Ray Liotta, è morto l’attore di “Quei Bravi ragazzi” | Si sarebbe sposato a breve

Se n’è andato a soli 67 anni l’attore Ray Liotta indimenticabile interprete di “Quei bravi ragazzi” di Martin Scorsese. Cordoglio in tutto il mondo. Le reazioni degli amici di Hollywood.

È morto nel sonno l’attore 67enne Ray Liotta, lasciando un grande vuoto nel mondo del cinema hollywoodiano, dove era un attore amatissimo sia dal pubblico che dalla critica vincendo molti prestigiosi premi.

Ray Liotta, morto prematuramente l’attore di “Quei Bravi ragazzi”

Ray si trovava nella Repubblica Dominicana, dove stava girando il film “Dangerous Waters”, con lui sul set anche la fidanzata Jacy Nittolo che avrebbe dovuto sposare a breve. Il suo ultimo film uscito al cinema è statoI molti santi del New Jersey” di Alan Taylor, sequel cinematografico della saga seriale dei Sopranos. Nato a Newark il 18 dicembre 1954, Ray è stato adottato a sei mesi dalla famiglia Vidimarli-Liotta.

Cresciuto in una famiglia numerosa, si avvicina al cinema grazie all’amico attore Steven Bauer, che all’epoca era sposato a Melanie Griffith e che lo porta sul set di Qualcosa di travolgente. Quasi da debuttante il film gli regala una nomination per i Golden Globe. Dopo una serie di piccoli ruoli arriva per lui il film della svolta. Scorsese gli affida il personaggio dell’italo irlandese Henry nel film “Quei bravi ragazzi”, che cerca di trovare il suo posto nella mafia americana. Con lui attori del calibro di Robert De Niro, Paul Sorvino e Joe Pesci che otterrà la nomination all’Oscar.

Ray Leotta, morto prematuramente l’attore di “Quei Bravi ragazzi”. Tanti i premi ricevuti

La sua carriera è stata costellata da grandi riconoscimenti, come l’Emmy Award per la sua partecipazione alla serie medical crime “E. R.” nel 2005.

Ray Liotta, morto nel sonno prematuramente

Negli anni Novanta è protagonista di una serie di film che mettono in luce il suo talento ma anche il suo aspetto fisico e quegli occhi azzurri suo segno di riconoscimento. Continua a lavorare con registi come Guy Ritchie in “Revolver”, Ridley Scott in “Hannibal” e Ted Demme in “Blow”. Con l’avanzare della carriera Ray scelse progetti cinematografici con grande attenzione e con sceneggiature importanti. 

E’ stato l’indimenticabile avvocato squalo di Adam Driver in “Storia di un matrimonio” di Noah Baumbach e la guest star della terza e ultima stagione della serie “Hanna”. L’attore aveva terminato da poco le riprese di “Cocaine Bear”, diretto da Elizabeth Banks e avrebbe dovuto recitare in un film al fianco di Demi Moore e Margaret Qualley.

Il cordoglio di Hollywood

Non appena si è diffusa la notizia della sua prematura scomparsa, tutti i più grandi attori di Hollywood hanno postato messaggi di vicinanza e cordoglio. Rosanne Arquette ha scritto “Sono davvero triste per la notizia che Ray Liotta è morto. È stato un mio amico. Ci siamo fatti un sacco di risate. Riposa in pace amico mio“. E ancora, Jamie Lee Curtis: “Il suo lavoro come attore ha mostrato la sua complessità come essere umano. Un gentiluomo. Una notizia tristissima