Stefano Tacconi, le condizioni dopo la terapia | Il messaggio del figlio fa ben sperare

Continuano i progressi di Stefano Tacconi. L’ex portiere della Juventus, ancora in convalescenza dopo l’emorragia cerebrale che lo ha colpito, ha ottenuto un altro piccolo successo nel suo percorso di riabilitazione.

A raccontarlo è stato ancora una volta il figlio, Adrea, attraverso un post nei suoi social.

La mano di Stefano Tacconi che stringe quella del figlio Andrea dal letto del centro riabilitativo dove è ricoverato

Il recupero di Stefano Tacconi prosegue a piccoli passi. L’ex portiere della Juventus e della Nazionale italiana è ricoverato per affrontare la riabilitazione presso il presidio riabilitativo Borsalino di Alessandria. Tacconi, colpito da una emorragia cerebrale lo scorso 23 aprile, nei giorni scorsi aveva comunicato con i propri figli.

Un messaggio scritto su un bloc notes in cui cercava di rassicurarli: “Dai, fra poco insieme” aveva scritto l’ex calciatore.

Stefano Tacconi, continua la riabilitazione. Primi passi per l’ex portiere della Juventus

Oggi un altro successo personale, raccontato dal figlio Andrea attraverso i suoi social.

Il messaggio del figlio di Stefano Tacconi, Andrea, pubblicato attraverso una storia di Instagram

Oggi con l’aiuto dei fisioterapisti papà ha fatto i primi passetti, un’emozione indescrivibile“. Così Andrea Tacconi ha annunciato i progressi del padre ricoverato. Tacconi è stato ricoverato all’ospedale di Alessandria a causa dell’emorragia accusata mentre era ad Asti per un evento benefico.

Piccoli segnali positivi che continuano a far ben sperare. Lo scorso 6 giugno l’ex portiere è stato nuovamente operato. Un intervento previsto subito dopo il suo ricovero iniziale. Oggi, dopo poco più di venti giorni, una buona notizia che riempie di gioia i familiari e tutti i tifosi di uno dei più grandi portieri della storia del calcio italiano.