Consiglieri Comunali, al mare con gli stipendi raddoppiati | L’escamotage prima delle vacanze fa inorridire

È prevista per oggi la delibera dell’Assemblea Capitolina che deciderà se i consiglieri comunali avranno diritto a stipendi raddoppiati. Il sì permetterà di far salire l’indennità fino a 3.500 euro in più

Riuniti oggi a Roma, i consiglieri comunali di entrambe le fazioni, centrosinistra e centrodestra, voteranno insieme il via libera all’aumento dei propri stipendi.

Consiglieri Comunali
Consiglieri comunali, raddoppio di stipendi prima delle vacanze (Ansa)

Se dovesse essere confermato, gli eletti in Assemblea capitolina arriveranno a percepire uno stipendio raddoppiato: fino a 3.500 euro in più. Il tutto prima della pausa estiva.

Consiglieri comunali, al mare con gli stipendi raddoppiati | L’escamotage prima della pausa estiva: previsti 3.500 euro in più

Gli stipendi attuali dei Consiglieri comunali di Roma Capitale oscillano tra i 1.500 e i 2.000 euro al mese a seconda del numero di sedute in Assemblea a cui partecipano.

gualtieri consiglieri comunali
Consiglieri comunali Roma, previsti aumenti di stipendio prima della pausa estiva (Ansa)

Stamattina nella doppia commissione Bilancio e Statuto in discussione nella nuova delibera prevede (e promette) di far lievitare l’indennità fino a 3.500 euro, arrivando, così a percepire il doppio dello stipendio attuale.

Questa di stamani è l’ultima riunione in programma prima della pausa estiva. E, come riporta Open, sulle poltrone comunali arriverà l’atto che punta a “prevedere che per i consiglieri capitolini si possa equamente commisurare una indennità di funzione (ovvero una sorta di superminimo collettivo) al 45% dell’indennità del sindaco”.

Nell’indennità di funzione sono previste delle voci retributive corrisposte alla generalità dei dipendenti o ai lavoratori rientranti in specifici gruppi in base a quanto stabilito dagli accordi collettivi.

La cifra in tal caso verrà data direttamente dal bilancio di Roma Capitale. E prevede un decurtamento solo nel caso in cui il consigliere non si presenterà ad almeno 20 sedute di Assemblea Capitolina e commissioni consiliari.

Seguirà alla delibera il decreto del Viminale. E così i 48 consiglieri, già ben retribuiti e inquadrati a febbraio scorso, arriveranno a percepire un salario lordo di “appena” 5.175 euro al mese nel 2022. Per poi aumentare e fermarsi nel 2024 a 6.120 euro lordi.

Nella misura del 45% dell’indennità del sindaco Roberto Gualtieri: valutata da Palazzo Chigi allo stipendio di un qualunque governatore di Regioni.