Guerra Russia Ucraina, le notizie di lunedì 13 giugno 2022

Guerra Russia Ucraina. Le notizie di lunedì 13 giugno 2022. Gli aggiornamenti sul conflitto.

110imo giorno di guerra, truppe ucraine accerchiate a Severodonetsk: è partito l’assalto finale dell’Esercito russo alla città simbolo del Lugansk. Secondo funzionari statunitensi Mosca potrebbe arrivare a controllare l’intera Regione in poche settimane.

Guerra Russia Ucraina, ultime notizie di lunedì 13 giugno 2022

Nel frattempo Kiev ha creato due corridoi terrestri, attraverso Polonia e Romania, per le esportazioni di grano, mentre il Presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha annunciato un colloquio con il Presidente russo Vladimir Putin e l’omologo ucraino Volodymyr Zelensky “per affrontare la questione”.

21.35 – “Abbiamo bisogno dal cancelliere Scholz la certezza che la Germania sostiene l’Ucraina. Lui e il suo governo devono prendere una decisione“, lo ha dichiarato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky in un’intervista rilasciata a Kiev alla tv pubblica tedesca Zdf. Secondo Zelensky, Berlino non deve cercare un equilibrio tra il sostegno all’Ucraina e le relazioni con la Russia.La Germania è arrivata un po’ più tardi rispetto ad alcuni Paesi vicini in termini di forniture di armi. Questo è un dato di fatto“, ha aggiunto il presidente ucraino. Zelensky ha così fatto un confronto fra la posizione tedesca e francese e quella del Regno Unito, degli stati baltici e di altri Paesi dell’Europa orientale, che sarebbero invece stati i primi ad attivarsi per Kiev. Nel pomeriggio, prima dell’intervista di Zelensky, il cancelliere tedesco Olaf Scholz aveva nuovamente respinto le accuse di muoversi troppo lentamente nella fornitura di armi pesanti a Kiev, sottolineando che per alcuni sistemi è necessario un addestramento delle forze ucraine e che questa fase è attualmente in corso. “Consegneremo tutte le armi che abbiamo previsto“, ha poi promesso Scholz, come riporta Dpa. L’ambasciatore ucraino a Berlino, Andrij Melnyk, aveva poco prima di nuovo criticato il governo tedesco per la sua esitazione, dichiarando che “è deludente che le consegne di armi da parte della Germania stanno arrivando con estrema lentezza“.

21.18 – Il “costo umano” della battaglia di Severodonetsk e “terrificante”. Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky.

21.00 – Sul tema della sicurezza alimentare e l’import di cereali dall’Ucrainafortunatamente il funzionamento del mercato europeo non è direttamente minacciato“. “Il problema interessa però i Paesi terzi ma i corridoi di solidarietà hanno iniziato a funzionare“, ha detto il commissario Ue all’agricoltura Janusz Wojciechowski al termine del Consiglio Ue a Lussemburgo.Il prodotto principale che importiamo dall’Ucraina il mais, importante per la produzione di mangimi – ha detto dell’Ue -. In Europa le importazioni di mais dall’Ucraina superano quelle dell’anno precedente“.

20.31 – Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha annunciato via Twitter di aver parlato con il premier olandese Mark Rutte e di “averlo informato sulla situazione attuale sul fronte“. Zelensky lo ha “ringraziato per l’assistenza alla difesa fornita nel contrastare l’aggressione russa“. I due, ha aggiunto il leader ucraino, hanno “discusso del percorso di integrazione europea dell’Ucraina. Contiamo sul sostegno dell’Olanda“, ha concluso Zelensky.

19.50 – Il presidente turco Erdogan si dice pronto a risentire sia Putin che Zelensky per cercare di risolvere la questione alimentare. L’Ucraina intanto ha aperto due corridoi terrestri che collegano l’Ucraina alla Polonia e alla Romania e sta cercando di attivarne un terzo verso i Paesi baltici. Bruxelles, mentre continua il dibattito sull’ingresso nell’Unione di Kiev, punta a far passare le merci dalla regione del Delta del Danubio in Romania

19.40 –Mentre il signor Kissinger propone di nutrire il coccodrillo con la gamba destra, così dimentica la fame, Hillary Clinton sembra ragionevole. La Russia ha superato tutte le linee rosse. I negoziati sono possibili solo da una posizione forte, che richiede la parità di armi. Semplicemente non c’è altro modo“. Ad affermarlo su twitter è il consigliere del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, Mykhailo Podolyak commentando le dichiarazioni rilasciate sabato dall’ex segretaria di Stato degli Stati Uniti alla radio francese ‘France Culture‘. “Putin ha superato la linea rossa da tanto tempo”, aveva affermato Clinton sabato.

19.25 – L’Ucraina ha perso un quarto delle sue terre coltivabili per l’occupazione russa di territori nel sud e nell’est del Paese. Lo ha annunciato il Ministero ucraino dell’Agricoltura, aggiungendo tuttavia che ciò non rappresenta “una minaccia per la sicurezza alimentare“. “Malgrado la perdita del 25% delle terre coltivabili, la struttura delle colture seminate quest’anno è più che sufficiente per assicurare il consumo” della popolazione ucraina, ha affermato il vice ministro dell’Agricoltura, Taras Vysotskii, in una conferenza stampa.

19.00 –Tutti i ponti che portano alla città sono distrutti, ma una parte della città è sotto il controllo dei militari ucraini. Severodonetsk non è bloccata“. Lo afferma, sul suo canale Telegram, il governatore della regione di Luhansk Serhiy Haidai.

18.40 –I rifornimenti militari dall’Occidente all’Ucraina non stanno arrivando “così rapidamente come dovrebbero“. Lo ha dichiarato alla Bbc il consigliere del ministro della Difesa ucraino, Yuriy Sak, precisando tuttavia che il suo governo è grato per le armi che ha ricevuto finora dai Paesi occidentali. “Siamo un po’ preoccupati, non c’è una comprensione sufficiente del livello della minaccia che stiamo affrontando e che l’Europa sta affrontando“, ha proseguito Sak, parlando quindi della situazione a Severodonetsk, nella regione orientale del Donbass. L’esercito ucraino, ha affermato, continua a proteggere la città “con quello che può“, ma sarebbe stato “molto più efficiente nel respingere il nemico e nel liberare la terra ucraina se avesse ricevuto più armi pesanti“.

Il vantaggio della Russia dal punto di vista militare, ha aggiunto, è schiacciante. “In media, sparano circa 50mila colpi al giorno, significa letteralmente una raffica di colpi di mortaio, bombardamenti aerei, attacchi missilistici” e “al momento non c’è nemmeno una città ucraina che non sia nella zona a rischio. Proprio oggi c’è stato un attacco missilistico in una delle città della regione di Chernihiv, che non si trova nell’est dell’Ucraina”, ha concluso

18.10 – La nuova giornata difficilissima sui mercati ha portato a una perdita finale dell’indice Stoxx 600, che raggruppa i principali titoli azionari europei, del 2,4%, il che si traduce in 235 miliardi di capitalizzazione bruciati in una sola seduta. Piazza Affari, con un ribasso finale del 2,7% dell’indice Mib, accusa un calo di capitalizzazione tra i titoli principali di 15 miliardi.

17.50 –In momenti di crisi, di incertezza, di guerra, come quello che stiamo vivendo, è ancora più importante opporsi con fermezza all’uso politico dell’odio. Dobbiamo promuovere la tolleranza, il rispetto reciproco, l’amore per il prossimo: questi sono i veri ingredienti di una pace duratura.  La storia della vostra comunità è un esempio a cui guardare con orgoglio”. Lo ha detto il premier Mario Draghi al Tempio italiano di Gerusalemme.

17.30 –  “Nell’ottavo anniversario della liberazione di Mariupol dai terroristi filorussi, stiamo ancora una volta combattendo per questa città e per tutta l’Ucraina. Come allora, nel 2014, Mariupol sarà di nuovo libera. La bandiera ucraina tornerà lì, così come in ogni città e villaggio dove sono arrivati gli occupanti. Perché questo è il nostro Paese e il nostro popolo“. Lo ha scritto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky su Telegram facendo riferimento al fatto che nel 2014 Mariupol è stata per un mese sotto il controllo dei militanti dell’autoproclamata Repubblica del Donetsk.

17.00 – Le truppe ucraine stanno bombardando Donetsk, dove si sentono esplosioni dal centro della città. Lo riferisce Ria Novosti, dopo che oggi le milizie separatiste filorusse avevano denunciato un altro attacco, a loro dire, sferrato delle Forze di Kiev, contro il mercato Maysky nel distretto Budyonnovsky sempre a Donetsk. Secondo i separatisti, nell’attacco al mercato sono morte tre persone, tra cui un bambino e altre 18 sono rimaste ferite.

16.25Ho appena parlato con la mia controparte olandese Wopke Hoekstra. Abbiamo discusso in dettaglio i preparativi per il vertice Ue, in cui sarà presa in considerazione la candidatura dell’Ucraina. L’ho anche informato sulle armi pesanti di cui abbiamo bisogno e ho accolto con favore gli sforzi per aiutare l’Ucraina a rispondere ai criminali di guerra russi. Così su Twitter il Ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba.

16.18Tre missili sono stati lanciati dall’Esercito russo sulla città di Pryluky, nel nord dell’Ucraina. Lo hareso noto su Telegram il capo dell’Amministrazione regionale di Chernihiv Vyacheslav Chaus, citato dal Guardian. “Forniremo ulteriori dettagli non appena li avremo”, ha dichiarato Chaus in riferimento a eventuali vittime o danni.

Guerra Russia Ucraina, Amm. Donetsk: “A Mariupol oltre 22mila morti”

Diretta guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Amm. Donetsk: “A Mariupol oltre 22mila morti”

16.07Oltre 22mila persone uccise a Mariupol. Lo rende noto l’Amministrazione regionale di Donetsk secondo cui oltre 50mila persone sono state deportate con la forza dalla cittadina portuale nel sud dell’Ucraina in Russia e nei territori occupati dall’Esercito di Mosca dell’Oblast di Donetsk. Lo riporta il Kyiv Independent.

15.51La Russia ha guadagnato 93 miliardi di euro dalle esportazioni di combustibili fossili durante i primi 100 giorni di guerra. E’ quanto si legge in un rapporto del Centro finlandese per la ricerca sull’energia e l’aria pulita (CREA). L’Ue ha importato il 61% del quantitativo totale, per un valore di circa 57 miliardi di euro. Cina, Germania, Italia, Paesi Bassi e Turchia sono tra i maggiori importatori. “Le esportazioni di combustibili fossili sono un fattore chiave per la formazione militare russa e per la brutale aggressione contro l’Ucraina”, si legge nel rapporto. Lo riporta il Kyiv Independent.

Guerra Russia Ucraina, Morawiecki: “Polacchi pronti a combattere in caso di attacco russo”

Diretta guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Morawiecki: “Polacchi pronti a combattere in caso di attacco russo”

15.44I cittadini polacchi sarebbero pronti a combattere in caso di attacco russo. Lo ha detto il Primo Ministro Mateusz Morawiecki, nel corso dell’inaugurazione di un poligono di tiro a Myszkow. “Se la Russia dovesse mai pensare ad attaccare la Polonia, il Cremlino sappia che 40 milioni di polacchi sono pronti a prendere le armi e difendere la madrepatria, ha dichiarato.

15.33Stranieri provenienti da 55 paesi stanno prestando servizio nella Legione Internazionale ucraina. Lo rende noto il portavoce della Legione Internazionale Damien Magrou, citato dal Kyiv Independent. La maggior parte dei combattenti proviene dagli Stati Uniti e dal Regno Unito, eppure persone provenienti da “ogni parte del mondo, da ogni continente” si sono offerte volontarie per difendere l’Ucraina.

Guerra Russia Ucraina, incrociatore di Mosca avvistato al largo delle coste pugliesi

Diretta guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, incrociatore di Mosca avvistato al largo delle coste pugliesi

15.23 – E’ arrivata nel porto di La Coruna (Spagna) la nave Alppila, con 18mila tonnellate di mais ucraino. Il carico è stato trasportato attraverso nuova rotta attraverso il Mar Baltico. Lo riporta la CNN.

15.11Incrociatore russo avvistato al largo delle coste pugliesi. Si tratta di “Varyag”, gemello del “Moksva”, sta avanzando nel Mar Ionio all’altezza di Santa Maria di Leuca, scortato da un caccia. Lo riferiscono siti specializzati in materia di difesa.

Guerra Russia Ucraina, Stoltenberg: “Nato non si aspettava simile posizione di Ankara su adesione Finlandia e Svezia”

Diretta guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Stoltenberg: “Nato non si aspettava simile posizione di Ankara su adesione Finlandia e Svezia”

14.50La Nato, promettendo a Finlandia e Svezia un rapido ingresso nell’alleanza, non si aspettava una posizione così ostile da parte della Turchia. Lo ha affermato il segretario generale Jens Stoltenberg in un’intervista rilasciata al Financial Times. “All’inizio del processo di ammissione di Svezia e Finlandia non avevamo motivo di credere che ci sarebbero stati problemi sotto questo profilo”, ha affermato Stoltenberg aggiungendo che “le preoccupazioni della Turchia” non sono una novità. “La Turchia è un importante alleato – ha aggiunto – e quando un alleato segnala problemi di sicurezza, dovremmo prestare attenzione ad esso”, ha concluso.

14.40 – Sono in corso indagini sulla morte di 12 mila civili, rimasti uccisi dall’inizio dell’invasione russa dell’Ucraina a oggi: 1.200 corpi non sono stati ancora identificati. Lo riferisce il Capo della polizia nazionale ucraina Ihor Klymenko, citato da Unian.

Guerra Russia Ucraina, Governatore Lugansk: “Militari di Mosca controllano 70% di Severodonetsk”

Diretta guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Governatore Lugansk: “Militari di Mosca controllano 70% di Severodonetsk”

13.22 – Le Autorità collaborazioniste insediate dalle Forze Armate di Mosca a Kherson occupata hanno iniziato a distribuire tra i residenti i passaporti russi. Sabato sono stati consegnati i primi 23 documenti ad altrettanti cittadini della città del sud est dell’Ucraina grazie a una “procedura semplificata” resa possibile da un decreto firmato lo scorso mese da Vladimir Putin. Lo rende noto la TASS.

13.13Gli occupanti russi controllano il 70% di Severodonetsk. Lo ha detto il Governatore regionale di Lugansk Serhiy Haidai. L’evacuazione e la consegna di beni umanitari sono impossibili a causa dei bombardamenti. Lo riporta NEXTA.

Guerra Russia Ucraina, giovedì Draghi, Scholz e Macron in visita a Kiev

Diretta guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, giovedì Draghi, Scholz e Macron in visita a Kiev

13.03 – Giovedì il Presidente del Consiglio Mario Draghi, il Cancelliere tedesco Olaf Scholz e il Presidente francese Emmanuel Macron si recheranno in visita a Kiev. Lo riporta Bloomberg.

12.44 – I militari russi hanno rubato oltre 3.200 tonnellate di minerali da uno stabilimento nell’Oblast di Zaporizhzhia. Lo rendono noto le truppe ucraine con sede nella Regione secondo cui un totale di 54 vagoni merci contenenti minerali sono stati rubati da uno stabilimento nel villaggio di Mala Bilozirka. Lo riporta il Kyiv Independent.

Conflitto Russia Ucraina, Macron: “Francia in economia di guerra, organizzarsi in modo duraturo”

Diretta guerra Russia Ucraina
Conflitto Russia Ucraina, Macron: “Francia in economia di guerra, organizzarsi in modo duraturo”

12.39A causa della guerra in Ucraina la Francia è “entrata in un’economia di guerra” e per questo il Paese dovrà organizzarsi “in modo duraturo”. Lo ha detto il Presidente francese Emmanuel Macron, inaugurando il salone Eurosatory, a Parigi. “Significa anche un’economia in cui dovremo andare più veloci e riflettere in modo diverso”, ha aggiunto.

12.32Sono 133.013 le persone arrivate finora in Italia dall’Ucraina. Si tratta di 69.959 donne, 20.368 uomini e 42.686 minori. Le destinazioni principali sono Milano, Roma, Napoli e Bologna. Lo rende noto il Viminale su Twitter.

Guerra Russia Ucraina, Varsavia: “Macron, Scholz e Draghi non pressino Zelensky su concessioni a Mosca”

Diretta guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Varsavia: “Macron, Scholz e Draghi non pressino Zelensky su concessioni a Mosca”

12.22 –  Emmanuel Macron, Olaf Scholz e Mario Draghi non mettano pressione sul Presidente ucraino Volodymyr Zelensky affinché faccia concessioni alla Russia. Questo l’appello del Ministero degli Esteri polacco in vista della possibile visita dei tre leader europei a Kiev. Lo riporta Ukrinform.

12.05 – Secondo il Presidente degli Stati Uniti Joe Biden Volodymyr Zelensky avrebbe ignorato gli avvertimenti, precedenti allo scorso 24 febbraio, circa una possibile invasione russa. “So che molte persone pensavano che forse stavo esagerando, ma sapevo, e avevamo dati a sostegno, che Putin avrebbe superato il confine. Non c’erano dubbi. E Zelensky non voleva sentirlo, così come molte altre persone”, ha precisato Biden durante una raccolta fondi a Los Angeles. Lo riporta il KyivPost.

Guerra Russia Ucraina, Governatore Lugansk: “Temiamo massiccio attacco su Severodonetsk entro 48 ore”

Diretta guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Governatore Lugansk: “Temiamo massiccio attacco su Severodonetsk entro 48 ore”

11.55“La Russia vuole isolare completamente Severodonetsk e temiamo un massiccio attacco per prendere la città entro 48 ore. Lo ha annunciato il Governatore della regione di Lugansk Sehiy Haidai secondo cui “la situazione a Severodonetsk è estremamente difficile”.

11.41“Questa mattina abbiamo ricevuto oltre 30 attacchi con lanciamine provenienti dal territorio russo, che hanno colpito il villaggio di Esmansk. Lo scrive sul suo canale Telegram il Governatore della Regione di Sumy Dmytro Zhyvytskyy, secondo cui “stando alle prime notizie, gli attacchi non avrebbero provocato vittime”.

Guerra Russia Ucraina, Zelensky: “Con sistemi di difesa missilistica molte vite sarebbero state salvate”

Diretta guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Zelensky: “Con sistemi di difesa missilistica molte vite sarebbero state salvate”

11.33“L’Ucraina ha bisogno di moderni sistemi di difesa missilistica”. Lo ha dichiarato il Presidente ucraino Volodymyr Zelensky, citato dal Kyiv Independent. “Dal 24 febbraio 2.606 missili da crociera russi hanno colpito l’Ucraina – spiega Zelesnky – queste sono vite che potrebbero essere salvate, queste sono tragedie che avrebbero potuto essere evitate se l’Ucraina fosse stata ascoltata”, conclude.

11.20 –  Le Forze Armate russe hanno distrutto con missili ad alta precisione un gran numero di armi e attrezzature consegnate dagli Stati Uniti e dall’Ue, consegnate ai militari ucraini nella DPR. Lo ha annunciato questa mattina il rappresentante ufficiale del Ministero della Difesa della Federazione Russa, il tenente generale Igor Konashenkov, citato dalla TASS. “Missili lanciati ad alta precisione nell’area della stazione ferroviaria di Udachnoe della Repubblica popolare di Donetsk hanno distrutto un gran numero di armi e attrezzature militari consegnate al gruppo di nazionalisti ucraini, dagli Stati Uniti e dai Paesi europei”, ha spiegato Konashenkov.

Guerra Russia Ucraina, Londra: “Attraversamento fiume Siverskyy Donets determinante per controllo Donbass”

Diretta guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Londra: “Attraversamento fiume Siverskyy Donets determinante per controllo Donbass”

11.00“La guerra distrugge la vita. E questa guerra busserà anche alla porta degli europei e dei tedeschi. Non bisogna sottovalutarlo”. Lo ha detto Vladimir Klitschko, fratello del Sindaco di Kiev Vitalij, in un’intervista rilasciata alla Bild. “Il conflitto dura già da tre mesi, e durerà ancora di più. Saranno distrutte ancora più vite ed edifici”, ha aggiunto.

10.53“Il settore chiave, lungo 90 km, della prima linea russa nel Donbass si trova a ovest del fiume Siverskyy Donets e, nei prossimi mesi, le operazioni per attraversalo saranno probabilmente tra i fattori determinanti nel corso del conflitto”. Lo rende noto l’Intelligence britannica nel consueto bollettino diffuso su Twitter dal Ministero della Difesa di Londra. “Per raggiungere il successo nell’attuale fase operativa della sua offensiva nel Donbass, la Russia dovrà portare a termine operazioni ambiziose di attraversamento del fiume sotto il fuoco nemico, si legge ancora nel report.

Guerra Russia Ucraina, Di Maio: “Senza sblocco export grano catastrofe alimentare senza precedenti”

Diretta guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Di Maio: “Senza sblocco export grano catastrofe alimentare senza precedenti”

10.47“L’Italia è in prima linea” e “continuerà a impegnarsi” per porre fine alla guerra del grano. Lo ha detto il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio da Addis Abeba dove ha incontrato il Primo Ministro etiope Abiy Ahmed e la Presidente Sahle-Work Zewde. “Non possiamo permettere che a una guerra che sta già causando la morte di centinaia di bambini innocenti, già quasi trecento quelli morti in Ucraina, si sommino altre vittime – aggiunge Di Maio – altri bambini morti per una guerra del grano che andrebbe a determinare una catastrofe alimentare senza precedenti, conclude.

10.33 – Il Cremlino dubita della sanità mentale di molti giornalisti occidentali. “Sono semplicemente impazziti”, ha detto il portavoce del Cremlino Dmitri Peskov in un’intervista rilasciata alla TASS. “La sanità mentale di molti importanti giornalisti occidentali sta al momento sollevando quesiti, almeno per noi, e non li chiameremo propriamente giornalisti e imparziali, perché sono semplicemente impazziti”, ha aggiunto Peskov.

Guerra Russia Ucraina, filorussi: “A Severodonetsk per soldati di Kiev due opzioni, resa o morte”

Diretta guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, filorussi: “A Severodonetsk per soldati di Kiev due opzioni, resa o morte”

10.22Sono 288 i bambini uccisi dall’inizio dell’invasione russa, 527 quelli rimasti feriti. Lo rende noto in una nota l’ufficio del Procuratore generale ucraino, precisando che il maggior numero delle vittime si registra nelle Regioni di Donetsk, Kharkiv, Kiev e Chernihiv. “I bombardamenti di città e villaggi ucraini da parte delle Forze Armate russe – si legge ancora nella nota – hanno danneggiato 1.971 istituzioni educative, 194 delle quali sono andate completamente distrutte”.

10.15I soldati ucraini sono adesso isolati e bloccati a Severodonetsk e dovrebbero arrendersi se non vogliono morire. Lo ha detto il vice capo del dipartimento della Milizia popolare dell’autoproclamata Repubblica popolare di Donetsk Eduard Basurin, citato dalla TASS. “Severodonetsk è effettivamente bloccata dopo che ieri hanno fatto saltare in aria l’ultimo ponte che la collegava con Lisichansk – spiega Basurin – le unità ucraine ora hanno due opzioni: seguire l’esempio dei loro colleghi (a Mariupol) e arrendersi, o morire. Non hanno alternative”, conclude.

Guerra Russia Ucraina, Borrell: “Tutti i conflitti finiscono con negoziati, Kiev approcci questa fase da posizione di forza”

Diretta guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Borrell: “Tutti i conflitti finiscono con negoziati, Kiev approcci questa fa se da posizione di forza”

09.59 – Tutte le guerre finiscono al tavolo dei negoziati, quindi l’Unione Europea aiuterà l’Ucraina ad affrontare questa fase del conflitto con la Russia da una posizione di forza in modo che Kiev possa riconquistare tutti i territori conquistati da Mosca dopo l’invasione militare su vasta scala del 24 febbraio. Lo ha dichiarato in un’intervista al quotidiano francese Journal du Dimanche l’Alto rappresentante Ue Josep Borrell. “Tutte le guerre si concludono con un cessate il fuoco e negoziati, ed è molto importante che l’Ucraina possa affrontare questa fase da una posizione di forza in modo che la Russia non possa continuare ad occupare i territori che ha conquistato e occupato dal 24 febbraio, ha spiegato Borrell. Lo riporta Ukrinform.

09.44 – La Russia accoglie con favore gli sforzi di mediazione del Vaticano per mettere fine alla guerra in Ucraina. Lo ha dichiarato il direttore del Primo dipartimento europeo del Ministero degli Esteri russo Alexei Paramonov, citato dai media russi.

Guerra Russia Ucraina, Kiev: “Esercito di Mosca riprende centro Severodonetsk”

Diretta guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Kiev: “Esercito di Mosca riprende centro Severodonetsk”

09.37 – La Federazione Russa colpisce deliberatamente i depositi di grano in Ucraina, ruba il grano dai territori occupati e usa il blocco dei porti come strumento di guerra, provocando una carestia globale. Lo afferma in un’intervista al quotidiano francese Journal du Dimanche l’Alto Rappresentante Ue Josep Borrell. “L’Unione Europea non ha vietato l’esportazione di grano ucraino – aggiunge Borrell – ma chi bombarda, chi distrugge i raccolti o li ruba? E’ l’Ue o la Russia? Chi sta bloccando i porti ucraini con le loro navi da guerra: l’Ue o la Russia? Questa è la difficoltà di fornire il trasporto marittimo nel Mar Nero e dobbiamo fare tutto il possibile per risolvere questo problema. La Russia sta usando il blocco del grano come arma di guerra, tutti dovrebbero esserne consapevoli. E se il grano non potrà lasciare i porti ucraini, sì, ci sarà una carestia mondiale, conclude. Lo riporta Ukrinform.

09.27 “I russi, con il supporto dell’artiglieria, hanno preso d’assalto Severodonetsk e hanno spinto le nostre unità fuori dal centro della città. Così su Facebook lo Stato Maggiore delle Forze Armate ucraine, precisando che “il nemico ha anche sparato con l’artiglieria contro le nostre posizioni nei distretti di Lysychansk, Severodonetsk e Toshkivka, e ha attaccato nelle direzioni di Volyn, Polissya e Seversky senza risultati significativi. Gli occupanti russi hanno sparato artiglieria e mortai contro le nostre posizioni nell’area di Hrynivka, nella Regione di Chernihiv.

Guerra Russia Ucraina, Podolyak: “Parità di armi pesanti per porre fine al conflitto”

Diretta guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Podolyak: “Parità di armi pesanti per porre fine al conflitto”

09.15In parole povere, per porre fine alla guerra abbiamo bisogno della parità di armi pesanti: 1000 obici calibro 155 mm; 300 MLRS; 500 carri armati; 2000 veicoli blindati; 1000 droni”. Lo scrive su Twitter il Consigliere presidenziale ucraino Mykhailo Podolyak. “Il 15 giugno si tiene a Bruxelles la riunione del Gruppo di contatto dei Ministri della Difesa. Siamo in attesa di una decisione”, ha aggiunto.

09.09 – Lo sviluppo della Russia e il miglioramento del tenore di vita dei cittadini russi sono le priorità del Presidente Vladimir Putin. Lo ha detto in un’intervista alla TASS il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov, alla vigilia del Forum economico internazionale di San Pietroburgo.

Guerra Russia Ucraina, cronaca del 110imo giorno di conflitto

Il conflitto tra Mosca e Kiev giunge al 110imo giorno, a Severodonetsk è partito l’assalto finale delle truppe di Mosca: si complica la situazione per i militari ucraini ormai accerchiati dalle Forze Armate russe. Secondo funzionari statunitensi l’Esercito di Mosca potrebbe arrivare a controllare l’intera Regione di Lugansk in poche settimane.

Diretta guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, cronaca del 110imo giorno di conflitto

Crisi del grano sempre al centro dei colloqui tra Kiev, Mosca e Ankara, l’Ucraina ha creato due corridoi terrestri, attraverso Polonia e Romania, per le esportazioni di grano, mentre il Presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha annunciato un colloquio con il Presidente russo Vladimir Putin e l’omologo ucraino Volodymyr Zelensky “per affrontare la questione”.