Madre e figlio, uniti da un tragico destino | Il gesto assurdo della donna prima di suicidarsi

Un drammatico destino quello che ha unito una madre di 41 anni e suo figlio di appena 6 anni. Il fatto raccapricciante ha destato molto scalpore per la crudeltà del gesto

Risulta impensabile agli occhi della gente che non accetterebbe mai un simile comportamento da parte di una mamma verso il figlio. Ed è per tale ragione che la vicenda accaduta è maggiormente destabilizzante.

madre figlio ospedale brindisi
Madre e figlio, uniti da un tragico destino a Brindisi (Ansa)

Finiti entrambi in ospedale in condizioni critiche, il dramma che ha coinvolto una donna e un bambino, ha dell’incredibile.

Madre e figlio, uniti da un tragico destino | Il gesto assurdo della donna prima di suicidarsi

Non si conoscono le motivazioni che hanno spinto stamani una donna di 41 anni a commettere il tentato omicidio-suicidio.

Madre e figlio
Madre e figlio, uniti da un tragico destino, prima di suicidarsi la donna commette un gesto assurdo (Ansa)

La donna originaria di Francavilla Fontana, provincia di Brindisi, prima di tentare il suicidio ha fatto ingerire una quantità di detersivo al figlio di 6 anni per poi lanciarsi dal balcone di casa sito al terzo piano di uno stabile.

La mamma, avrebbe dunque costretto il piccolo a ingerire un mix di detersivi con l’intenzione macabra di porre fine alla vita di entrambi. Madre e figlio sono stati, però, trasportati d’urgenza all’ospedale Perrino (Brindisi) dove fortunatamente sarebbero fuori pericolo.

Un risveglio shock a Francavilla Fontana questa mattina. La 41enne avrebbe provato a togliersi la vita, ma prima di farlo avrebbe somministrato al figlio il mix di sostanze nocive nell’orrendo tentativo di intossicarlo e porre fine alla sua piccola vita.

Il tragico episodio si è verificato intorno le 8 di questa mattina. Al momento sono in corso le indagini da parte dei carabinieri della Compagnia locale. Mamma e figlio, come accennato in precedenza, sono costantemente monitorati dall’equipe medica dell’ospedale brindisino, ma le loro condizioni sono stabili.

Non si conoscono, al momento, i motivi – semmai ce ne fosse uno – che abbiano spinto una mamma a tentare di ammazzare il proprio figlioletto. Gli investigatori stanno approfondendo il caso per capire cosa sia successo.