Investito dall’auto del padre, muore bimbo di due anni | I dubbi sulla dinamica

Ancora da chiarire la terribile vicenda di un bimbo investito dall’auto del padre mentre stava entrando nel garage: l’avvocato della famiglia chiede rispetto per la terribile morte del bimbo di due anni. 

Tutto è accaduto nel giro di pochi attimi, il tempo di scendere e aprire il garage, poi la terribile tragedia e la corsa in ospedale. Il bambino di due anni è morto e i medici non hanno potuto fare nulla per salvarlo.

Bimbo due anni investito e ucciso dall'automobile del padre
Bimbo di 2 anni investito dall’auto del padre, piccolo morto in ospedale | L’appello dell’avvocato (Immagine Rete)

Fatale il colpo ricevuto dal mezzo noleggiato dal padre. Nel frattempo gli inquirenti hanno avviato le indagini del caso per comprendere l’esatta dinamica dell’incidente, così come per accertare eventuali responsabilità.

Bimbo investito dall’auto del padre, muore il piccolo

Un bambino di due anni è stato travolto e ucciso a Messina dall’autovettura del padre. L’uomo è un impiegato che lavora nell’azienda dei trasporti locali: a carico dell’uomo pende l’accusa di omicidio colposo. Si tratta di un atto dovuto che servirà alla famiglia per nominare un consulente in caso di possibile autopsia sul cornicino del bimbo.

Bimbo di due anni investito dall'auto del padre
Auto del papà investe bimbo di due anni, muore il piccolo (Immagine Rete)

La tragedia è avvenuta nella serata di domenica 12 giugno 2022 in un condominio di Bordonaro, piccolo quartiere della città di Messina. Tutto è accaduto nel giro di pochi attimo. L’uomo sarebbe sceso dal veicolo elettrico preso a noleggio per aprire il garage, poi la tragedia. Il veicolo sarebbe stato lasciato con il motore accesso e probabilmente in folle. A bordo anche l’altro figlio di 4 anni: la dinamica è ancora da chiarire e presenta diversi dubbi su quanto accaduto.

Da chiarire perché l’auto abbia fatto un balzo in avanti, così da travolgere il bambino. A nulla è servito l’arrivo al Policlinico di Messina dove i medici non hanno potuto fare altro che constatare il decesso. Nel frattempo la procura ha aperto le indagini, nonché disposto il sequestro del luogo dell’incidente.

La vicenda e l’appello dell’avvocato

L’avvocato della famiglia ha chiesto di astenersi dal racconto sulla dinamica della tragedia, soprattutto visto che, al momento, non ci sarebbero risultati ufficiali. “È il momento del dolore ed ogni altra questione è allo stato lontana dai pensieri degli assistiti. Chiedo di astenersi dal raccontare la dinamica della tragedia che, in assenza delle ricostruzioni che stanno operando gli inquirenti e del racconto dei presenti, rischia di risultare, in alcuni casi, anche fantasiosa“, ha dichiarato l’avvocato.