Omicidio Lauretta Toffoli, il killer evaso dai domiciliari | Arrestato un 40enne: movente inquietante

Si sono concluse velocemente le indagini per la morte di una donna 74enne, trovata accoltellata nel suo appartamento di Udine. Uccisa dal suo vicino di casa che poco prima era evaso dai domiciliari.

E’ stato il vicino di casa a uccidere Lauretta Toffoli, l’anziana di 74 anni trovata morta ieri nella sua casa di Udine. A ritrovare il corpo è stato il figlio della donna, che era andato a trovare la madre e l’ha trovata per terra con tracce di sangue.

Lauretta Toffoli
Omicidio Lauretta Toffoli, il killer evaso dai domiciliari. Arrestato un 40enne: movente inquietante

Era evidente che fosse successo qualcosa. L’uomo ha, infatti, chiamato ambulanza e polizia, che sono arrivati sul posto e hanno, effettivamente, accertato che si è trattato di un omicidio. La donna, infatti, aveva sul corpo i tagli di una lama.

Sono scattate immediatamente le indagini per ricostruire le ultime ore di Lauretta Toffoli e i sospetti si sono subito ridotti a uno. Gli inquirenti, coordinati dal Sostituto Procuratore della Repubblica Claudia Finocchiaro, hanno chiuso il cerchio attorno a un quarantenne, che viveva nell’appartamento al piano di sotto.

Omicidio Lauretta Toffoli, killer evaso dai domiciliari: le indagini

Si chiama Vincenzo Piglialonga l’uomo accusato di aver ucciso l’anziana donna. Ieri il 40enne era stato arrestato per essere evaso dagli arresti domiciliari. Il quadro accusatorio sarebbe grave per questo motivo gli investigatori sono arrivati a lui. La polizia lo ha portato in caserma e lì, il presunto omicida si è avvalso della facoltà di non rispondere. Ora è in stato d’arresto. Il delitto sarebbe stato compiuto tra venerdì e sabato.

Udine
Uccide la vicina di casa, l’uomo era evaso dai domiciliari | Arrestato un 40enne: movente inquietante

C’è un incredibile tragico precedente nella vita della donna uccisa. Nel 2019 la donna venne accoltellata dal figlio. Tre anni fa, infatti, il ragazzo all’epoca dei fatti 39enne la ferì gravemente all’addome. Chiamò i soccorsi e venne arrestato. Le accuse contro di lui erano cadute poiché dichiarato incapace di intendere e di volere.

Nel giorno della festa della mamma la tragica fine della signora 74enne. Probabilmente vittima di una rapina finita nel modo peggiore e sulla quale ci sono ancora molti dubbi da chiarire.