Monopattino elettrico a 120 km/h per strada, la scoperta è incredibile | Le conseguenze per il conducente

Un giovane di 23 anni è stato denunciato: stava a bordo di un monopattino elettrico a 120 km/h. La dinamica è da non credere. 

Un ragazzo ha ricevuto una denuncia per aver guidato ad alta velocità un monopattino elettrico. Si tratta di un mezzo che avrebbe raggiunto qualcosa come 120 km/h e quindi ben oltre il limite consentito dalla legge in vigore. La notizia ha inevitabilmente fatto il giro del web nel giro di pochissimo tempo.

Monopattino elettrico a 120 km/h, polizia sequestra mezzo
Monopattino elettrico a 120 km/h per strada, la scoperta è incredibile | Le conseguenze per il conducente (Immagine Rete)

Il ragazzo è stato fermato nella tarda serata di mercoledì 13 luglio 2022 durante l’attività di controllo del traffico da parte delle forze dell’ordine. La dinamica è chiara, così come la scoperta della vicenda accaduta. Per il giovane di 23 anni previste delle conseguenze ormai inevitabili.

Ragazzo 23enne fermato, guidava il monopattino elettrico a 120 km/h | Le conseguenze

Il ragazzo è un cittadino italiano che abita nel Canton Vallese, in Svizzera. La vicenda è accaduta a Glis e il monopattino è stato intercettato mediante un sistema mobile che controlla la velocità. I controlli effettuati non hanno lasciato alcun dubbio: il motore del mezzo era otto volte più alto rispetto al limite massimo di 500 watt (4mila). Le leggi svizzeri non permettono infatti la circolazione al di sopra.

Monopattino elettrico 120 km/h
Ragazzo 23enne fermato, guidava il monopattino elettrico a 120 km/h | Le conseguenze (Immagine Rete)

Il veicolo del 23enne risulta sequestrato e l’accusa per il giovane è di violazione della legge in merito alla circolazione stradale. Lo scooter elettrico ha attirato l’attenzione di una pattuglia della polizia cantonale a Glis, un sobborgo di Briga. Il motore doveva essere di 500 watt con una velocità massima da raggiungere di 20 km/h, questo mezzo ha raggiunto quota 120, sei volte oltre il limite consentito dalla legge.

Cosa si rischia in questo caso, altri dettagli

La polizia locale ha spiegato che la maggior parte dei monopattini non rispettosi delle regole sono contrassegnati con la dicitura “non autorizzato al traffico pubblico“. Chi viene fermato con un mezzo del genere rischia denuncia e sanzione pecuniaria. Ma c’è di più, però, perché in caso di incidente viene esclusa eventuale copertura assicurativa, così come disposto dalla normativa vigente in Svizzera.

La vicenda emerge alla cronaca nazionale e non solo a distanza di alcune dall’episodio che i poliziotti si sono trovati di fronte. Da un lato la pattuglia della polizia, dall’altro il giovane alla guida. Il mezzo è sotto sequestro, il giovane dovrà invece rispondere di alcune violazioni.