Ucciso giornalista investigativo, sospettato un politico | Movente agghiacciante

Jeff German, giornalista investigativo americano, sarebbe stato ucciso a scopo di vendetta personale. La Omicidi sospetta di un politico. A incastrarlo quel SUV parcheggiato

La penna di Jeff German, giornalista investigativo 69enne, dava troppo fastidio. Tanto che la conclusione (che non stupisce) è quasi scontata: farlo fuori. Così il reporter è stato ucciso a Las Vegas. Per l’omicidio è stato fermato un politico locale sospettato di aver ammazzato German.

ucciso giornalista
Ucciso giornalista investigativo a Las Vegas (Immagini rete)

Durante una perquisizione a casa del presunto killer, Robert Telles, gli investigatori della Omicidi hanno trovato alcuni elementi che se confermati porteranno il politico democratico in prigione con l’accusa di omicidio.

Il movente che avrebbe spinto Telles a commettere l’omicidio sarebbe una pura vendetta personale dopo una serie di articoli scritti dalla vittima sull’operato (negativo) del dirigente della contea di Clark.

Ucciso giornalista investigativo, sospettato un politico | Incastrato da quel SUV rosso

Al centro delle indagini degli inquirenti spunta quel SUV rosso, lo stesso parcheggiato davanti l’abitazione del politico accusato di aver ucciso il giornalista investigativo 69enne Jeff German.

jeff german giornalista ucciso
Jeff German, giornalista investigativo ucciso a Las Vegas (Immagini rete)

A seguito della morte del giornalista avvenuta a Las Vegas, gli agenti hanno condotto una perquisizione e fermato il 45enne Robert Telles, democratico,  al centro di una serie di articoli scritti dalla vittima. L’uomo è stato accusato di aver creato un clima di tensione all’interno del proprio ufficio con comportamenti irrispettosi su chi era contrario alle sue idee. Addirittura, anche alcuni video registrati dai dipendenti che documentavano il comportamento arrogante del superiore.

Tutto questo Jeff German lo sapeva e nel suo lavoro si era dedicato a denunciarne la storia andando alla ricerca di notizie utili e dettagli che avrebbero incastrato Robert Telles. Di contro, il politico aveva inizialmente reagito, poi negato e infine polemizzato sull’operato del giornalista. Il polverone alzato da German aveva acceso una luce negativa sul democratico tanto da averne determinato la sua sconfitta elettorale a inizio estate. Telles aveva, quindi, un estremo risentimento personale verso quel giornalista tale da averlo potato a vendicarsi.

Chi ha incastrato Robert Telles, spunta il particolare nel video

Prima di arrivare alla perquisizione in casa del politico, le autorità americane avevano diffuso video e foto di un sospettato. Il tizio non si vedeva bene in volto, coperto da un cappello a tese larghe. Nel video si vedevano dei guanti e una maglia di colore arancione.

Quasi impossibile identificarlo se non fosse stato per quel particolare. Un SUV di colore rosso che si vedeva nel filmato era lo stesso che, successivamente, la Omicidi hanno trovato parcheggiato davanti casa del politico Telles. Coincidenza?

Ma ciò che desta sospetti è il significativo scenario che la stessa Omicidi ha cambiato. Al principio si è parlato di una lite tra i due, uno scontro concluso poi a colpi di coltello. Come a voler inscenare una classica rapina. Solo in un secondo momento gli investigatori hanno iniziato a sostenere che nessuna pista era esclusa dato che Jeff German era un autore avvezzo a scoprire scoop con al centro la malavita, la criminalità organizzata e l’illegalità.