Gerry Cardinale, da Goldman Sachs a RedBird | Chi è il numero uno del Milan

Gerry Cardinale, da Goldman Sachs agli investimenti nel mondo dello sport: chi è il fondatore di RedBird e prossimo proprietario del Milan.

Pochi l’avranno riconosciuto. Ma a festeggiare lo scudetto in Piazza Duomo assieme ai tifosi rossoneri c’era anche lui. Un’occasione unica, la festa del 22 maggio è stata la prima volta in cui Gerry Cardinale ha potuto toccare con mano l’entusiasmo (ritrovato) del popolo milanista.

gerry cardinale
Gerry Cardinale, da Goldman Sachs a RedBird | Chi è il numero uno del Milan

Mimetizzato in una bolgia di sciarpe e caroselli, è passato quasi inosservato. Eppure quell’uomo in polo blu con i capelli tirati indietro era già molto vicino a diventare il nuovo proprietario del Milan. L’imprenditore italoamericano e fondatore di RedBird Capital Partners, fondo di investimento miliardario, ha firmato il contratto preliminare di acquisizione del club rossonero per una cifra che dovrebbe aggirarsi intorno agli 1,3 miliardi di euro. Americano, ma con chiare origini italiane, Cardinale rappresenta RedBird Capital come la “naturale estensione dei suoi oltre 20 anni di carriera in Goldman Sachs, in cui ha lavorato in qualità di partner e senior leader dell’attività di investimento di private equity della merchant bank, gestendo più di 100 miliardi di dollari di capitale privato tra azioni, debiti e strategie di investimento immobiliare e infrastrutturale.

Gerry Cardinale, le origini italiani e gli studi tra Harvard e Oxford

Cardinale, 53 anni, viene descritto da chi lo conosce come un uomo riservato. Un matrimonio alle spalle con Holly, con cui si è sposato una seconda volta. Attualmente il suo patrimonio personale ammonta a circa 1 miliardo di dollari.

gerry cardinale
Gerry Cardinale, le origini italiani e gli studi tra Harvard e Oxford

Nipote di italiani emigrati a Philadelphia, città in cui Cardinale è cresciuto e ha studiato. Ha frequentato la prestigiosa Università di Harvard dove si è laureato tra il 1985 e il 1989. Successivamente, ha vinto una Rhodes Scholarship (una delle borse di studio post universitarie più rinomate) a Oxford, dove ha preso nel 1991 un Master Philosophy in Politics and Political Theory.

Lavora per 20 anni in Goldman Sachs prima di creare un proprio fondo. Con RedBird si specializza nel settore sportivo, con investimenti sparsi in tutto il mondo. Oggi attraverso RedBird, detiene l’85% del Tolosa appena promosso in Ligue 1 e il 10% della società che controlla la maggioranza delle azioni del Liverpool. Ha anche partecipazioni nei Boston Red Socks (baseball statunitense), nei Pittsburg Penguins (NHL, hockey su ghiaccio americano), oltre a controllare direttamente Dream Sport, una piattaforma sportiva in India specializzata in cricket.