Charlene di Monaco, il taglio di capelli nasconde una certezza | Il paragone con Diana spaventa il Principato

Charlene di Monaco, la donna sta avendo non pochi problemi personali: la condizione precaria si nota anche dal taglio di capelli.

Diamoci un taglio. Deve averlo pensato più d’una volta Charlene di Monaco le cui vicende con il Principe Alberto non sembrano essere idilliache: via dal Principato per problemi personali. C’è chi dice un’operazione chirurgica sbagliata, ma il castello di carte ormai non regge più. Charlene è depressa: distrutta da una malattia invisibile che, spesso, porta a fare cose indicibili.

Charlene di Monaco, taglio di capelli (ANSA)

La donna non ha mai mostrato arrendevolezza, magari fragilità, ma sempre in maniera convinta e risoluta. Le voci sui problemi di droga sono infondate: esistono delle dipendenze che riguardano l’assunzione di farmaci, ma c’è dell’altro. La donna ricorrerebbe spesso a questi metodi poiché più volte avrebbe tentato di togliersi la vita: cocktail farmaceutico. Troppo facile e soprattutto non sono i medicinali comuni a farla da padrone nel caso di Charlene. Regnano gli psicofarmaci.

Charlene di Monaco, taglio netto con il passato: l’acconciatura non nasconde la crisi

Stesso epilogo della parabola di Lady D. Lei niente psicofarmaci, all’inizio, ma poi la bulimia e la depressione hanno cominciato a farsi largoi: nel caso della monegasca, il problema sarebbe il protocollo reale e divergenze sui figli con l’educazione da dare. Alberto vorrebbe proseguire la tradizione. Charlene no, per questo viene tenuta il più possibile lontano da Palazzo.

Charlene di Monaco
La Principessa in crisi (ANSA)

Mettere la testa sotto la sabbia non serve a niente. Allora Charlene se la taglia: sfoggia un undercut che è quanto di più scomodo nella Famiglia Reale poiché sarebbe associato a un messaggio androgino che, dal Principato, non vogliono sentire. Tante le domande aperte, ma la (unica) certezza è che rappresenta la mascolinità contro i dettami del potere. Tagliare i rami secchi. Charlene ha incominciato dai capelli, proprio come Diana insegna. Il taglio “alla maschietta” rispetta la volontà (taciuta) della donna di ricominciare. Magari con una prospettiva diversa. Senza rimpianti, ma con tante velleità.