Sylvester Stallone, altro ko | La saga di Rocky compromessa: aspra diatriba legale in atto

Duro colpo per Sylvester Stallone e la sua saga di successo targata Rocky Balboa: cosa sta accadendo e quali potrebbero essere le conseguenze.

Stallone è ovviamente contrariato per tutto quello che sta accadendo. Prevista una contesa legale i cui contorni sarebbero ancora da stabilire con assoluta certezza. Si parla di un episodio partito lo scorso mese di luglio, da qui tutte le conseguenze per un futuro che preoccupa il protagonista della saga Rocky.

Sylvester Stallone Rocky saga
Sylvester Stallone, altro ko | La saga di Rocky compromessa: aspra diatriba legale in atto

Sylvester Stallone è un attore americano che ha partecipato come protagonista alla saga cinematografica di grande successo. Lo scontro è con un personaggio alquanto influente nel mondo del cinema, il motivo è ben preciso e circostanziato ad una questione che lo riguarda da vicino.

Sylvester Stallone, Rocky al centro della contesa | Qual è il motivo scatenante

Il problema è con il produttore Irwin Winkler, attaccato sui social come “il produttore di Rocky e Creed notevolmente privo di talento e parassita“. Stallone ha chiesto di riavere parte di quelli che sono i suoi diritti, che “lui li ceda ai suoi figli. Sarebbe un gesto equo“, ha ribadito l’attore. Entrambi i post sono stati successivamente cancellati dall’attore, ma la notizia del nuovo film spin-off su Drago lo ha mandato letteralmente su tutte le furie.

Stallone Rocky
Sylvester Stallone, Rocky al centro della contesa | Qual è il motivo

Drago è il pugile russo di Rocky IV, avversario anche di Stallone sul ring. Proprio questa questione ha mandato l’attore su tutte le furie, con tanto di conseguenze inevitabili visto quanto accaduto. L’attore americano rincara la dose e passa all’attacco, quasi con la stessa enfasi del personaggio interpretato nella saga di successo.

Rocky contro il produttore, il messaggio riaccende le polemiche | Altri dettagli

Ho appena scoperto questo. Ancora una volta, questo patetico produttore 94enne e i suoi stupidamente inutili figli avvoltoi, Charles e David, si prendono ciò che rimane dalle ossa di un altro splendido personaggio che ho creato senza nemmeno dirmi nulla“, ha spiegato.

Mi scuso con i fan, non ho mai voluto che i personaggi di Rocky venissero sfruttati da questi parassiti… In ogni caso, non nutro altro che rispetto per il mio grande amico Dolph Lundgren“, ha dichiarato Stallone parlando dell’attore che ha interpretato Ivan Drago. Una vicenda dai contorni alquanto variegati e che certamente avrà altri episodi, praticamente una saga al di fuori dal set cinematografico.