Twitter, il metodo Musk al via | Come cambia il social: le tre novità più importanti

Twitter, comincia l’avventura di Elon Musk: un’operazione di delisting che modificherà diversi aspetti della piattaforma. I più importanti.

Elon Musk è proprietario di Twitter. Il fondatore di Tesla piazza il colpaccio: un’operazione durata settimane, programmata da mesi e chiusa in pochi giorni. Non senza problemi perchè tra il dire e il fare ci sono di mezzo i capitali e le possibilità: quelle di Musk, nella fattispecie, sono 44 miliardi e mezzo.

Twitter cambia
Twitter, Musk rivoluziona il celebre social (ANSA)

Tanto è costato impossessarsi di Twitter, ma i guadagni – secondo le recenti stime – saranno anche di più: il progetto del miliardario è ambizioso. Vuole riformulare la concezione della piattaforma rendendola più libera e fruibile: il suo insediamento è avvenuto all’insegna della “libertà di parola”, frase che ripete come un mantra nei messaggi social da ieri notte. Appena chiuso il trading, le prime dichiarazioni: “Spero che mi seguano anche i miei detrattori – cinguetta – perchè anche questo significa essere liberi”.

Twitter, Elon Musk pronto a cambiare: cosa si modifica

Aperto a tutti, ma soprattutto al mercato Musk che, dopo i viaggi su Marte, vuole viaggiare nella Rete e plasmare – se possibile – anche la concezione di Borsa: un’operazione di delisting più che imponente. Forse la più incisiva degli ultimi vent’anni per costi e tempistiche: prima si è preso un 10% e poi ha tagliato le ali all’uccello azzurro più famoso del mondo. Ora si ricomincia da capo: Twitter da un uccello – secondo Musk – diventerà una Fenice. Risorgerà dalle ceneri in cui era.

Twitter Musk
Il miliardario pronto a modificare la piattaforma social (ANSA)

21 miliardi di guadagno, per cominciare, poi i miglioramenti all’algoritmo rendendolo più libero, togliendo i bot e autenticando – spiega – l’identità di tutti gli utenti. Processo che, però, sottolineano i detrattori, potrebbe agevolare un controllo subdolo specialmente sui dati per indirizzare il mercato e non solo. Come se chi avesse governato finora, dalla Sylicon Valley, avesse vissuto in un altro mondo. Quindi il controllo sui dati e le informazioni è parte della questione: il punto sono i numeri e come, eventualmente, agire sulle masse. 217 milioni di utenti giornalieri, un tesoretto con cui fare i conti. Gli esperti di insider trading già si fregano le mani. Musk è pronto alla rivoluzione.