente”.

Morte Regina Elisabetta, Buckingham Palace
Morte Regina Elisabetta, Chiara Bruschi a Free.it | “Fiumi di gente verso Buckingham Palace”

La gente parla già di Carlo re?

“E’ ancora troppo presto per fare riflessioni profonde su Carlo, sono ancora tutti abbastanza travolti dalla notizia. E questi dieci giorni di lutto prima del funerale serviranno anche ai cittadini per digerire il cambiamento”. 

Quando è arrivata la notizia ieri in strada i negozi hanno abbassata la saracinesca?

No, questo no. So che in alcuni uffici hanno fatto silenzio, che molti hanno passato il resto della sera sui siti di informazione. Erano comunque le 18,30 qui, la maggior parte è andata a casa ma con molto dolore. Poi ieri era un giorno infrasettimanale. E’ oggi e nel week end che tutti si recheranno a Buckingham Palace”.

Il rituale di questi dieci giorni di lutto coinvolgerà anche i cittadini?

“La prossima settimana ci sarà un giorno di lutto nazionale e tutti gli uffici resteranno chiusi. Non abbiamo ancora la confermano, parlano di martedì ma non è arriva alcuna comunicazione ufficiale finora. La gente vuole partecipare al lutto, è molto molto triste”.