Guerra Ucraina, la Russia mette in campo Alexander Dvornikov | Chi è il nuovo generale

La Russia cambia strategia con un nuovo leader: Alexander Dvornikov scende in guerra contro l’Ucraina. Chi è il nuovo generale al comando dell’esercito russo?

Secondo quanto appreso da fonti occidentali, al comando delle truppe russe ora c’è Alexander Dvnornikov. Veterano delle operazioni russe in Siria, ora scelto per dirigere la guerra contro l’Ucraina.

guerra ucraina russia
Guerra Ucraina, la Russia mette in campo Alexander Dvornikov, chi è il generale russo (Ansa)

La notizia è trapelata in anonimato all’emittente britannica Bbc da un funzionario russo di alto livello. La fonte ha dichiarato: “Il generale ha una vasta esperienza in campo militare, ci aspettiamo di veder migliorare il comando e il controllo generale delle truppe russe in Ucraina.”

Guerra Ucraina, la Russia sceglie Alexander Dvornikov | Chi è il nuovo generale

La decisione del Cremlino di apportare un cambio al vertice militare arriva dopo che l’esercito russo ha fallito nel conquistare le grandi città dell’Ucraina nonché dopo aver subito pesanti perdite sul campo.

guerra ucraina generale russo
Chi è Alexander Dvornikov, nuovo generale dell’esercito russo (Pixabay)

Prima di questa decisione, le forze armate russe venivano organizzate e comandate separatamente sul campo. Questo modo di agire ha causato un mancato coordinamento tra diversi comandi. Con il generale Alexander Dvornikov questo non dovrebbe più succedere poiché sarebbe l’unico uomo ad essere al comando dell’intera operazione speciale.

Sono passati 44 giorni dall’inizio dall’invasione russa e, come ha ribadito il Pentagono, Mosca ha fallito i suoi due obiettivi primari: “Non è riuscita a rovesciare il governo di Zelensky ne, tantomeno, a conquistare Kiev”.

Da qui, pochi giorni fa, la Russia ha comunicato la modifica dei propri obiettivi in Ucraina concentrando le proprie operazioni nel Donbass, (a Est dell’Ucraina).

Man mano i militari russi si sono ritirati dal Nord dell’Ucraina, seppur ancora continuano i bombardamenti in diverse aree del Paese, nel Sud Ovest dell’Ucraina.

Ma l’Ucraina ritiene che Mosca possa a breve concentrarsi su città dell’Est come Mariupol e Kharkiv per poi attaccare definitivamente Kiev.
Sembra che ora Mosca abbia fretta più per ragioni politiche che prettamente militari. Ecco che il generale veterano Dvornikov sembra essere l’uomo migliore per riorganizzare l’armata russa.

Leggi anche: >>> “La guerra dei quadri” | Così la Finlandia sequestra opere d’arte alla Russia

L’imperativo politico dell’agire più in fretta possibile nasce da una tensione tra un’organizzazione militare più soddisfacente e imparare dagli errori commessi. Solo così si potranno avere tattiche migliori. Con la scesa in campo del nuovo capo dell’esercito russo, diversi analisti rivedono nell’azione del generale in Ucraina quella avuta nella brutale guerra in Siria.

“L’obiettivo è colpire gli avversari più temuti logorando l’avversario con la distruzione di depositi e raid sulle vie di rifornimento”.