DIRETTA guerra Russia Ucraina oggi, le notizie in tempo reale di mercoledì 29 giugno 2022

Diretta guerra Russia Ucraina oggi. Le ultime notizie di mercoledì 29 giugno 2022. Gli aggiornamenti in tempo reale sul conflitto.

126esimo giorno di guerra, proseguono gli attacchi russi sulle città ucraine: nella notte bombe su Sumy, Dnipro Mikolayv. Dopo la caduta di Severodonetsk l’Esercito di Kiev resiste a Lysychansk, mentre si combatte ancora a Kherson.

DIRETTA guerra Russia Ucraina
DIRETTA guerra Russia Ucraina oggi, ultime notizie di mercoledì 29 giugno 2022

La battaglia si combatte anche sui tavoli diplomatici: dopo settimane di colloqui arriva il via libera della Turchia per l’ingresso di Svezia e Finlandia nella Nato, la firma arriverà oggi durante il vertice di Madrid. E Biden assicura: “L’Alleanza è l’arma principale contro la Russia”. Intanto Medvedev torna a minacciare l’Occidente: “La Nato in Crimea? Sarebbe Terza Guerra mondiale“.

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA PAGINA IN TEMPO REALE

24.00 – Il presidente della Federazione russa Vladimir Putin risponde al premier britannico Boris Johnson che aveva detto che ‘se fosse una donna non avrebbe mai iniziato una guerra‘ ricordando la premier britannica Margaret Thatcher e la guerra delle Falkland. Putin, inoltre, riferisce l’agenzia di stampa russa ‘Tass’, ha aggiunto che “invitare Kiev a continuare a combattere conferma che l’Ucraina è semplicemente un mezzo per l’Occidente per raggiungere i suoi obiettivi“. In un’intervista alla tv tedesca Zdf a margine del G7 Johnson aveva affermato: “se Putin fosse una donna, cosa che ovviamente non è, ma se lo fosse, penso davvero che non si sarebbe avventurato in una guerra folle e machista di invasione e violenza come ha fatto lui. Se volete un esempio perfetto di mascolinità tossica, è quello che sta facendo in Ucraina“, aveva detto il premier britannico.

23.45 – Il presidente russo, Vladimir Putin, ha risposto alle battute dei leader del G7 che, al castello di Elmau, in Germania, nel corso dell’ultimo vertice avevano azzardato di essere pronti a mettersi a petto nudo per essere “più fichi” del capo del Cremlino. “Non so come volessero spogliarsi, ma penso che sarebbe uno spettacolo disgustoso“.

23.30 – La Russia risponderà in caso di schieramento di basi Nato in Svezia e Finlandia: lo ha detto il presidente russo, Vladimir Putin, secondo l’agenzia Ria Novosti. “Non abbiamo problemi con Svezia e Finlandia, come ne abbiamo con l’Ucraina. Ma in caso di posizionamento di infrastrutture militari Nato in Finlandia e Svezia, saremo costretti a rispondere in maniera speculare“.

23.05 – La guerra energetica del Cremlino verso l’Europa entra sempre più nel vivo, e il ministero della Transizione ecologica valuta se alzare il livello di crisi del sistema gasiero nazionale, portandolo dal preallarme all’allarme. Se scattasse, il governo potrebbe chiedere ad esempio a Snam di chiedere a sua volta alle industrie di ridurre i loro consumi. Martedì l’incontro tecnico del Comitato di emergenza e monitoraggio del gas naturale, mercoledì Cingolani vede le principali aziende del settore energetico

22.40 – I russi “cercano costantemente di assaltare Lysychansk, i combattimenti continuano in periferia, la città stessa è costantemente sotto attacco“. Lo riferisce su Telegram Sergei Haidai, governatore della regione di Luhansk. “L’autostrada Lysychansk-Bakhmut non è percorribile a causa dei bombardamenti, utilizziamo percorsi alternativi per consegnare merci su gomma“, aggiunge Haidai, riferendo che nella città sotto attacco “rimangono circa 15.000 civili“.

22.10 –Faremo di tutto per portare a casa ogni uomo e ogni donna ucraina“. Lo dichiara nell’ultimo video pubblicato su Telegram il presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky, commentando la liberazione dei 144 soldati ucraini, di cui 95 difensori dell’Azovstal. “Il più anziano di loro ha 65 anni, il più giovane 19“, fa sapere Zelensky, ringraziando “tutti quelli che hanno lavorato per ottenere questo risultato“.

21.50 – Insulti a distanza tra Londra e Mosca. Dopo che Boris Johnson ha detto che “se Putin fosse stato una donna, non si sarebbe imbarcato in questa pazza e machista guerra di invasione e violenza“, il ministro della Difesa britannico, Ben Wallace, ha puntato il dito contro Maria Zakharova, la portavoce del ministro degli Esteri russo Lavrov, definendola in un’intervista a Lbc una “pazza, come lui (Putin, ndr)” e una “commediante, che “ogni settimana minaccia di bombardare tutti“.

Non si è fatta attendere la replica di Zakharova, che su Telegram ha esortato Wallace “se non vuoi essere conosciuto nel mondo come un completo bugiardo, a dare almeno un esempio di come io ‘settimanalmente ho minacciato di bombardare tutti con bombe nucleari’“. “Dato che non troverai una sola citazione, ti accuso immediatamente di diffamarmi e diffondere il falso“, ha aggiunto la portavoce di Lavrov.

21.20 –Il significato della nostra alleanza Nato non è mai stato così importante. E l’Italia è stata leader negli sforzi in assistenza umanitaria al governo ucraino e nell’aprire le porte ai rifugiati“. lo ha detto il Console generale degli Stati Uniti a Milano Robert Needham durante il suo discorso tenuto in occasione della tradizionale festa del 4 luglio, quest’anno ospitata in uno dei monumenti simbolo di Milano, il Castello Sforzesco.

Viviamo un’era di consenso delle democrazie contro l’invasione non provocata della Russia contro l’Ucraina“, ha aggiunto il Console sottolineando che “se non difendiamo ora democrazia e libertà, rischiamo di non avere nessuno dei due in futuro“. E con l’Italia, ha concluso, “lavoriamo insieme per contrastare la caduta dell’economia, il risultato della brutale guerra di Putin contro gli ucraini“.

21.00 – Il ministro dell’Economia e delle Finanze Daniele Franco e il ministro della Transizione Ecologica Roberto Cingolani hanno firmato il Decreto Interministeriale che proroga fino al 2 agosto le misure attualmente in vigore per ridurre il prezzo finale dei carburanti: taglio di 30 centesimi al litro per benzina, diesel, gpl e metano per autotrazione.

20.45 – Vladimir Putin è il male? A giudicare da ciò che fa e dalla guerra in Ucraina, “certamente sì“. Lo ha detto il premier britannico Boris Johnson rispondendo a una domanda specifica di un giornalista di casa sua a conclusione della prima giornata del vertice Nato in corso a Madrid. Riprendendo gli attacchi personali rivolti da lui e da esponenti del suo governo nelle scorse ore nei confronti del presidente russo, Johnson ha poi spiegato: “Io penso che si è ciò che si fa… e penso che ciò che lui sta facendo è male“. L’azione militare di Mosca in Ucraina, ha rincarato, “è stato uno spaventoso atto di aggressione ingiustificata contro una popolazione innocente“.

20.30 –Di fronte alla guerra in Ucraina, la Turchia e la Francia sono più che mai attaccate all’unità e alla forza dell’Alleanza Atlantica e continueranno nei loro sforzi per permettere l’esportazione di grano ucraino attraverso il mar Nero“. Ad affermarlo è il presidente della Repubblica francese, Emmanuel Macron in un tweet a margine del vertice Nato di Madrid.

20.05 –La visita dell’imprenditore britannico Richard Branson in Ucraina è un’ulteriore prova del fatto che il mondo e le persone famose continuano a sostenerci“. Lo scrive su Telegram il presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky, pubblicando un video del suo incontro con il fondatore di Virgin Group, con cui, riferisce Zelensky “abbiamo parlato di come mantenere l’attenzione mondiale sulla guerra in Ucraina e delle prospettive di cooperazione nella ricostruzione post-bellica“. “Richard, grazie per le tue gentili parole sulla nostra gente e per la disponibilità ad aiutare“, conclude il presidente dell’Ucraina.

19.55 – “Al Nato Summit con il presidente Draghi ed il ministro Luigi Di Maio. Momento storico per Alleanza, con nuovo Concetto Strategico pronta ad affrontare sfide del prossimo futuro. Ribadito sostegno Ucraina e compiuto passo importante per ingresso di Finlandia e Svezia, paesi amici ora Alleati“. Così in un tweet il ministro della Difesa, Lorenzo Guerini.

19.45 – Jens Stoltenberg ha ribadito che le forze di intervento rapido, stimate in 300mila unità, saranno un insieme di militari schierati e di chi resterà fuori dal campo. “Sarà una combinazione di forze schierate, in particolare al confine orientale, dove selezioneremo in tutto circa 40.000 soldati nel comando diretto della Nato. Ma poi la maggior parte di queste forze sarà a casa“, ha ribadito il segretario generale della Nato.

19.20 – Aumenta il numero delle vittime dell’attacco avvenuto a Mykolaiv. Il sindaco Oleksandr Sienkevych ha parlato di un corpo senza vita trovato sotto le macerie. Il bilancio sale quindi a 5 vittime e altrettanti feriti. L’esercito russo ha lanciato oltre 10 missili contro infrastrutture produttive e logistiche. Esplosioni avvertite anche nella periferia della cittadina ucraina.

18.55 – Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha tracciato un bilancio sulla delicata questione dell’esportazione di grano dall’Ucraina. Il capo politico di Ankara ha spiegato le problematiche durante un colloquio con Joe Biden. A riportare la notizia è la tv di Stato Trt. “Ci sono Paesi privati del grano e apriremo corridoi per garantire che ottengano il grano di cui hanno bisogno“, ha ribadito Erdogan dopo il vertice Nato in corso a Madrid.

18.30 – Zelensky ha incontrato a Kiev il presidente dell’Indonesia Joko Widodo. L’incontro fra i due è servito anche per parlare della guerra in Ucraina, così come del G20 in programma a Bali il prossimo mese di novembre. Sulla partecipazione all’evento, da parte dell’Ucraina, tutto resta in forse. Molto dipenderà “dalla situazione della sicurezza in Ucraina e dalla composizione di chi parteciperà al vertice“, riporta una nota. Il chiaro riferimento è rivolto alla Russia e alla possibile presenza di Vladimir Putin.

18.05 – Sergei Lavrov ha colloquiato con Antonio Guterres della sicurezza alimentare in seguito a quanto sta accadendo in Ucraina, con particolare attenzione per il Donbass. A riportare la notizia è l’agenzia Ria Novosti. Il segretario generale delle Nazioni Unite ha intenzione di evitare una crisi alimentare derivata dalla guerra in corso, da qui la necessità di parlare con il ministro degli Esteri russo.

Guerra Russia Ucraina, Zelensky riparte dall’attacco a Kremenchuk | I dettagli

Zelensky Ucraina Russia guerra
Guerra Russia Ucraina, Zelensky riparte dall’attacco a Kremenchuk | I dettagli

17.40 – Volodymyr Zelensky ha spiegato altri dettagli sull’attacco al centro commerciale di Kremenchuk. “È chiaro che gli assassini russi hanno ricevuto quelle coordinate esatte per il lancio del missile. Volevano uccidere il più alto numero di persone in una città pacifica“, ha dichiarato il presidente ucraino in una nota riportata dal The Guardian. Il capo politico di Kiev ha parlato di bombardamento deliberato e intenzionale.

17.10 – Il ministero della Difesa ucraino ha annunciato la liberazione di 144 soldati. Concluso lo scambio di prigionieri con la Russia. Sarebbero 95 i militari dell’acciaieria Azovstal di Mariupol, 43 fanno parte del battaglione Azov. Si tratta dello scambio di prigionieri più ampio dall’inizio del conflitto. La maggior parte presenta ferite di varia natura, tutti con bisogno di cure mediche e/o psicologiche.

16.45 – La Siria ha riconosciuto l’indipendenza e la sovranità delle repubbliche autoproclamate di Donetsk e Lugansk. A riportare la notizia è l’agenzia stampa Sana che cita una fonte accredita del ministero degli Esteri. “Si terranno comunicazioni con entrambi i paesi per rafforzare le relazioni, compreso l’instaurazione di relazioni diplomatiche“, si legge in una nota.

16.22 – Il Presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha dichiarato che la sua partecipazione al vertice del G20 dipenderà dalla situazione della sicurezza in Ucraina e dal numero di partecipanti all’evento. Lo ha detto a margine dei colloqui con il Presidente indonesiano del G20 Joko Vidodo, a Kiev. Lo riporta Ukrinform.

Guerra Russia Ucraina, Zelensky alla Nato: “Ci serve artiglieria moderna”

Diretta guerra Russia Ucraina
Diretta guerra Russia Ucraina, Zelensky alla Nato: “Ci serve artiglieria moderna”

16.10“La guerra non dovrebbe trascinarsi. Abbiamo bisogno di sistemi molto più sofisticati di artiglieria moderna”. Lo ha dichiarato il Presidente ucraino Volodymyr Zelensky, intervenendo intervenendo in collegamento video nel corso del summit Nato di Madrid. Lo riporta Ukrainska Pravda.

16.00 –  Gli Stati Uniti invieranno in Italia un battaglione per la difesa aerea a corto raggio composto da 65 militari. L’annuncio si inserisce in un quadro di implementazione militare Usa in Europa. Lo rende noto il Pentagono che precisa trattarsi di un’unità subordinata al battaglione per la difesa aerea a corto raggio stanziato in Germania.

Guerra Russia Ucraina, Presidente indonesiano a Irpin: “Testimone della devastazione del conflitto”

Diretta guerra Russia Ucraina
Diretta guerra Russia Ucraina, Presidente indonesiano a Irpin: “Testimone della devastazione del conflitto”

15.45 – Il Presidente della Repubblica dell’Indonesia Joko Widodo, attuale detentore della presidenza del G20, ha visitato la città di Irpin per constatare personalmente i danni causati dagli attacchi dell’Esercito russo. “Alle mie spalle – commenta Widodo su Twitter – c’è un complesso di case di Irpin devastate dalla guerra. Insieme al Sindaco Alexander Grigorovich Markushin ho visto in prima persona i danni subiti dalle case e dalle infrastrutture. Speriamo che questa guerra possa essere fermata presto”, conclude.

15.33 – Il Segretario generale della Nato Jens Stoltenberg ha invitato l’Ucraina a “prepararsi a una lunga guerra”. “Dobbiamo prepararci per una lunga guerra, e questo è il nostro messaggio al Presidente Zelensky, ha detto Stoltenberg. “La guerra deve finire al tavolo dei negoziati e alle condizioni dell’Ucraina”. E alla domanda se l’Ucraina potrà in futuro aderire all’Alleanza, come Finlandia e Svezia, ha risposto che “la porta della Nato rimane aperta”. Lo riporta la TASS.

Guerra Russia Ucraina, Stoltenberg: “Finlandia e Svezia formalmente invitate ad aderire alla Nato”

Diretta guerra Russia Ucraina
Diretta guerra Russia Ucraina, Stoltenberg: “Finlandia e Svezia formalmente invitate ad aderire alla Nato”

15.25“Oggi i leader della Nato hanno preso la decisione storica di invitare Finlandia e Svezia ad aderire all’Alleanza Atlantica”. Lo ha annunciato il Segretario generale della Nato Jens Stoltenberg, nel corso del summit di Madrid.

15.14“Il prossimo anno potrebbe essere peggiore se la Russia attaccherà anche altri Paesi oltre all’Ucraina”. Lo ha dichiarato il Presidente ucraino Volodymyr Zelensky in collegamento video con i leader della Nato riuniti a Madrid. Secondo Zelensky Mosca non si fermerà al Donbass e al sud dell’Ucraina ma “assorbirà città dopo città in Europa” perché Mosca considera il vecchio continente una “sua proprietà e non stati indipendenti”. “Questo è il vero obiettivo della Russia. La questione è, chi sarà il prossimo obiettivo della Russia? La Moldova? I Paesi baltici? La Polonia? La risposta è tutti loro”, ha aggiunto.

Guerra Russia Ucraina, Zakharova: “Mosca pronta a esportare milioni di tonnellate di grano”

Diretta guerra Russia Ucraina
Diretta guerra Russia Ucraina, Zakharova: “Mosca pronta a esportare milioni di tonnellate di grano”

15.00 – La Russia non impedisce l’export di grano dal territorio ucraino ed è pronta ad esportare decine di milioni di tonnellate del proprio se l’Occidente smetterà di bloccare le forniture alimentari. Lo ha affermato in un briefing la rappresentante del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova, citata dalla TASS. “Mosca è pronta ad esportare decine di milioni di tonnellate del proprio grano se i divieti occidentali verranno revocati – spiega Zakharova – sono Washington, Bruxelles e Londra che stanno facendo di tutto per aggravare artificialmente la situazione”, conclude.

13.41“Le Forze dell’Ordine e le agenzie di intelligence ucraine stanno lavorando per identificare tutti i militari russi responsabili di terrorismo contro le nostre città. I nomi, i volti e tutte le informazioni su ciascuno di loro saranno noti al mondo. Nessuno potrà sottrarsi alle proprie responsabilità e le sanzioni personali non saranno sufficienti per queste persone. Una condanna e la reclusione sono il minimo che si meritano”. Lo scrive su Facebook il Presidente ucraino Volodymyr Zelensky, citato da Ukrinform.

Guerra Russia Ucraina, Biden: “Per l’Europa Putin voleva il modello Finlandia, ha ottenuto il modello Nato”

Diretta guerra Russia Ucraina
Diretta guerra Russia Ucraina, Biden: “Per l’Europa Putin voleva il modello Finlandia, ha ottenuto il modello Nato”

13.31 – La Russia deve essere isolata, Mosca non deve essere presente in tutte le strutture internazionali che vuole distruggere. Lo ha dichiarato il Presidente ucraino Volodymyr Zelensky nel corso del vertice Nato di Madrid. Lo riporta Ukrinform.

13.13 – Il Presidente russo Vladimir Putin avrebbe voluto per l’Europa il “modello Finlandia” per l’Europa e invece ha ottenuto il “modello Nato”. Così il Presidente statunitense Joe Biden a proposito dell’ingresso di Finlandia e Svezia nell’Alleanza Atlantica, nel corso del vertice Nato di Madrid.

Guerra Russia Ucraina, Zelensky: “Nostri obiettivi coincidono con quelli della Nato”

Diretta guerra Russia Ucraina
Diretta guerra Russia Ucraina, Zelensky: “Nostri obiettivi coincidono con quelli della Nato”

13.03“Gli obiettivi dell’Ucraina sono esattamente gli stessi di quelli dell’Alleanza”. Lo scrive sul suo canale Telegram il Presidente ucraino Volodymyr Zelensky, commentando il vertice Nato in corso a Madrid. L’Ucraina è interessata “alla sicurezza e alla stabilità nel continente europeo e nel mondo”, ha aggiunto Zelensky.

12.53 – La Nato continuerà a fornire “un’assistenza senza precedenti” all’Ucraina nell’esercizio del suo diritto all’autodifesa, al fine di creare le condizioni per la sua vittoria nella guerra conto la Russia. Lo ha affermato il Segretario generale dell’Alleanza Atlantica Jens Stoltenberg prima della sessione plenaria del vertice di Madrid. “Dimostreremo che le porte della Nato restano aperte, come dimostra l’invito di Finlandia e Svezia ad aderire alla nostra Alleanza – spiega Stoltenberg – approveremo un ampio pacchetto di assistenza per l’Ucraina e continueremo a fornire un sostegno senza precedenti per garantirne la vittoria”, conclude. Lo riporta Ukrinform.

Guerra Russia Ucraina, Mosca: “Misure dolorose per la Lituania su Kaliningrad”

Diretta guerra Russia Ucraina
Diretta guerra Russia Ucraina, Mosca: “Misure dolorose per la Lituania su Kaliningrad”

12.40L’allargamento della Nato, con l’ingresso di Svezia e Finlandia, è una mossa “destabilizzante” e “non porterà maggiore sicurezza agli stessi membri dell’Alleanza”. Lo ha dichiarato il vice ministro degli Esteri russo Sergej Ryabkov, citato da Interfax. Lo stesso Ryabkov ha annunciato “misure dolorose per la Lituania” su Kaliningrad.

12.22 – La Presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen è arrivata al vertice Nato di Madrid, poco dopo aver incontrato il re Filippo VI. “Piacevole incontro. Abbiamo discusso della risposta dell’Europa alle sfide del nostro tempo: la guerra all’Ucraina, il suo impatto sulla sicurezza alimentare ed energetica e il cambiamento climatico. Abbiamo anche discusso di come l’Europa possa rafforzare i suoi partenariati, in particolare con l’America Latina, ha scritto su Twitter.

Guerra Russia Ucraina, Biden: “Usa aumenteranno presenza militare in tutta Europa, anche in Italia”

Diretta guerra Russia Ucraina
Diretta guerra Russia Ucraina, Biden: “Usa aumenteranno presenza militare in tutta Europa, anche in Italia”

12.12 – Il Presidente degli Stati Uniti Joe Biden, in un incontro con il Segretario generale della Nato Jens Stoltenberg a margine del vertice dell’Alleanza a Madrid, ha annunciato che gli Stati Uniti aumenteranno la loro presenza militare in tutta Europa. Gli Stati Uniti prevedono di schierare ulteriori sistemi di difesa aerea anche in Italia e Germania. Lo riporta la TASS.

09.59 – La Russia “rappresenta una minaccia diretta alla sicurezza della Nato. Così il segretario generale dell’Alleanza Atlantica Jens Stoltenberg all’arrivo al vertice Nato di Madrid, un summit definito “storico” in cui si affronterà la “più grave crisi di sicurezza” dalla Seconda guerra mondiale.

Guerra Russia Ucraina, Johnson: “Se Putin fosse stato donna non ci sarebbe stato conflitto”

Diretta guerra Russia Ucraina
Diretta guerra Russia Ucraina, Johnson: “Se Putin fosse stato donna non ci sarebbe stato conflitto”

09.45 – Se il Presidente russo Vladimir Putin fosse stato donna non avrebbe attaccato l’Ucraina. Lo sostiene il Primo ministro britannico Boris Johnson che, in un’intervista rilasciata all’emittente tedesca Zdf, ha definito l’invasione dell’Ucraina un “perfetto esempio di mascolinità tossica”.

09.33 – Tre persone sono morte e cinque sono rimaste ferite nell’attacco dell’Esercito russo di questa mattina sulla città di Mykolaiv, nel sud dell’Ucraina. Lo rende noto il Governatore dell’Oblast di Mykolaiv Vitaliy Kim, citato dal Kyiv Independent.

Guerra Russia Ucraina, Zelensky: “Finora 2.811 missili di Mosca su nostre città”

Diretta guerra Russia Ucraina
Diretta guerra Russia Ucraina, Zelensky: “Finora 2.811 missili di Mosca su nostre città”

09.22“Da questa sera il numero totale di missili russi che hanno colpito le nostre città è pari a 2.811. E quante altre bombe aeree, quanti proiettili di artiglieria?”. Lo ha dichiarato il Presidente ucraino Volodymyr Zelensky nel corso del consueto videomessaggio alla Nazione, citato da Ukrainska Pravda. “Oggi, il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite – ha proseguito Zelensky – si è levato in piedi e ha onorato la memoria di tutti gli ucraini uccisi dall’Esercito russo sulla nostra terra. I membri della delegazione russa hanno guardato indietro a tutti i presenti nella sala del Consiglio di sicurezza e hanno anche deciso di alzarsi in piedi. Solo per non sembrare dei veri e propri assassini. Ma tutti sanno che è il terrore russo che sta uccidendo persone innocenti in questa guerra condotta contro il popolo ucraino”, ha concluso.

09.09 – Un video del Presidente ucraino Volodymyr Zelensky che mostra l’attacco missilistico al centro commerciale di Kremenchuk, rilanciato su Twitter dal Kyiv Independent.

Diretta guerra Russia Ucraina, la cronaca del 126esimo giorno di conflitto

Il conflitto tra Mosca e Kiev giunge al 126esimo giorno, nella notte proseguono gli attacchi russi su diverse città ucraine: bombardamenti su Sumy, Dnipro Mikolayv. E dopo la caduta di Severodonetsk l’Esercito di Kiev continua a resistere a Lysychansk, mentre si combatte ancora a Kherson.

Diretta guerra Russia Ucraina
Diretta guerra Russia Ucraina, la cronaca del 126esimo giorno di conflitto

La battaglia si combatte anche sui tavoli diplomatici: dopo settimane di colloqui arriva il via libera della Turchia per l’ingresso di Svezia e Finlandia nella Nato, la firma arriverà oggi durante il vertice di Madrid. E il Presidente statunitense Joe Biden assicura: “L’Alleanza è l’arma principale contro la Russia. Intanto Medvedev torna a minacciare l’Occidente: “La Nato in Crimea? Sarebbe Terza Guerra mondiale“.