Un 37enne investe e uccide bimbo di 15 mesi | L’uomo era sotto effetto di droghe e senza patente

Investe e uccide con uno scooter un bimbo di 15 mesi: 37enne si costituisce. Le indagini non hanno lasciato alcun dubbio.

Un piccolo di 15 mesi è stato travolto da uno scooter: l’uomo è risultato positivo all’uso di sostanze stupefacente. Guidava il mezzo senza patente proprio nel momento in cui ha ucciso il bimbo che era nel passeggino e sulle strisce pedonali. La vicenda è accaduta mentre il neonato si trovava con la madre.

Investe e uccide neonato
Un 37enne investe e uccide bimbo di 15 mesi | L’uomo era sotto effetto di droghe e senza patente (Immagine Rete)

Il 37enne ha investito e ucciso il bimbo che stava attraversando insieme alla madre le strisce, impatto devastante e nulla da fare per il neonato. Le indagini hanno fatto il loro corso e accertato le responsabilità di natura penale per l’uomo alla guida del mezzo a due ruote.

Investe e uccide bimbo sulle strisce, 37enne era senza patente e positivo al test antidroga

Il protagonista è Emilio Pozzolo che a febbraio 2022 ha ucciso a Cagliari un bimbo di nome Daniel di soli 15 mesi. L’uomo era in sella ad uno scooter e stava attraverso via Cadello con la madre. Impatto fatale per il piccolo, ma a distanza di pochissimo tempo si è scoperto che il 37enne non aveva più la licenza di guida dal 2017.

Neonato investito, 37enne si costituisce
Neonato investito sulle strisce da uno scooter, 37enne senza patente e positivo alla droga (Immagine Rete)

Questo dettaglio, infatti, non fa altro che peggiorare la situazione dell’uomo. Al momento dell’incidente stava guidando lo scooter di un amico. Il legale dell’uomo ha chiesto il rito abbreviato con l’accusa di omicidio stradale e l’aggravante di uso di sostanze stupefacenti, nonché omissione di soccorso. Il prossimo 14 ottobre Pozzolo dovrà comparire davanti al gup. I testimoni hanno parlato di una corsa a folle velocità e di un impatto in pieno, poi la fuga per far perdere le tracce. Soltanto dopo qualche ora, in seguito ad un dialogo con l’avvocato, si è costituito alle autorità.

Il racconto di un testimone

Un testimone presente sul posto ha raccontato quanto accaduto. Momenti veramente tragici per la scomparsa del piccolo Daniel. “Ho dato la precedenza alla mamma, che attraversava sulle strisce pedonali col bambino sul passeggino, poi è arrivato lo scooter che ha travolto entrambi“, ha raccontato poco dopo il terribile incidente.