Guerra Ucraina, l’offensiva di Putin non si ferma | Missili a Nikopol: colpiti anche bambini

La guerra in Ucraina va avanti ormai da oltre 4 mesi, ma il conflitto si fa sempre più intenso nel Donbass: due attacchi mirati e bambini fra le vittime. Cosa sta accadendo.

Sul fiume Dnepr c’è il ponte Antonovskiy che probabilmente è ancora utilizzabile in seguito all’attacco ucraino, pur rimanendo sotto una forma di “vulnerabilità chiave” per i russi che si trovano a Kherson. A riportarlo è l’intelligence britannica con un prospetto dettagliato sulla questione.

Putin guerra Ucraina
Guerra Ucraina, l’offensiva di Putin non si ferma | Bambini morti per i missili a Nikopol

L’avanzamento dell’offensiva russa nel Donbass fa registrare dei “progressi minimi con le forze ucraine che tengono stabilmente la linea“. Nell’ultimo bollettino dell’intelligence militare del Regno Unito si fa proprio il punto sulla situazione alquanto delicata in Ucraina.

Guerra Ucraina, attacco missilistico a Nikopol e non solo | Ci sono bambini morti

La Russia ha bombardato anche la città di Huliaipole con lancio di razzi multiplo. L’amministrazione militare dell’oblast di Zaporizhzhia ha confermato la tragedia avvenuta fra i civili. Si registrano vittime, ma il numero non è stato ancora quantificato con esattezza. La tensione cresce intanto con il passare dei giorni e l’offensiva si fa sempre più forte, specialmente nella zona meridionale del Paese.

Sono due le vittime accertate dopo un attacco sulla città di Nikopol. Ad annunciare la vicenda è Valentyn Reznichenko, governatore della regione di Dniprodonetsk. Sei i feriti accertati, fra questi ci sono quattro bambini. In gravi condizioni anche un piccolo di 3 anni: immediato il ricovero in ospedale. “Tre case private sono state completamente distrutte dai bombardamenti e dozzine sono state danneggiate“, dichiara Reznichenko. A confermare la notizia è una nota del The Kyiv Independent.

Ucraina, Zelensky non molla la presa | VIDEO

Volodymyr Zelensky ha commenta durante il consueto videomessaggio notturno cosa sta accadendo nel proprio Paese. A breve è prevista la visita della moglie Olena Zelenska negli Stati Uniti. A riportare la notizia è Ukrinform. “Olena parlerà al Congresso a nome di tutte le madri ucraine, di tutte le donne ucraine. Sarà un discorso importante e credo davvero che sarà ascoltato da quelli da cui dipende il processo decisionale negli Stati Uniti“, ha commentato il leader politico ucraino.

Intanto proprio dall’Ucraina arriva la notizia di un attacco missilistico nella regione di Odessa con sette missili Kalibr lanciati in una zona piena di civili. “Cosa hanno colpito? Una fattoria non operativa, case rurali, annessi, un liceo, un centro culturale. Questi sono gli obiettivi dei missili da crociera russi. E che razza di fifone devi essere per ottemperare ai comandi di tali missili in pacifici villaggi e città? Anche pesci e rapane nel mar Nero hanno più dignità degli ufficiali della flotta russa“, ha concluso Zelensky.