Tragedia al poligono, muore con un colpo in pieno viso | È giallo sulla dinamica

Tragedia al poligono, 60enne muore per un colpo di pistola partito dall’arma che stava maneggiando. Inutile la corsa al Pronto Soccorso. Aperta ogni ipotesi: dall’incidente al gesto volontario.

Era stato ricoverato all’Ospedale Belcolle di Viterbo in condizioni disperate. E’ morto questo pomeriggio il medico di famiglia di 60 anni raggiunto al volto da uno sparo partito dalla pistola che stava impugnando al poligono di tiro di Tuscania.

poligono
Tragedia al poligono, muore con un colpo in pieno viso | È giallo sulla dinamica

Immediatamente soccorso dal personale addetto alla vigilanza della struttura, il medico è stato in seguito trasferito in ambulanza a Viterbo dove però è deceduto poche ore più tardi. Sul caso indagano i Carabinieri della compagnia di Tuscania che stanno raccogliendo elementi utili per poter ricostruire l’esatta dinamica di quanto accaduto. Al momento tutte le ipotesi restano aperte, dall’incidente al gesto volontario.

L’arma è stata sequestrata dai militari in seguito al sopralluogo effettuato nella struttura. Acquisite anche le immagini delle telecamere di videosorveglianza del poligono per capire se nei filmati siano presenti gli ultimi istanti di vita del medico. Sono state inoltre interrogate diverse persone che in quel momento si trovavano nelle sue vicinanze, oltre ai familiari dell’uomo per capire se soffrisse di qualche patologia o avesse già  manifestato intenzioni suicide in passato.

(Articolo in aggiornamento)