Champions League, la UEFA non bada a spese | Perchè la nuova formula è un’opportunità per i club: cosa cambia

La prossima edizione di Champions League fa già sognare tutti i tifosi: le cifre totali fanno venire l’acquolina in bocca a chiunque. Di quanto si parla e cosa significa tutto questo per qualsiasi società. 

La Champions League edizione 2022/23 ha un valore complessivo che dovrebbe superare i 2 miliardi di euro. La cifra è stata decisa dalla UEFA che ha messo a disposizione un capitale non indifferente. Si tratta di un esborso economico non così basso rispetto a quello della precedente edizione.

Champions League cifre guadagno
Champions League, la UEFA non bada a spese | Perchè la nuova formula è un’opportunità per i club: cosa cambia

A tal proposito c’è da dire che esistono delle suddivisioni ben precise. Più si va avanti nella competizione e maggiori introiti saranno elargiti dalla massima organizzazione di calcio a livello europeo. A riportare le cifre è Calcio e Finanza che ha spiegato tutto dopo la visione dei documenti ufficiali.

Champions League 2022/23, le cifre per i club | I dettagli

Una prima parte di quote di 500,5 milioni di euro è destinata alle cosiddette quote di partenza (25%), il 30% si rifa alle prestazioni (600,6 mln), altro 30% e stessa cifra per classifica coefficienti e rendimenti degli ultimi dieci anni. Il restante 15% (300,3 mln) riguarda invece quote variabili sulla ridistribuzione dei diritti televisivi (market pool).

Champions League
Champions League 2022/23, le cifre per i club | I dettagli

Ciascuno dei club che partecipa alla fase a gironi avrà un guadagno di 15,64 milioni di euro. Per ogni vittoria nel giro la squadra riceverà 2,8 milioni di euro, 930mila euro per il pareggio e nulla in caso di sconfitta. Chi accederà agli ottavi di finale potrebbe guadagnare 9,6 milioni di euro, 10,6 in caso di quarti e altri 12,5 milioni per chi raggiungerà la semifinale. La vincitrice della finale e quindi della competizione conquisterà ulteriori 15,5 milioni, 4,5 per la perdente.

Altri dettagli

In totale, comunque, la vincitrice beneficerà di 85,14 milioni di euro. Le squadre vincitrici della Champions League e dell’Europa League avranno la possibilità di scontrarsi nella Supercoppa UEFA. Entrambe riceveranno 3,5 milioni di euro, ma la vincitrice potrà contare su un altro milione. Fattore importante sarà anche quello dei diritti tv che avranno la loro importanza anche a livello economico in tutta Europa.

Emergono a tal proposito sempre nuovi dettagli, ma soltanto una squadra riuscirà a portare a casa quel trofeo e l’intero introito economico generato dalla competizione. Mai come in questo caso, infatti, i club sono già pronti per conoscere le sfidanti e assaporare l’ebbrezza della vittoria, così come la paura di non farcela o l’ossessione di quella coppa tanto attesa.