Guerra Russia Ucraina, le notizie di giovedì 5 maggio 2022

Guerra Russia Ucraina oggi. Le ultime notizie di giovedì 5 maggio 2022. Gli aggiornamenti sul conflitto.

Settantunesimo giorno di guerra, nella notte allarmi antiaerei hanno risuonato in tutta l’Ucraina, raid russi ed esplosioni in diverse città del Paese. Colpite anche Kiev e Kharkiv, mentre Mosca annuncia il cessate il fuoco a Mariupol: “Tregua di tre giorni per permettere l’evacuazione dei civili”.

Guerra Russia Ucraina oggi, ultime notizie di giovedì 5 maggio

Proseguono i combattimenti nell’area dell’acciaieria Azovstal, ieri persi e poi ristabiliti i contatti con i difensori asserragliati all’interno dell’impianto siderurgico. Zelensky assicura: “Nessuno può dire per quanti giorni andrà avanti questa guerra. Credo però che il giorno della nostra liberazione si stia avvicinando”. E mentre slitta l’accordo sull’embargo al petrolio russo, con congelamento del sesto pacchetto di sanzioni Ue, il Cremlino simula attacchi con missili nucleari a Kaliningrad.

23.31 – “Stiamo organizzando una telefonata tra Biden e i leader del G7 per i prossimi giorni”. Lo ha detto la portavoce della Casa Bianca, Jen Psaki, in un briefing con la stampa. “Quanto al 9 maggio“, il giorno in cui la Russia celebra la vittoria contro i nazisti durante la Seconda guerra mondiale e che, secondo l’intelligence occidentale, potrebbe essere il giorno in cui Vladimir Putin intende dichiarare la vittoria in Ucraina,non abbiamo piani specifici“.

23.25 – “Mosca ha mentito ripetutamente a questo Consiglio con una sfrenata serie di teorie del complotto e disinformazione, ogni falsità più ridicola dell’altra“. Lo ha detto l’ambasciatrice americana all’Onu, Linda Thomas-Greenfield, durante la riunione del Consiglio di Sicurezza.Non ci sono segnali che la guerra della Russia contro l’Ucraina si stia attenuando“. “La Russia ha violato la Carta delle Nazioni Unite, ha ignorato i nostri appelli globali e unificati per porre fine a questa guerra“, ha continuato l’inviata americana.

22.45 – Nel colloquio telefonico che hanno avuto oggi, il presidente americano Joe Biden e il cancelliere tedesco Olaf Scholz hanno ribadito il loro impegno a chiedere alla Russia di rendere conto delle sue azioni brutali in Ucraina. Lo riferisce la Casa Bianca in una nota sulla telefonata. I due leader hanno parlato anche degli sforzi in corso per fornire armi al governo di Kiev e aiuti umanitari ai milioni di ucraini colpiti dalla violenza. Biden ha espresso apprezzamento alla Germania per la sua assistenza alla sicurezza e la promessa di ulteriori aiuti umanitari, nonché per la stretta collaborazione durante questa crisi.

22.27 – “Domani, 6 maggio, ci sarà un’evacuazione da Mariupol“. Lo ha annunciato la vicepremier ucraina Iryna Vereshchuk, citata dall’Ukrainska Pravda, dando appuntamento ai cittadini interessati “nei pressi del centro commerciale ‘Port City’ alle 12” locali (le 11 in Italia).

21.42 – I ministri tedeschi delle Finanze, Christian Lindner, e dell’Economia e del Clima, Robert Habeck, hanno concordato un progetto di legge per applicare meglio le sanzioni imposte alla Russia. Lo riporta Handelsblatt. Un punto centrale della nuova legge dovrebbe essere l’introduzione dell’obbligo per le persone oggetto di sanzioni di segnalare alle autorità i loro beni in Germania, come immobili o yacht di lusso. Mancate segnalazioni saranno punite con multe. Per gli oligarchi russi dovrebbe così diventare più difficile nascondere le proprie reali proprietà, com’è invece avvenuto in diversi casi negli ultimi mesi. I ministeri di Finanze ed Economia hanno sottoposto il progetto al voto interno del governo.

21.24 – Il segretario generale dell’Onu, Antonio Guterres, durante una riunione del Consiglio di Sicurezza sull’Ucraina ha ricordato che finora sono stati completati con successo due convogli per evacuare i civili ed “è in corso una terza operazione, ma è nostra politica non parlare dei dettagli prima che sia completata, per evitare di danneggiare il suo possibile successo“. “Finora, in totale, quasi 500 civili hanno trovato il tanto atteso soccorso, dopo aver vissuto sotto bombardamenti implacabili e scarsa disponibilità di acqua, cibo e servizi igienici“, ha spiegato, sottolineando come sia “bello sapere che anche in questi tempi di iper-comunicazione, la diplomazia silenziosa è ancora possibile e a volte è l’unico modo efficace per produrre risultati“. “Spero che il continuo coordinamento con Mosca e Kiev porti a più pause umanitarie per consentire ai civili un passaggio sicuro dai combattimenti e gli aiuti per raggiungere coloro che hanno bisogno urgente“, ha continuato.

21.04 – “Monitoriamo la minaccia nucleare da parte della Russia tutti i giorni, queste esercitazioni ci preoccupano ma non prevediamo un aumento delle forze sul fianco orientale della Nato. Siamo in grado di difendere noi e i nostri alleati“. Lo ha detto il portavoce del Pentagono, John Kirby, in un briefing con la stampa ribadendo che “la retorica della Russia sul nucleare è da irresponsabili“.

21.40 – Il capo degli affari umanitari dell’Onu Martin Griffiths ha spiegato alla riunione del Consiglio di Sicurezza Onu sull’Ucraina che la terza operazione iniziata dalle Nazioni Unite ha “l’intento di evacuare altri civili da Mariupol e Azovstal“. “Non dirò altro su questo fino a quando l’operazione non sarà completata – ha detto parlando in videoconferenza – Ma quello che posso dire è che stiamo finalmente vedendo i frutti del nostro lavoro in queste ultime settimane. Stiamo spingendo da tempo per ottenere un accordo su cessate il fuoco e tregue a livello locale. Sono lieto e molto sollevato che finalmente stiamo facendo alcuni progressi. Le tregue da cui sono dipese queste ultime operazioni hanno in gran parte tenuto“.

20.50 – Gli Stati Uniti forniscono intelligence all’Ucraina, ma non decidono insieme a Kiev i target. Lo afferma il portavoce del Pentagono, John Kirby, sottolineando che l’Ucraina unisce tutte le informazioni a sua disposizione e “prende le sue decisioni e agisce“. Il New York Times ha riportato che gli Stati Uniti hanno aiutato Kiev a uccidere generali russi.

20.11 – “Non vogliamo che la guerra si espanda“, “stiamo cercando di fare del nostro meglio per dare spazio alla diplomazia, ma dobbiamo difendere l’Ucraina da Putin. Ma per il momento tutto ciò che abbiamo provato a fare è stato impossibile. Non siamo in guerra contro la Russia, ma dobbiamo sostenere l’Ucraina, altrimenti chi sarà il prossimo?“. Lo ha detto l’Alto Rappresentante dell’Unione europea per gli Affari Esteri e la Politica di Sicurezza Josep Borrell all’apertura del Festival d’Europa a Firenze.

19.55 – Putin risponde alle sanzioni firmando un decreto con nuove misure contro i Paesi “ostili”. Il documento sottoscritto dal presidente russo, spiega la Tass, contiene misure che hanno lo scopo di “proteggere gli interessi nazionali” della Russia e rappresentano “una ritorsione contro le azioni ostili di alcuni Stati e organizzazioni internazionali“. Vietato effettuare transazioni, concludere accordi, esportare beni e materie prime verso individui stranieri e società presenti nella lista nera che verrà stilata entro 10 giorni dal governo.

19.36 – L’allarme aereo sta risuonando in quasi tutte le regioni dell’Ucraina. Lo riporta Ukraina 24 su Telegram.

19.30 – Dall’inizio dell’invasione russa dell’Ucraina, le ferrovie statali ucraine Ukrzalisnutsya hanno evacuato anche gratuitamente 102 mila animali domestici. Lo riferiscono i media locali.

19.17 –  “Attenzione! L’assalto ad Azovstal continua! I difensori mantengono il controllo della fabbrica sotto pesanti bombardamenti. Il nemico usa aerei, artiglieria e fanteria“. Lo scrive sul suo account Telegram il reggimento Azov, pubblicando un video di bombardamenti sull’acciaieria, avvolta da un’enorme coltre di fumo.

19.10 – C’è anche Alina Kabaeva, la fidanzata di Vladimir Putin, tra i personaggi vicini al presidente russo candidati ad entrare nella black list Ue, che è parte integrante del sesto pacchetto di sanzioni contro la Russia. A quanto si è appreso da fonti europee, il nome di Kabaeva è stato aggiunto, insieme a quelli di altri tre personaggi, alla lista nera proposta dal servizio esterno (Seae) della Commissione Ue, che è arrivata così a comprendere 68 persone.

18.48 – Kiev risponde duramente all’ex presidente brasiliano Inacio Lula da Silva, che ha accusato il capo dello stato ucraino Volodymyr Zelensky di non aver voluto negoziare abbastanza la pace. “Lula parla delle colpe dell’Ucraina e dell’Occidente nella guerra. Questi sono tentativi russi di distorcere la verità. Semplice: la Russia ha attaccato a tradimento l’Ucraina, la guerra si svolge solo sul territorio dell’Ucraina, la Russia uccide massicciamente i civili, Classica guerra di distruzione e occupazione“, ha twittato Mikhail Podolyak, consigliere di Zelensky e rappresentante ucraino ai negoziati di pace.

18.35 – Nel corso del colloquio telefonico avuto con il primo ministro israeliano, Naftali Bennett, il presidente russo, Vladimir Putin, si è scusato per le  frasi sulle origini ebraiche di Hitler pronunciate dal ministro degli Esteri, Sergei Lavrov. Lo ha riferito l’ufficio di Bennett, secondo quanto riportano i media israeliani, secondo i quali il premier ha accettato le scuse e ha ringraziato Putin per aver chiarito le sue posizioni riguardo il popolo ebraico e la memoria dell’Olocausto.

18.15 – Il presidente russo Vladimir Putin ha avuto uno “scambio significativo” nel corso di una telefonata con il premier israeliano Naftali Bennett sulla situazione in Ucraina, con particolare riferimento alla situazione umanitaria. Lo riferisce il Cremlino, citato dalla Tass.

18.00 – C’è un “forte obbligo” da parte della Nato di garantire la sicurezza della Svezia in attesa che venga processata la sua richiesta di entrare nell’Alleanza. Lo ha detto il segretario generale della Nato, Jens Stoltemberg, parlando con la televisione di Stoccolma Svt e assicurando che ci sarà una presenza rafforzata intorno al Paese e nel Baltico nel periodo che passerà dalla richiesta di adesione al suo ingresso. “Sono convinto che troveremo le soluzioni per le necessità della sicurezza che la Svezia avrà nel periodo di transizione“. Ha detto.

17.45 – Prima e durante l’invasione dell’Ucraina da parte della Russia, il Pentagono ha dato “informazioni significative” a Kiev. Lo ha detto il capo dello stato maggiore congiunto Usa, il generale Mark Milley, in un’audizione ad una sottocommissione del Senato.

17.35 –La Russia è pronta a garantire un’uscita sicura dei civili dall’acciaieria Azovstal di Mariupol, ma i militari nello stabilimento devono arrendersi“. Lo ha detto il presidente Vladimir Putin in una telefonata con il premier israeliano Naftali Bennett, secondo il Cremlino. Lo riferisce la Tass.

17.30 – Fumio Kishida e Boris Johnson si sono incontrati oggi a Downing Street. I due premier hanno annunciato esercitazioni congiunte e hanno aumentato la collaborazione militare.

17.20 –La situazione è molto difficile. Stiamo ripulendo la città, le strade. Dopo l’occupazione tutte le infrastrutture sono state distrutte. Non si tratta di una guerra tra Russia e Ucraina ma di una vera terza guerra mondiale. Se non li fermiamo qui in Ucraina, loro andranno avanti e arriveranno in Italia, arriveranno fino a Lisbona. Dobbiamo fare di tutto per fermarli“. Lo ha detto il sindaco di Bucha, Anatoliy Fedoruk, intervistato dalla trasmissione In VivaVoce a Rai Radio1.

17.10 – Ci sarà un’esercitazione militare dell’ Est Europa, di Uk, NATO e Joint Expeditionary Force. Si tratterà di uno dei più grandi spiegamenti di forze dalla Guerra Fredda in risposta all’invasione russa dell’Ucraina. Coinvolti anche 8mila soldati dell’esercito britannico. Tra le truppe Joint Expeditionary Force ci sono invece finlandesi e svedesi.

16.45 – Una sparatoria è stata segnalata dal canale televisivo Tsv della regione separatista della Transnistria, in Moldavia, vicino al checkpoint di Kuchurgan, al confine con l’Ucraina. La notizia, ripresa dal Guardian e non confermata in modo indipendente, è stata riportata dall’agenzia di stampa russa Ria Novosti, che cita Tsv, segnalando che “secondo una fonte delle forze dell’ordine della Transnistria la sparatoria è avvenuta nel villaggio di Pavlovka, nell’area di un ponte ferroviario fatto saltare in aria il 4 marzo”.

16.35 –Stiamo già preparando un piano di ripresa e ricostruzione su larga scala per l’Ucraina dopo la guerra e abbiamo bisogno di un piano di sostegno internazionale strategico per l’Ucraina che sia un analogo moderno dello storico piano Marshall“. La ricostruzione ucraina “deve diventare lo stesso esempio storico per il futuro come lo fu la ricostruzione dei Paesi europei dopo la seconda guerra mondiale“. Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky intervenendo con un video messaggio all’alta conferenza dei donatori organizzata da Polonia e Svezia a Varsavia.

16.20“La guerra in Ucraina ha causato una catastrofe umanitaria. Milioni di persone, soprattutto donne e bambini, hanno lasciato il Paese per cercare rifugio in Ue. Queste le parole del Premier Mario Draghi in collegamento alla High-Level International Donors’ Conference for Ukraine, riportate dal sito del Governo. “Dobbiamo aiutare l’Ucraina, l’Italia ha già stanziato circa 500 milioni di euro per sostenere i profughi ucraini nel nostro Paese – prosegue Draghi – sono lieto di annunciare che abbiamo appena aumentato tale importo a oltre 800 milioni. L’Ucraina merita tutto il supporto che possiamo e l’Italia continuerà a fare la sua parte, conclude.

Guerra Russia Ucraina, Zelensky sente Johnson: “Parlato del sostegno alla nostra difesa”

Diretta guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Zelensky sente Johnson: “Parlato del sostegno alla nostra difesa”

16.07 – Colloquio telefonico tra il Presidente ucraino Volodymyr Zelensky e il Primo Ministro britannico Boris Johnson. Lo rende noto lo stesso Zelensky su Twitter. “Oggi l’ho ringraziato per aver parlato alla Verkhovna Rada, ha spiegato il Presidente ucraino. “Abbiamo discusso di futuri eventi e sviluppi legali internazionali congiunti. Sono state anche toccate alcune questioni di supporto difensivo per l’Ucraina, ha aggiunto Zelensky.

16.00 – Il Battaglione Azov ha lanciato un appello al Presidente ucraino Volodymyr Zelensky affinché intervenga per favorire l’evacuazione dall’Azovstal dei soldati feriti. “Chiediamo alla comunità mondiale di evacuare i civili e mi rivolgo personalmente al comandante in capo affinché si prenda cura dei soldati feriti che stanno morendo in un’orribile agonia, perché non ci sono cure mediche adeguate”, le parole del vicecomandante dell’Azov Sviatoslav Palamar in un videomessaggio su Telegram. “Il nostro nemico non rispetta alcun valore, convenzione o legge”, ha aggiunto.

15.33Mosca ha intenzione di far sfilare “i nostri cittadini, come prigionieri” alla “parata” militare del 9 maggio a Mariupol. Lo comunica la Commissaria per i diritti umani del Parlamento ucraino Lyudmila Denisova su Telegram.

Guerra Russia Ucraina, von der Leyen: “Ho visto fosse comuni a Bucha, Putin deve pagarla”

Diretta guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, von der Leyen: “Ho visto fosse comuni a Bucha, Putin deve pagarla”

13.22Putin deve pagarla per questa guerra, per questa aggressione brutale che sciocca il mondo”. Queste le parole della Presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen durante la Conferenza dei donatori per l’Ucraina in corso a Varsavia. “Sono stata a Bucha, ho visto le fosse comuni, è una guerra di atrocità quotidiane. Agli ucraini dico: ‘Siamo con voi, vi sosteniamo’, ha aggiunto.

13.13 – L’Unione europea sostiene la lotta dell’Ucraina contro l’invasione russa ed è pronta a fornire un sostegno efficace affinché, una volta terminato il conflitto, i cittadini ucraini possano ricostruire un “paese da sogno”. Lo ha detto questa mattina a Varsavia, durante un discorso alla Conferenza per la raccolta fondi a sostegno di Kiev, la Presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, citata da Ukrinform.

Guerra Russia Ucraina, Michel rassicura Kiev: “Ricostruzione inizia oggi, parola chiave è fiducia”

Diretta guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Michel rassicura Kiev: “Ricostruzione inizia oggi, parola chiave è fiducia”

13.03Mosca annulla la parata militare del 9 maggio nelle autoproclamate repubbliche di Donetsk e Lugansk. Lo ha annunciato il vice capo dell’Amministrazione presidenziale russa Sergei Kiriyenko, citato da Unian. “La parata della vittoria e la marcia del reggimento immortale in questo giorno della vittoria a Donetsk e Lugansk è ancora impossibile da tenere. Ma quel momento arriverà presto e le parate della vittoria passeranno per le strade del Donbass, ha spiegato Kiriyenko.

12.55“Dobbiamo agire subito per ridurre le sofferenze del popolo ucraino. Ora servono 5 miliardi di euro al mese per tenere in piedi il Paese, in modo che insegnanti, infermiere e dottori ricevano gli stipendi. Noi vi aiuteremo a ricostruire case, ospedali e scuole. Questo il messaggio del Presidente del Consiglio europeo Charles Michel ai cittadini ucraini. La ricostruzione inizia oggi, non in un futuro lontano. La parola chiave è fiducia, perché noi abbiamo fiducia nell’Ucraina, ha aggiunto. 

12.33 –  I corridoi umanitari all’acciaieria Azovstal di Mariupol “stanno funzionando”. Lo comunica il Cremlino, citato dalla TASS.

Guerra Russia Ucraina, Zelensky lancia campagna globale di raccolta fondi

Diretta guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Zelensky lancia campagna globale di raccolta fondi

11.22 – Lanciata raccolta fondi in sostegno dell’Ucraina, lo annuncia il Presidente Zelensky su Twitter. Abbiamo lanciato l’iniziativa globale United24. Il suo primo componente è una piattaforma online per raccogliere fondi a sostegno dell’Ucraina – scrive Zelensky – presto verranno aggiunti altri progetti e programmi. Puoi fare una donazione in 1 clic da qualsiasi paese. Insieme vinceremo!”, conclude.

11.17 – Ieri le Forze Armate di Kiev hanno distrutto 2 aerei, 4 droni e 3 missili cruise dell’Esercito russo. Lo comunica l’Ufficio stampa del Comando delle Forze armate ucraine, citato da Ukrinform. “Sono stati distrutti 9 obiettivi aerei degli occupanti russi: due aerei, 4 droni, 3 missili cruise”, si legge in una nota.

11.11 – Una donna è rimasta uccisa durante i bombardamenti dell’esercito russo nella Regione di Zaporizhzhia, nell’Ucraina sud-orientale. Lo rende noto l’Amministrazione militare regionale, citata dal Kyiv Independent. La donna è morta in un edificio residenziale a Polohy colpito dalle bombe delle truppe di Putin.

Diretta guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, battaglia sanguinosa all’acciaieria Azovstal. Prokopenko: “Manteniamo la difesa”

10.49“Per il secondo giorno consecutivo, l’Esercito russo ha fatto irruzione nello stabilimento. Ci sono battaglie pesanti e sanguinose. Così il comandante del Battaglione Azov Denis Prokopenko in un videomessaggio registrato questa notte dall’interno dell’acciaieria Azovstal di Mariupol. “Ringrazio il mondo intero per l’enorme sostegno della guarnigione di Mariupol – aggiunge Prokopenko – i nostri soldati se lo meritano. Nonostante tutto, continuiamo a eseguire l’ordine: mantenere la difesa, conclude.

10.40“A partire da ora se c’è un inferno nel mondo è ad Azovstal. Gli ultimi 11 chilometri quadrati di libertà a Mariupol sono stati trasformati in un inferno”. Lo ha detto il Consigliere del Sindaco di Mariupol Petro Andriushchenko, citato dalla CNN. “Intensi attacchi sull’acciaieria – prosegue Andriushchenko – non si sono fermati per tutta la notte e stanno continuando. Un assalto senza sosta, anche di notte con la regolazione del fuoco dei droni. In alcune zone, le ostilità sono già oltre la recinzione dello stabilimento”, conclude.

10.33 – Il Ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba ha condiviso su Twitter il toccante testo di Yehor, 8 anni.‘Dal 24 febbraio, i miei due cani sono morti, mia nonna Halya e la mia amata Mariupol’, ha scritto Yehor nel suo diario mentre si nascondeva dalle bombe russe. Anche suo nonno è morto. Lui, sua sorella e la loro madre sono rimasti feriti. L’Ucraina non si arrenderà né si stancherà mai. Dobbiamo prevalere, il tweet del Ministro ucraino.

Guerra Russia Ucraina, Zelensky: “Mantenere cessate il fuoco per evacuare civili da Azovstal”

diretta guerra russia ucraina
Guerra Russia Ucraina, Zelensky: “Mantenere cessate il fuoco per evacuare civili da Azovstal”

10.17Cinque civili sono rimasti uccisi durante i pesanti bombardamenti russi nella Regione di Luhansk. Lo riferisce il Governatore regionale Serhiy Haidai, citato dal Kyiv Independent. Le Forze Armate russe hanno attaccato le aree residenziali nell’Oblast di Luhansk 24 volte, ha precisato Haidai.

10.11“L’Italia ha donato 45 veicoli antincendio all’Ucraina. Questa attrezzatura cruciale è appena arrivata nell’hub logistico dell’Ue in Slovacchia, da dove verrà spedita in Ucraina. La consegna è stata coordinata dal nostro Meccanismo di protezione civile Ue. Lo ha annunciato su Twitter la Commissione europea.

10.01“Per salvare le persone che si trovano nei sotterranei di Azovstal, fra cui donne e bambini, dobbiamo mantenere il cessate il fuoco. Lo ha detto il Presidente ucraino Volodymyr Zelensky durante il suo ultimo videomessaggio alla Nazione. “La parte ucraina è pronta a farlo, serve tempo per far uscire la gente da questi sotterranei”, ha aggiunto.

Guerra Russia Ucraina, Scholz: “Continuerò a parlare con Putin, ma non dobbiamo farci illusioni”

diretta guerra russia ucraina
Guerra Russia Ucraina, Scholz: “Continuerò a parlare con Putin, ma non dobbiamo farci illusioni”

09.50“Continuerò a parlare con Putin”. Lo ha detto il Cancelliere tedesco Olaf Scholz durante una conferenza stampa. Scholz ha ribadito di voler proseguire nei colloqui sia con il Presidente russo che con Zelensky, “tuttavia la situazione è quella che è, non dobbiamo farci illusioni. Una pace imposta con i diktat non funzionerà, la Russia dovrebbe immediatamente far tacere le armi”, ha aggiunto.

09.41 – L’Esercito ucraino sta bombardando i villaggi di confine nella Regione russa di Belgorod. Lo rende noto il Governatore regionale Vyacheslav Gladkov, citato dalla TASS, sul suo canale Telegram.

09.33“Nelle ultime 24 ore un totale di 10.617 persone, tra cui 1.421 bambini, sono state evacuate nel territorio della Federazione Russa dalle aree pericolose delle Repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk e dall’Ucraina senza la partecipazione delle autorità ucraine”. Lo ha annunciato il capo del Centro di controllo della difesa nazionale russo Mikhail Mizintsev, citato da Interfax, nel corso di una conferenza stampa.

Guerra Russia Ucraina, Cremlino simula attacchi con missili nucleari a Kaliningrad

Diretta guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, Cremlino simula attacchi con missili nucleari a Kaliningrad

09.22 – Dall’inizio dell’invasione russa del 24 febbraio almeno 221 bambini sono rimasti uccisi, 408 invece quelli feriti. I numeri dovrebbero essere più alti in quanto non includono le vittime nelle aree in cui sono in corso le ostilità e nelle aree temporaneamente occupate o liberate di recente. Lo rende noto l’Ufficio del Procuratore generale ucraino, citato dal Kyiv Independent.

09.09 – L’Esercito russo ha effettuato alcune esercitazioni con attacchi simulati di missili capaci di trasportare testate nucleari nell’enclave occidentale di Kaliningrad, tra Polonia e Lituania. Lo ha reso noto il Ministero della Difesa russo in una nota, in cui si specifica che le unità di combattimento hanno anche effettuato “operazioni in condizioni di radiazioni e contaminazione chimica”.

09.00 – Gli Stati Uniti hanno fornito informazioni di intelligence che hanno aiutato i militari di Kiev a uccidere diversi generali russi, morti in azione durante i combattimenti. Lo riferisce il New York Times che cita fonti dirigenziali americane. I generali di Mosca eliminati sono 12.

Guerra Russia Ucraina, cronaca del settantunesimo giorno di conflitto

Il conflitto tra Russia e Ucraina giunge al settantunesimo giorno, proseguono i combattimenti nell’area dell’acciaieria Azovstal, ieri persi e poi ristabiliti i contatti con i difensori asserragliati all’interno dell’impianto siderurgico. Zelensky assicura: “Nessuno può dire per quanti giorni andrà avanti questa guerra. Credo però che il giorno della nostra liberazione si stia avvicinando”. E mentre slitta l’accordo sull’embargo al petrolio russo, con congelamento del sesto pacchetto di sanzioni Ue, il Cremlino simula attacchi con missili nucleari a Kaliningrad.

Diretta guerra Russia Ucraina
Guerra Russia Ucraina, cronaca del settantunesimo giorno di conflitto

Intanto questa notte allarmi antiaerei hanno risuonato in tutta l’Ucraina, raid russi ed esplosioni in diverse città del Paese. Colpite anche Kiev e Kharkiv, mentre Mosca annuncia il cessate il fuoco a Mariupol: “Tregua di tre giorni per permettere l’evacuazione dei civili”.