Favola Salernitana, vola fuori dalla zona retrocessione | Domenica scontro diretto col Cagliari

La Salernitana riemerge dalla zona retrocessione a tre partite dalla fine del campionato. Decisivo il recupero di campionato di questa sera contro il Venezia, a un passo dalla retrocessione.

I lagunari hanno perso all’Arechi per 2-1 al termine di una partita intensa e tiratissima.

La gioia di Simone Verdi dopo il gol del 2-1 nella sfida salvezza contro il Venezia

I miracoli, nel calcio, a volte esistono. Chiedere ai tifosi della Salernitana per conferme. Ciò che è riuscita a ottenere la formazione di Davide Nicola nella parte conclusiva del campionato di serie A ha dell’incredibile. Per la maggior parte del torneo in zona retrocessione, data per spacciata dopo 3/4 di campionato, oggi i granata sono riusciti in una prima impresa: portarsi al quart’ultimo posto, fuori dalla zona B.

Decisivo lo scontro diretto di questa sera, disputato all’Arechi di Salerno, con il Venezia e valevole come recupero della ventesima giornata di campionato.

Salernitana-Venezia, il gol di Simone Verdi spedisce i granata in paradiso

I padroni di casa si sono imposti per 2-1, condannando (manca solo l’aritmetica) i lagunari alla serie cadetta.

Una partita ricca di emozioni, anche equilibrata, con la formazione di Davide Nicola capace di portarsi avanti con Federico Bonazzoli, ma subire il ritorno del Venezia nella ripresa con Thomas Henry. Decisivi i cambi del tecnico granata. L’innesto di Simone Verdi ha regalato ancora una volta una gioia immensa ai tifosi di Salerno e tre punti che valgono, per il momento, la permanenza in serie A a tre giornate dalla fine del torneo.

Con questo risultato, infatti, i campani sorpassano il Cagliari in classifica a quota 29, posizionandosi in quartultima posizione, ovvero in zona salvezza, a +1 sui sardi. E domenica lo scontro diretto, Salernitana-Cagliari. Una sfida che potrà decidere le sorti di entrambe le squadre. Con un successo la squadra di Nicola si porterebbe a 4 punti dalla zona retrocessione con due partite ancora da giocare.

La Salernitana, dopo il cambio di proprietà e di dirigenza e l’arrivo di Nicola, ha cambiato mentalità e marcia. Nelle ultime 5 partite i granata hanno collezionato 4 vittorie e un pareggio.