Leclerc stufo delle macchine: il pilota monegasco cambia mezzo | La decisione costa una fortuna

Charles Leclerc non sta passando un momento semplice con la Ferrari e adesso c’è spazio per una novità da sogno: quale nuovo mezzo ha scelto il pilota per consolarsi.

Leclerc guida la Ferrari che non sta attraversando un periodo esaltante, anzi. L’inizio era stato dei migliori, con il passare delle gare qualcosa non è andato per il verso giusto. Problemi di varia natura hanno infatti provocato una perdita di punti decisiva ai fini del mondiale di Formula 1.

Charles Leclerc
Leclerc stufo delle macchine: il pilota monegasco cambia mezzo | La decisione costa una fortuna (Immagine Rete)

Lo stesso pilota monegasco ha infatti ammesso che negli ultimi tempi sono stati commessi diversi errori. Proprio per questo, di conseguenza, Leclerc non sarebbe contento ed entusiasta, da qui il rischio di voler cambiare aria. In ogni caso è previsto un confronto con i vertici della Ferrari e il team manager Mattia Binotto.

Charles Leclerc prova a non pensare alla Ferrari, la nuova scelta fa già sognare

Adesso c’è la necessità di staccare dai problemi avvenuti all’interno del circuito e anche nel paddock, con tanto di immediate conseguenze. Per Charles Leclerc è tempo invece di pensare ad altro e concentrarsi sul nuovo regalo. Le difficoltà della stagione non vanno di pari passo con l’inizio alquanto promettente ed esaltante della Ferrari. Adesso per l’estate via ad un nuovo yatch che parte da un valore di 4 milioni di euro a salire ed è un acquisto effettuato insieme ad alcuni cari amici.

Leclerc yatch
Charles Leclerc prova a non pensare alla Ferrari, la nuova scelta fa già sognare (Immagine Rete)

Proprio il pilota ha le idee ben chiare e adesso pensa a rilassarsi a bordo del Riva 66 Ribelle, un passo in più rispetto al Dolcevita 48, denominato “Monza” dopo la vittoria nel 2019 del Gp d’Italia. Si tratta di un modello che vanta un doppio motore da 1.550 cavalli e che può raggiungere una velocità di crociera pari a 33 nodi (poco più di 60 chilometri orari). Il mezzo arriva fino a 37 nodi (quasi 69 km/h).

Al suo interno possono stare un massimo di 12 persone. L’autonomia di navigazione è pari a poco più di 460 chilometri. La “Sedici” è prodotta dalla società Riva di cui è azionista Piero Ferrari. Un bel regalo per staccare la spina e provare a a ricaricare le pile in vista del prossimo Gp programmato per il 28 agosto in Belgio.